Punizioni per chi non accoglie i clandestini!

ROMA ore 14:44:00 del 22/03/2016 - Categoria: Denunce, Politica, Sociale - Boldrini

Punizioni per chi non accoglie i clandestini!

Nei giorni in cui è di forte attualità il rischio dell’uscita da Shenghen,ha deciso di venire a Torino per tenere una «lecture» dedicata a uno dei padri dell’Europa, Altiero Spinelli

«Non è l’arrivo dei rifugiati a mettere in pericolo la nostra identità, al contrario lo è chiudere le frontiere». Per i Paesi che non accettano di accogliere i migranti serve una punizione: «Ad esempio ridurre i contributi europei a quei Paesi, perché si deve stare insieme nella buona e nella cattiva sorte».

La Boldrini ha accusato «quei Paesi che invocano il filo spinato e i muri contro i migranti» e ha proposto anche un «reddito minimo di dignità europeo erogato dall’Unione: ad esempio con la carbon tax e tassando le transazioni finanziarie». Tagliare fuori la Grecia da Shenghen «perché fa il suo dovere di non respingere i richiedenti asilo è paradossale» ha detto, criticando anche le politiche di austerità. La platea le ha tributato una standing ovation alla fine del discorso.

“PUNIZIONI PER CHI NON ACCOGLIE I CLANDESTINI”: BOLDRINI PERDE ANCORA OCCASIONE PER TACERE

Si parla d’Europa nell’aula universitaria alla Cavallerizza, con ospite d’eccezione Laura Boldrini, presidente della Camera. Nei giorni in cui è di forte attualità il rischio dell’uscita da Shenghen,ha deciso di venire a Torino per tenere una «lecture» dedicata a uno dei padri dell’Europa, Altiero Spinelli. «L’arrivo dei rifugiati sarebbe gestibile, ma oggi poggia solo su cinque Paesi su 28 dell’Unione» ha detto. L’iniziativa è del Centro Studi sul Federalismo di Torino, che aveva invitato Boldrini all’inaugurazione dell’anno accademico, a dicembre, ma la presidente della Camera non aveva potuto partecipare per colpa dell’influenza. Ora è tornata per tenere l’intervento programmato allora, dal titolo eloquente: «Completare l’integrazione europea: l’unica via possibile».

All’incontro erano presenti il sindaco Piero Fassino, il rettore dell’Università Gianmaria Ajani e varie autorità, tra cui il prefetto Paola Basilone, il vicesindaco Elide Tisi e l’ex ministro Elsa Fornero. Dopo aver incontrato gli «studenti federalisti» Boldrini pranza al cambio con il sindaco, il rettore e altre autorità. Nel pomeriggio riparte per Roma.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI

-

E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri, delinquenti, affamatori di popoli, di politici corrotti e arraffoni ingordi.
E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri,...

Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza

-

Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre ore al giorno per 15 anni e adesso l'Inail è stata condannata a pagare la rendita perpetua per il danno sul lavoro subito da un dipendente Telecom.  
Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre...

Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK

-

QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE COSTE LIBICHE ALLE COSTE ITALIANE, CAMPANE, SICILIANE E SOPRATTUTTO SARDE.
QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE...

LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI

-

I centri commerciali aperti con regolarità la domenica e i festivi sono certamente una comodità, ma a quale prezzo? Sicuramente, oltre alla crisi dei piccoli esercenti, a farne le spese sono i lavoratori delle grandi catene, costretti a rinunciare alla pr
E il settimo giorno si riposò, ma mai di  domenica o nei festivi I centri...

L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!
L'uso del gas in Siria? Una bufala costruita ad arte per attaccare Turchia e Russia!

-

Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la proposta di Russia e Iran di aprire un’indagine sul presunto attacco con armi chimiche in Siria. Da ricerche preliminari risulta che l’Organizzazione per la proibizione delle ar
Ieri, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha respinto la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati