Recensione Assassin's Creed Origins

(Milano)ore 11:40:00 del 07/10/2017 - Categoria: , Videogames

Recensione Assassin's Creed Origins

Inoltre, anche le missioni secondarie sono cresciute in termini di progettazione.

Tenendo conto del fatto che qualsiasi elemento “vivo” presente nel gioco, umano o animale, ha un suo proprio livello, sarà molto più facile capire se stiamo per entrare in una zona che può garantirci una sfida giusta o in un’altra in cui saremo destinati a soccombere rapidamente.
Lo stesso concetto si applica alle missioni principali. All’inizio della nostra demo, la missione che ci attendeva era fissata sul livello 18, e i membri del team di sviluppo presenti consigliavano di non affrontarla a meno di non essere almeno due livelli sotto a quello consigliato. Il momento perfetto per dimostrare che, comunque, ognuno può scegliere la sua strada grazie a un approccio più vicino a The Witcher che non agli Assassin’s Creed classici.

Inoltre, anche le missioni secondarie sono cresciute in termini di progettazione. Non sono più semplici compiti tipo “vai fino a lì, recupera questo oggetto, fine”, ma sono senza dubbio un po’ più elaborate. Il problema in questo caso - visto che abbiamo iniziato a giocare su un salvataggio con già diverse ore alle spalle e senza sapere come si era arrivati fino a quel punto.- è che non sembrano particolarmente attraenti. Per il momento, ho incontrato missioni classiche da Assassino su commissione, anche se un po’ più elaborate. È un peccato che non sia riuscito a trovare l’accesso alle piramidi, ai loro labirinti e tombe nascoste, perché sono proprio queste le aree che promettono di rendere le esplorazioni più misteriose e interessanti.

Abbiamo visto tre principali posti in cui la storia sarà ambientata, anche se non mancheranno certo le sorprese. Iniziamo dal paesaggio urbano: ammirevole perché trasmette la forza di volontà di un popolo capace di edificare con i mezzi che aveva a disposizione, principalmente massi d'ogni genere. Il risultato sono agglomerati urbani molto orizzontali e poco verticali, eccezion fatta per la parte nobile della città dove spiccano strutture imponenti da vedere e davvero appassionati da scalare. Ci si sposta poi sul letto del Nilo, terra dei coccodrilli e di tesori sommersi.

Vagare per le acqua ammirando il riflesso del sole per poi concedersi qualche esplorazione subacquea è una dei quelle attività che non vediamo l'ora di poter vivere; perfettamente integrata al gameplay ma capace di spezzare un po' i ritmi incessanti delle quest. Rimane poi quella che secondo noi sarà la punta di diamante della produzione: l'esplorazione del deserto e delle enigmatiche piramidi. In poche parole: è spettacolare. Cavalcare fra le dune perdendosi in questa distesa gialla di sabbia ci permetterà sia di vivere realmente le atmosfere egiziane ma anche -siamo certi- di scoprire tesori segreti. Imbattersi in una piramide poi vorrà dire passare almeno due, tre minuti a contemplarla, giocando con la telecamera per poterla assaporare al meglio. Senza considerare poi gli interni, pregni di misticismo ed enigmi: torcia alla mano, Bayek dovrà intrufolarsi nei più reconditi angoli della struttura per venire a capo di misteri millenari. 

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Cuphead, provato
Cuphead, provato
(Milano)
-

"Negli ultimi anni abbiamo lavorato instancabilmente per realizzare un gioco che rimanesse fedele alla nostra visione originale, per questo siamo molto eccitati che un così grande numero di persone attorno al mondo lo stia giocando." ha dichiarato Studio
Con un messaggio pubblicato sul proprio account Twitter, lo sviluppatore Studio...

Videogames: Blade Runner 2049
Videogames: Blade Runner 2049
(Milano)
-

D’altra parte, dopo aver posticipato la visione del film a una vacanza con la famiglia, piena dell’estrema empatia che i replicanti possono solo sognare, da ieri sera i miei pensieri sono occupati solo e unicamente dall’odissea dell’Agente K, e non riusci
Anche se può apparire ridondante ribadirlo, considerato lo spazio in cui sto...

The Evil Within 2, guida
The Evil Within 2, guida
(Milano)
-

Tutto gira attorno ancora allo STEM e alle sue capacità: grazie a questo congegno, Mobius ha creato Union, un luogo che rispecchia la tipica tranquilla cittadina americana di provincia, popolandola con persone provenienti dal mondo reale. 
Difficile parlare della trama di The Evil Within 2 senza anticipare qualcosa a...

Anteprima Mushroom Wars 2
Anteprima Mushroom Wars 2
(Milano)
-

Il gioco è diviso in stage che con l’andare della campagna in singolo diventano sempre più complessi.
Mushroom Wars 2 è il seguito di un capitolo già ai suoi tempi molto...

Gran Turismo Sport, cosa sapere
Gran Turismo Sport, cosa sapere
(Milano)
-

Già in questa fase GT Sport mette in chiaro la filosofia con cui è stato sviluppato dall'inossidabile Kazunori Yamauchi: per il creatore della saga, questo nuovo capitolo rappresenta lo scrupoloso perfezionamento di una visione già consolidata, votato sop
A poco più di una settimana dall'uscita ufficiale, GT Sport decide di concedersi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati