Raggi, la vogliono far fuori perche troppo pericolosa!

(Roma)ore 14:27:00 del 17/07/2016 - Categoria: Denunce, Politica

Raggi, la vogliono far fuori perche troppo pericolosa!

Atteso e temuto per i possibili sviluppi che potrebbe innescare, come anticipato da La Stampa, la documentazione dell’Autorità nazionale anticorruzione sul caso delle consulenze alla Asl di Civitavecchia della neo sindaca della capitale Virginia Raggi all

Il caso era esploso alla vigilia del ballottaggio che ha visto la Raggi spuntarla sullo sfidante del Pd Roberto Giachetti. Aperto da un articolo del Fatto che dava conto delle consulenze legali ottenute dall’avvocato Raggi per il recupero crediti della Asl Rm-F di Civitavecchia. Tra il giornale e l’allora candidata sindaca si innescò un acceso botta e risposta. Il 13 luglio 2012, sostiene il quotidiano, la Raggi ha ottenuto un primo incarico legale (per 8 mila euro lordi) dall’azienda sanitaria locale. E nel 2014 un secondo per altri 5 mila euro. L’attuale sindaca dichiara nel 2015 1.878 euro a titolo di «acconto e rimborso» della consulenza da lei fatturata nel 2014 e pagata l’anno successivo. Nient’altro. Per legge chi riveste incarichi politici e amministrativi (nel 2014 la Raggi era consigliera comunale) è tenuto a dichiarare «i dati relativi all’assunzione di altre cariche, presso enti pubblici e privati, e i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti». E «altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e indicazione dei compensi spettanti». Compensi «corrisposti», quindi, manche quelli solo «spettanti». La Raggi si difende tramite il suo avvocato, secondo il quale l’«incarico di recupero credito» era stato «regolarmente comunicato» al Comune di Roma e all’Asl. Ed entrambi gli enti ne avevano dato conto sui rispettivi siti. Quanto all’incarico di circa 8 mila euro, aggiunge il legale, «Raggi ha emesso fattura nel 2014 per euro 1.878,00 a titolo di acconto, fattura pagata solo nel 2015, ragione per cui la somma entra nella dichiarazione dei redditi del 2016». Se sia o meno tutto regolare saranno, a questo punto, i magistrati ad accertarlo.

La Procura di Roma pronta a iscrivere la Raggi nel registro degli indagati

La Casta al contrattacco? La Procura di Roma pronta a iscrivere la Raggi nel registro degli indagati perchè non ha dichiarato soldi che non ha mai ricevuto!! La vogliono fare fuori perchè troppo “pericolosa”??

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Intanto, ieri, la sindaca di Roma è stata protagonista di un nuovo blitz per l’emergenza rifiuti. Stavolta nell’impianto multimateriale di Rocca Cencia per un sopralluogo trasmesso in diretta streaming su Facebook. Un impianto che «fa tre-quattro tonnellate invece delle 200 previste», ha denunciato l’assessore alla Sostenibilità ambientale Paola Muraro: «E’ stato inaugurato ufficialmente ma è stata un’inaugurazione beffa per tutta la città». Senza contare le «condizioni di lavoro pessime» e le «scarse condizioni di sicurezza» riscontrate in prima persona dalla stessa Raggi nel suo tour nell’impianto. Nella girandola degli incontri istituzionali (ieri in Senato dal presidente Grasso e in Campidoglio con il co-fondatore del M5S Beppe Grillo), la sindaca vedrà prossimamente anche il premier Matteo Renzi «col quale programmerò un incontro».

“Falsità ideologica in atto pubblico”. I pm puntano a tempi rapidi

Atteso e temuto per i possibili sviluppi che potrebbe innescare, come anticipato da La Stampa, la documentazione dell’Autorità nazionale anticorruzione sul caso delle consulenze alla Asl di Civitavecchia della neo sindaca della capitale Virginia Raggi alla fine è arrivata a destinazione. Negli uffici della Procura di Roma, guidata da Giuseppe Pignatone, che aprirà un fascicolo nel quale il nome della prima cittadina figurerà come indagata. L’ipotesi di reato formulata sarebbe, secondo quanto filtra da Piazzale Clodio, quella contemplata dall’articolo 483 del codice penale: «Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico». Pena massima prevista 2 anni di reclusione. I magistrati puntano a chiudere l’inchiesta, qualunque dovesse essere l’esito (archiviazione o richiesta di rinvio a giudizio), in tempi rapidi. Per evitare che lo scontato clamore delle indagini nei confronti della prima carica istituzionale della Capitale possa condizionare, oltre ragionevoli termini di durata, l’azione della nuova Giunta capitolina alle prese con la delicatissima situazione della città. A cominciare dall’emergenza rifiuti.

Autore: Luca

Notizie di oggi
SGOBBARE TUTTO IL GIORNO SENZA FIATARE - ecco presente e futuro dei giovani italiani
SGOBBARE TUTTO IL GIORNO SENZA FIATARE - ecco presente e futuro dei giovani italiani
(Roma)
-

Siamo una generazione cresciuta a pane ed etica del lavoro: sapevamo che avremmo dovuto studiare molto, e bene, per poter avere un lavoro degnamente retribuito.
Siamo una generazione cresciuta a pane ed etica del lavoro: sapevamo che avremmo...

Cosa ci fanno 4 poliziotti italiani in servizio in Cina?
Cosa ci fanno 4 poliziotti italiani in servizio in Cina?
(Roma)
-

QUATTRO UFFICIALI ITALIANI (DUE DELL’ARMA E DUE DELLA POLIZIA DI STATO) SONO SBARCATI IN CINA PER PRESTARE SERVIZIO PRESSO LE ATTRAZIONI TURISTICHE DI PECHINO. MOTIVO DEL VIAGGIO: UN PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERNAZIONALE TRA CINA E ITALIA VOLTO A GARANTIRE
QUATTRO UFFICIALI ITALIANI (DUE DELL’ARMA E DUE DELLA POLIZIA DI STATO) SONO...

Come gli americani vengono spiati dai droni: I SEGRETI DELLA NGA
Come gli americani vengono spiati dai droni: I SEGRETI DELLA NGA
(Roma)
-

SPIARE I CITTADINI A CASA LORO, ATTRAVERSO DRONI. POTREBBE ESSERE LA VERA MISSIONE DELLA MISTERIOSA NGA, STRUTTURA-OMBRA DI INTELLIGENCE CREATA DA OBAMA PER EFFETTUARE SANGUINOSI BOMBARDAMENTI AGGIRANDO IL CONTROLLO DEMOCRATICO DEL CONGRESSO.
SPIARE I CITTADINI A CASA LORO, ATTRAVERSO DRONI. POTREBBE ESSERE LA VERA...

Tav Torino-Lione: un vero affare per la Francia! TANTO STIAMO PAGANDO ANCHE PER LORO!
Tav Torino-Lione: un vero affare per la Francia! TANTO STIAMO PAGANDO ANCHE PER LORO!
(Roma)
-

TAV TORINO-LIONE, VERO AFFARE. PER CHI? NON CERTO PER L’ITALIA, CHE PAGHEREBBE IN GRAN PARTE ANCHE LA TRATTA IN TERRITORIO FRANCESE DELL’IPOTETICO EURO-TUNNEL ALPINO, GIÀ NOTO COME “LA GRANDE OPERA PIÙ INUTILE DELLA STORIA”.
TAV TORINO-LIONE, VERO AFFARE. PER CHI? NON CERTO PER L’ITALIA, CHE PAGHEREBBE...

Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?
Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?
(Roma)
-

DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA O DIET CHE SIA - CI PREPARIAMO INEVITABILMENTE A INGRASSARE, ARRIVA UN'ALTRA CATTIVA NOTIZIA: SE CONSUMATE CON ASSIDUITÀ, LE BEVANDE DOLCI O DOLCIFICATE POSSONO DANNEGGIARE IL CERVELLO
DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati