Recensione Assassin's Creed Origins

(Milano)ore 11:40:00 del 07/10/2017 - Categoria: , Videogames

Recensione Assassin's Creed Origins

Inoltre, anche le missioni secondarie sono cresciute in termini di progettazione.

Tenendo conto del fatto che qualsiasi elemento “vivo” presente nel gioco, umano o animale, ha un suo proprio livello, sarà molto più facile capire se stiamo per entrare in una zona che può garantirci una sfida giusta o in un’altra in cui saremo destinati a soccombere rapidamente.
Lo stesso concetto si applica alle missioni principali. All’inizio della nostra demo, la missione che ci attendeva era fissata sul livello 18, e i membri del team di sviluppo presenti consigliavano di non affrontarla a meno di non essere almeno due livelli sotto a quello consigliato. Il momento perfetto per dimostrare che, comunque, ognuno può scegliere la sua strada grazie a un approccio più vicino a The Witcher che non agli Assassin’s Creed classici.

Inoltre, anche le missioni secondarie sono cresciute in termini di progettazione. Non sono più semplici compiti tipo “vai fino a lì, recupera questo oggetto, fine”, ma sono senza dubbio un po’ più elaborate. Il problema in questo caso - visto che abbiamo iniziato a giocare su un salvataggio con già diverse ore alle spalle e senza sapere come si era arrivati fino a quel punto.- è che non sembrano particolarmente attraenti. Per il momento, ho incontrato missioni classiche da Assassino su commissione, anche se un po’ più elaborate. È un peccato che non sia riuscito a trovare l’accesso alle piramidi, ai loro labirinti e tombe nascoste, perché sono proprio queste le aree che promettono di rendere le esplorazioni più misteriose e interessanti.

Abbiamo visto tre principali posti in cui la storia sarà ambientata, anche se non mancheranno certo le sorprese. Iniziamo dal paesaggio urbano: ammirevole perché trasmette la forza di volontà di un popolo capace di edificare con i mezzi che aveva a disposizione, principalmente massi d'ogni genere. Il risultato sono agglomerati urbani molto orizzontali e poco verticali, eccezion fatta per la parte nobile della città dove spiccano strutture imponenti da vedere e davvero appassionati da scalare. Ci si sposta poi sul letto del Nilo, terra dei coccodrilli e di tesori sommersi.

Vagare per le acqua ammirando il riflesso del sole per poi concedersi qualche esplorazione subacquea è una dei quelle attività che non vediamo l'ora di poter vivere; perfettamente integrata al gameplay ma capace di spezzare un po' i ritmi incessanti delle quest. Rimane poi quella che secondo noi sarà la punta di diamante della produzione: l'esplorazione del deserto e delle enigmatiche piramidi. In poche parole: è spettacolare. Cavalcare fra le dune perdendosi in questa distesa gialla di sabbia ci permetterà sia di vivere realmente le atmosfere egiziane ma anche -siamo certi- di scoprire tesori segreti. Imbattersi in una piramide poi vorrà dire passare almeno due, tre minuti a contemplarla, giocando con la telecamera per poterla assaporare al meglio. Senza considerare poi gli interni, pregni di misticismo ed enigmi: torcia alla mano, Bayek dovrà intrufolarsi nei più reconditi angoli della struttura per venire a capo di misteri millenari. 

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Anteprima Age of Empires Definitive Edition
Anteprima Age of Empires Definitive Edition
(Milano)
-

Capite quindi la mia felicità quando, durante l’E3 di Los Angeles, vidi apparire su schermo l’annuncio di Age of Empires: Definitive Edition: finalmente uno dei miei videogiochi preferiti di sempre sarebbe tornato in vita in una veste moderna, ma quale è
Tutti abbiamo un videogioco dell’infanzia, quel titolo che ci ha introdotti in...

Games with Gold: giochi gratis questo mese Xbox
Games with Gold: giochi gratis questo mese Xbox
(Milano)
-

Microsoft ha anticipato, come di consueto, la concorrenza annunciando di recente i Games With Gold di marzo per Xbox One e 360.
Microsoft ha anticipato, come di consueto, la concorrenza annunciando di recente...

Anteprima Path Through The Forest
Anteprima Path Through The Forest
(Milano)
-

In questo contesto si inserisce Path Through The Forest, un puzzle game che strizza l’occhio al mondo dei platform, proponendo partite mordi e fuggi perfette per un titolo mobile
Gli store dei nostri telefoni sono ormai oberati dalla quantità di titoli che li...

Anteprima Joe Dever's Lone Wolf
Anteprima Joe Dever's Lone Wolf
(Milano)
-

Inventato nel 1977 come ambientazione per una campagna di Dungeons and Dragons, il Magnamund è anche in questo caso lo sfondo delle avventure del solitario protagonista: trent'anni e ventinove libri dopo, questo universo Dark Fantasy giunge anche su Switc
Grandi librerie, negozietti di provincia, polverose edicole di più o meno note...

Anteprima Vampyr
Anteprima Vampyr
(Milano)
-

La nostra prova partiva esattamente dalla cut-scene iniziale del gioco, quella dove Reid si risveglia intorpidito in mezzo alle strade di Londra per scoprire d'esser diventato un famelico vampiro.
Vampyr è ambientato a Londra, nel 1918, ovvero il periodo successivo alla Great...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati