Professor Aiuti muore dalle scale: ecco cosa affermava sui vaccini

(Milano)ore 13:46:00 del 16/01/2019 - Categoria: , Cronaca, Scienze

Professor Aiuti muore dalle scale: ecco cosa affermava sui vaccini

È deceduto oggi al policlinico Gemelli a Roma il professor Fernando Aiuti immunologo di fama internazionale fondatore dell’associazione Anlaids.

È deceduto oggi al policlinico Gemelli a Roma il professor Fernando Aiuti immunologo di fama internazionale fondatore dell’associazione Anlaids.

La causa della morte è ancora avvolta dalle incertezze, la stampa dice che il professore che era ricoverato per una cardiopatia ischemica si sia suicidato buttandosi giù dalle scale.

Sul caso però è intervenuta anche la procura di Roma che ha fatto un sopralluogo sulla scena del crimine ipotizzando anche il reato di omicidio.

Sul sito del professore si parla ovviamente anche di vaccini, una sezione è dedicata alle risposte che Aiuti da sugli effetti indesiderati delle vaccinazioni.

Proprio in questa sezione troviamo informazioni che forse non tutti conoscono. Leggiamo infatti:

“In genere si raccomanda di non eseguire le vaccinazioni in presenza di patologie acute e febbrili e nel caso di malattie croniche gravi è auspicabile sentire il parere di un immunologo clinico prima di sottoporsi a vaccinazioni.

In alcuni soggetti con grave deficit immunitario è auspicabile non eseguire i vaccini esavalenti, i vaccini con virus vivi ed attenuati.

In soggetti con gravi e forte allergie o stato di male asmatico è meglio consultare lo specialista. In caso di allergie alimentari a proteine dell’uovo si deve evitare la vaccinazione antinfluenzale.”

Aiuti consiglia una visita dall’immunologo prima della vaccinazione

“In particolare si consiglia di fare le vaccinazioni dopo opportuna visita dall’immunologo o da medici esperti di vaccinazioni.”

Specifica anche che: “In caso di eventi avversi documentati è possibile richiedere allo Stato o alle industrie farmaceutiche il risarcimento del danno subito.”

Questa è l’ennesima conferma che i genitori che pretendono chiarezza sulle vaccinazioni e vogliono tutte le precauzioni possibili per i loro figli non sbagliano affatto, anzi.

Qui siamo di fronte a un “mostro sacro” dell’immunologia italiana, un professore che aveva un’esperienza e una preparazione unica nel suo campo.

Fernando Aiuti era professore ordinario di Medicina Interna, Direttore e Docente della Scuola di Specializzazione in Allergologia e Immunologia Clinica, coordinatore del Dottorato di Ricerche in Scienze delle Terapie Immunologiche presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” di Roma (1980 – 2007).

Il suo Curriculum è decisamente di tutto rispetto: specialista in Malattie Infettive e Cardiologia e Libero Docente in Malattie Infettive ed in Immunologia Clinica.

Anche la carriera scientifica è impressionante: 600 pubblicazioni delle quali ben 380 sono state effettuate in riviste internazionali recensite dalla Pub Med (National Library of Medicine) (http://www.ncbi.nlm.nih.gov vedi nella Pub Med: Aiuti F.). Questi articoli sono stati citati centinaia di volte da numerosi ricercatori internazionali.

Inoltre, ha portato contributi originali alla diagnosi e terapie di malattie da immunodeficienza primitiva, di malattie infettive, autoimmuni, reumatiche, allergiche, linfoproliferative, oftalmiche, neurologiche, dell’apparato gastroenterico ed epatiche e da varie malattie rare.

E’ stato Membro dei Consigli Scientifici di numerose Società di Immunologia e Immunologia Clinica. Fondatore e Presidente della Società Internazionale delle Immunodeficienze Primitive dal 1986 al 91 e dal 1998 al 2002 Presidente della Società Italiana di Immunologia e Immunopatologia. Membro del comitato di esperti dell’O.M.S. dal 1977 al 2002 per la classificazione delle Immunodeficienze Primitive.

Vincitore di numerosi premi tra i quali: Premio Internazionale La Madonnina, conferita la Madonnina d’Oro nel 1996; Premio Internazionale G.M. Lancisi, 1975, Accademia Lancisiana; Premio San Valentino Città di Terni;Premio Internazionale Rotary Club;Premio Nazionale David di Donatello (Premio Umberto De Sica) per Medicina 2017.

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Dipendenza smartphone: giovani fino a 6 ore al giorno in attesa di notifiche
Dipendenza smartphone: giovani fino a 6 ore al giorno in attesa di notifiche
(Milano)
-

DIPENDENZA SMARTPHONE - Passano dalle tre alle sei ore al cellulare, lo usano anche a scuola nonostante i divieti, non sanno più gestire i momenti vuoti e sono in perenne attesa di una notifica per sentirsi gratificati.
DIPENDENZA SMARTPHONE - Passano dalle tre alle sei ore al cellulare, lo usano...

Coconut Black: recensione e opinioni
Coconut Black: recensione e opinioni
(Milano)
-

RECENSIONE COCONUT BLACK OPINIONI - Coconut Black è un Integratore dimagrante tutto Italiano della linea Natural Fit, è 100% naturale e senza l’aggiunta di sostanze chimiche, viene venduto in una pratica confezione contenente 15 stick, è proprio questo un
RECENSIONE COCONUT BLACK OPINIONI - Coconut Black è un Integratore...

Autismo e pesticidi: la scienza CONFERMA. Monsanto responsabile
Autismo e pesticidi: la scienza CONFERMA. Monsanto responsabile
(Milano)
-

AUTISMO E PESTICIDI, LA RELAZIONE - L’autismo (anche se sarebbe più corretto parlare di disturbi dello spettro autistico) è una condizione di disordine neuropsichico che coinvolge numerosi aspetti dello sviluppo emotivo, sociale e intellettivo di chi ne è
AUTISMO E PESTICIDI, LA RELAZIONE - L’autismo (anche se sarebbe più corretto...


(Milano)
-


Quanto vale l'Unione Europea? Quanto valgono gli "Ideali europei". Un morto,...

Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa
Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa
(Milano)
-

VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro: secondo l’ultimo rapporto della Onlus Cesvi tra il 60 e il 70% dei bambini compresi nella fascia di età 2-14 anni ha vissuto episodi di violenza tra le mura domestiche.
VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro:...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati