Ragusa notizie: omicidio Loris, la svolta definitiva: madre inchiodata grazie ad una prova

RAGUSA ore 07:32:00 del 05/06/2015 - Categoria: Cronaca - Ragusa

Ragusa notizie: omicidio Loris, la svolta definitiva: madre inchiodata grazie ad una prova

Ragusa notizie: omicidio Loris, la svolta definitiva: madre inchiodata grazie ad una prova. L'autopsia sul corpo del piccolo Loris Stival inchioda la mamma Veronica Panarello

L'autopsia sul corpo del piccolo Loris Stival inchioda la mamma Veronica Panarello.  "Loris è stato strangolato tra le 9 e le 10 del mattino ed è morto per soffocamento", ha stabilito il dottor Giuseppe Iuvara incaricato dalla Procura di Ragusa di stabilire le cause della morte del bambino ucciso il 29 novembre scorso a Santa Croce in Camerina. E tra le 9 e le 10 Loris si trovava da solo in casa con la sua mamma. "Il decesso non è stato provocato dalla caduta nel canalone, bensì da una fascetta di plastica stretta intorno al suo collo", si legge nel documento pubblicato in esclusiva sul settimanale Giallo. "Quando è stato gettato, da un'altezza di tre metri, nel fosso, era già morto. La frattura del cranio, quindi, è conseguenza della caduta e non la causa del decesso". Per la Procura dunque non ci sarebbero dubbi: ad ammazzare Loris è stata la madre, da sei messi in carcere con la terribile accusa.

La contestazione della difesa - Nei giorni scorsi, rivela ancora Giallo, il legale che la difende avrebbe contestato la relazione del medico legale sostenendo che il bimbo sia stato ucciso prima, cioè alle 9, e che sia morto nello stesso luogo in cui è stato ritrovato il suo corpicino a causa del trauma cranico conseguente alla caduta nel canalone e non per via della fascetta stretta intorno al collo. Qualche settimana fa, invece, la difesa aveva spostato in avanti l'ora del decesso ipotizzando che il piccolo fosse morto più tardi, verso mezzogiorno, quando Veronica Panarello si trovava a un corso di cucina.

Resta in carcere - Il procuratore con in mano questa perizia ha ribadito ciò che i giudici del Tribunale del Riesame scrissero su Veronica a gennaio, quando bocciarono la prima richiesta di scarcerazione presentata dalla difesa: "Veronica ha tenuto una sconcertante glacialità nel simulare un rapimento a scopo sessuale e ha dimostrato un’impressionante determinazione nel liberarsi del cadavere scaraventandolo nel canalone per occultare le prove del crimine".

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
CO2: il gas che non inquina utilizzato per aumentare le tasse
CO2: il gas che non inquina utilizzato per aumentare le tasse

-

L’ecologismo della CO2 è il proseguimento dell’austerità con altri mezzi
Dalla carbon tax alla tassa sul diesel in Francia, a quella sui veicoli a...

Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO
Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO

-

Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa di ricerca, sperimentazione, controllo della salute pubblica in Italia.
Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa...

Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA
Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA

-

Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, diffusi dall'Inail per il periodo gennaio-ottobre 2018, parlano chiaro.
Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO

-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...

Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA

-

Da marzo a ottobre sono state distrutte 30 chiese, rase al suolo 4.436 case, mentre 38 mila cristiani vivono in 10 campi per sfollati. Vescovo anglicano di Jos: «Viviamo nel terrore. I musulmani ci uccidono»
Almeno 646 cristiani sono stati massacrati solo tra marzo e ottobre nel 2018, e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati