Raid per rubare nella scuola: beccati quattro minorenni

ROVIGO ore 20:05:00 del 10/01/2015 - Categoria: Cronaca

Raid per rubare nella scuola: beccati quattro minorenni

Raid per rubare nella scuola: beccati quattro minorenni | L’analisi di Italiano Sveglia

Se anche i nostri ragazzi minorenni o appena maggiorenni cercano di rubare addirittura nelle scuole ( cosa ci può essere di valore in una scuola, dei computer? ) allora stiamo messi proprio male. C’è da dire che il buon esempio non viene dato nemmeno dagli adulti al giorno d’oggi.

Quattro ragazzini hanno tentato di derubare una scuola media, la notte del 5 gennaio. Quattro giovanissimi, che hanno cercato di intrufolarsi all’interno dell’edificio scolastico dellescuole Bonifacio, in via della Costituzione a Rovigo, forse perché appartenenti a una baby gangspecializzata nei furti, dato che tutti avevano precedenti penali nonostante la tenera età. Ma che sono staticolti in fragrante dalla polizia, che li ha fermati e denunciati per furto. E’ successo la sera del 5 gennaio, verso le 21. I quattro giovani hanno divelto una finestra del pian terreno dell’edificio scolastico e sono entrati all’interno. In quel momento, però, è subito scattato l’allarme, in collegamento diretto con la questura. E una volante si è precipitata sul posto per vedere cosa stesse succedendo.

Sentendo le sirene delle volanti arrivare, i quattro ragazzini hanno preso un grosso spavento e hanno iniziato a scappare a gambe levate senza portare via nulla dalla scuola. Sono usciti dall’edificio sempre attraverso una finestra e si sono dispersi nelle vie limitrofe. A tre di loro, però, è andata male: la polizia è riuscita a fermare un ragazzo di 17 anni, di origini ucraine, un ragazzo di 18 anni, italiano e residente a Rovigo, e un ragazzo di 24 anni, anche lui italianissimo e residente a Rovigo. Il quarto complice, invece, è riuscito a scappare, ma non è da escludere che venga presto identificato. I tre sono quindi stati portati in questura per le operazioni di rito.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA
La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA

-

Oggi è stato dato, alla decisione del magistrato, un rilievo minimo rispetto a quello che la vicenda ebbe al momento della sua comparsa sul palcoscenico dei media
Al di là del fatto che riguarda la Raggi, questa vicenda è solo l'ennesima prova...

Lobby delle armi esultano: record sparatorie nel 2018
Lobby delle armi esultano: record sparatorie nel 2018

-

Il 2018 potrebbe essere l’anno record per le sparatorie con conseguenti stragi di innocenti negli Stati Uniti.
Il 2018 potrebbe essere l’anno record per le sparatorie con conseguenti stragi...

Stato islamico: un progetto made in USA
Stato islamico: un progetto made in USA

-

La leggenda di al-Qaida e della minaccia del “nemico estero” è sostenuta dai media e dalla propaganda governativa.
La leggenda di al-Qaida e della minaccia del “nemico estero” è sostenuta dai...

Integrazione? Carceri Francesi OSTAGGIO DELL'ISLAM (pure le italiane)
Integrazione? Carceri Francesi OSTAGGIO DELL'ISLAM (pure le italiane)

-

In Francia la polizia penitenziaria è in sciopero per i continui e sempre più frequenti attacchi ai quali sono sottoposti i secondini per mano di detenuti islamisti.
In Francia la polizia penitenziaria è in sciopero per i continui e sempre più...

L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova

-

Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio nella sua città è stato legato mani e piedi e pestato da antifascisti con il volto coperto, nella centrale via Dante.
Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati