Probabili formazioni 12° giornata Serie A

TORINO ore 19:10:00 del 08/11/2015 - Categoria: Calcio

Probabili formazioni 12° giornata Serie A

Probabili formazioni 12° giornata Serie A. Spicca il derby Roma-Lazio

Probabili formazioni 12° giornata Serie A - Si parte sabato alle 18 con Verona-Bologna, si chiude con Sampdoria-Fiorentina domenica alle 20.45, poi altre due settimane di break, per la terza sosta stagionale dovuta agli impegni delle nazionali. La 12ª giornata di Serie A è quella del derby di Roma e delle eventuali conferme di Milan e Inter reduci dagli importantissimi successi proprio contro le romane. Al fantacalcio magari sarà il turno del riscatto: di Dzeko e Icardi, bocciati nell'ultimo weekend, probabilmente non di Totò Di Natale, a rischio per la trasferta di Napoli. Ecco le probabili formazioni con le ultime dai campi.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -VERONA-BOLOGNA — sabato ore 18  Verona: Mandorlini perde Marquez e rilancia Helander al centro della

difesa accanto a Moras. Il tecnico, ancora a secco di vittorie in questa stagione, spera di avere a disposizione Pazzini, non al 100%: con lui in attacco ci sarà Gomez a sinistra, mentre Jankovic è favorito su Siligardi per l'altro posto. A centrocampo Sala-Greco-Hallfredsson con Ionita in panchina. Bologna: Rispetto alla prima di Donadoni contro l'Atalanta, dovrebbe partire dal primo minuto Brienza, provato spesso a centrocampo in settimana. L'ex trequartista del Cesena dovrebbe rilevare Taider nella posizione di interno (con i giovani Donsah e Diawara ad occupare gli altri due posti a centrocampo). Rizzo, invece, agirà da esterno offensivo sostituendo Mounier, al quale viene concesso un turno di stop visto il periodo di appannamento fisico: il tridente sarà completato da Destro e Giaccherini. Confermato sul versante destro della difesa Rossettini, impiegato in questo ruolo nel secondo tempo della partita con l'Atalanta. Così resterebbe fuori Ferrari.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -MILAN-ATALANTA — sabato ore 20.45  Milan: Senza lo squalificato Bonaventura e gli infortunati Alex e Bertolacci, Mihajlovic è costretto a cambiare la formazione che ha sbancato l'Olimpico: a centrocampo spazio a Poli con Montolivo favorito su De Jong in regia e Kucka mezzala destra, dietro c'è Mexes, in gol all'esordio stagionale domenica sera contro la Lazio, davanti Niang più di Honda, a completare il tridente con Cerci e Bacca. In porta confermato Donnarumma, sulle fasce De Sciglio e Antonelli. Ancora fuori Abate e Balotelli. Atalanta: Reja recupera Dramé e gli regala subito un posto da titolare al posto di Bellini. Ma le novità rispetto al tonfo di Bologna saranno diverse: davanti si rivedranno Moralez e Pinilla dal 1' accanto a Gomez, a centrocampo Grassi è in vantaggio su Carmona, mentre Cigarini insidia Kurtic. Quasi certa la bocciatura di Toloi dopo l'erroraccio del Dall'Ara: al centro della difesa dovrebbero giocare Paletta e Stendardo.

TORINO-INTER — domenica ore 12.30  Torino: Emergenza difesa per Ventura che deve fare a meno degli infortunati Jansson e Maksimovic e dello squalificato Bovo. Così, a completare il reparto con Glik e Moretti dovrebbe essere Pryima, l'ucraino tesserato soltanto a ottobre al momento in vantaggio su Zappacosta. Sulle fasce Peres e Molinaro, a centrocampo Benassi, Vives e Baselli, davanti Maxi Lopez in pole su Belotti per far coppia con Quagliarella. Inter: Altra partita, altra formazione. Mancini cambia ancora e per ora sembra orientato a tornare al 4-3-1-2 per la sfida al Toro con il rilancio di Icardi, in ballottaggio con Ljajic, accanto a Jovetic, mentre il trequartista sarà Perisic. Davanti ad Handanovic, nessun dubbio sulla coppia centrale (Miranda-Murillo), mentre i terzini potrebbero essere D'Ambrosio e Telles. A centrocampo Medel davanti alla difesa, Brozovic e Kondogbia favoriti su Melo. Guarin fuori per squalifica.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -EMPOLI-JUVENTUS — domenica ore 15  Empoli: Mezza rivoluzione per Giampaolo dopo la vittoria di Palermo: ritrova il suo posto al centro dell'attacco Maccarone, con Livaja in panchina; a centrocampo Paredes favorito su Buchel con Zielinski e Maiello sicuri di giocare, in difesa Laurini dovrebbe rilevare Zambelli. Nessun dubbio, ovviamente, per il ruolo di trequartista: Saponara giocherà dietro Big Mac e Pucciarelli. Fuori per infortunio Mchedlidze. Juventus: Buone notizie per Allegri: Sami Khedira stamattina è tornato ad allenarsi in gruppo, potrebbe essere tra i convocati e andare in panchina ad Empoli. Gli unici indisponibili, al momento, rimangono Rubinho, Asamoah e Pereyra. Contro l'Empoli probabile difesa a quattro, il dubbio è tra rombo e tridente. Nel primo caso Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci e Evra (o Alex Sandro) in difesa. Marchisio, Lemina e Pogba a centrocampo con Hernanes dietro a Dybala e Morata (o Mandzukic). Con il 4-3-3, invece, fuori Hernanes e dentro Cuadrado sulla linea degli attaccanti.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -FROSINONE-GENOA — domenica ore 15  Frosinone: Dopo l'ampio turnover di Firenze, Stellone torna alla formazione tipo con un paio di dubbi: Crivello o Matteo Ciofani in difesa, Chibsah o Gori a centrocampo. Soddimo rientra dalla squalifica e si riprende il suo posto come ala sinistra nel 4-4-2, davanti sarà Daniele Ciofani a far coppia con Dionisi. Genoa: Resta in piena emergenza Gasperini che però recupera almeno due pedine preziose, De Maio e Diego Capel. Solo il primo partirà però dal 1', in una difesa con Burdisso e Ansaldi. A centrocampo Figueiras e Laxalt sulle fasce e Rincon-Tino Costa cerniera in mezzo, davanti Gkpé, Pavoletti e Perotti.

PALERMO-CHIEVO — domenica ore 15  Palermo: Gara decisiva per Iachini che si gioca la panchina e cambia formazione rispetto alla sconfitta con l'Empoli: il tecnico sembra orientare a rivoluzionare il centrocampo con Quaison al posto dell'infortunato Rigoni e il possibile inserimento di Maresca e Jajalo al posto di Hiljemark e Brugman. In difesa Vitiello in vantaggio su Struna, davanti confermati Gilardino e Vazquez. Chievo: Con Meggiorini fuori per squalifica, Inglese ha una chance in più per giocare titolare in coppia con Paloschi dopo il gol alla Sampdoria: al momento è in vantaggio su Pellissier. A centrocampo la novità potrebbe essere Rigoni al posto di Radovanovic, mentre in difesa Cesar dovrebbe rilevare Dainelli. Dubbio Birsa-Pepe sulla trequarti.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -ROMA-LAZIO — domenica ore 15  Roma: Senza lo squalificato Pjanic, Garcia perde anche Maicon e spera di recuperare FloRenzi. Niente da fare per De Rossi: il centrocampista salterà il derby per un problema muscolare. Dovrebbe farcela, invece, Keita, assente dal 26 settembre: il maliano dovrebbe vincere il ballottaggio con Vainqueur. Si profila così un 4-3-3 con Szczesny in porta, Torosidis, Manolas, Rüdiger e Digne in difesa, Florenzi, Keita (o Vainqueur) e Nainggolan a centrocampo, Salah, Dzeko e Gervinho davanti, con l'ivoriano leggermente favorito su Iago. Lazio: Pioli potrebbe ricorrere al 4-3-3 per garantire più copertura alla difesa dopo le ultime due sconfitte con Atalanta e Milan: possibile, dunque, l'inserimento di Radu in difesa con l'avanzamento di Lulic a centrocampo. A perdere il posto sarebbe così Milinkovic-Savic, col dubbio Candreva-Keita (quest'ultimo al rientro) in attacco. Davanti confermati Klose e Felipe Anderson, Hoedt insidia Gentiletti. La grande notizia è però il recupero di Parolo a metà campo.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -SASSUOLO-CARPI — domenica ore 15  Sassuolo: Di Francesco spera di recuperare Cannavaro, assente a Udine, e intanto perde Terranova: non dovesse farcela neppure il difensore napoletano, pronto Ariaudo. A centrocampo l'unica certezza è Missiroli, probabile il ritorno dal 1' di Magnanelli (in ballottaggio con Pellegrini), mentre Biondini è in vantaggio su Duncan. Davanti sicuri Berardi e Defrel, rientra dalla squalifica Sansone che dovrebbe rilevare Floro Flores. Scontato il turno di stop, anche Peluso si riprende il suo posto a sinistra con Longhi in panchina. Carpi: Il ritorno di Castori potrebbe portare subito a un cambio di modulo: l'allenatore della promozione in A pensa a un 4-4-1-1 con Letizia esterno alto a destra e Di Gaudio a sinistra. Tra le novità l'inserimento di Gagliolo al centro della difesa al posto dell'infortunato Spolli e quella probabile di Lollo in appoggio all'unica punta. Davanti, con Borriello ancora fuori per squalifica e Mbakogu out per infortunio, ci sarà infatti il solo Matos, con Lasagna in panchina.

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -NAPOLI-UDINESE — domenica ore 18  Napoli: Mertens, non convocato per la gara di Europa League, resta in dubbio anche per la sfida con l'Udinese: anche se dovesse recuperare, in ogni caso, è molto probabile che Insigne tornerà titolare nel tridente con Callejon e Higuain. Per il resto solita formazione con Reina in porta, Hysaj-Albiol-Koulibaly-Ghoulam dietro, Allan-Jorginho-Hamsik a centrocampo. Udinese: L'affatticamento all'adduttore destro costringerà quasi certamente Colantuono a fare a meno di Totò Di Natale. Il tecnico sta pensando al 3-5-1-1 con Bruno Fernandes alle spalle di Thereau, Widmer a destra con lo spostamento di Edenilson sulla fascia sinistra al posto di Ali Adnan e Iturra mezzala sinistra con Badu e Lodi a completare il centrocampo. Problemi per Danilo: non dovesse farcela (ma c'è ottimismo...), pronto Piris a comporre il reparto arretrato con Wague e Felipe. D

Probabili formazioni 12° giornata Serie A -SAMPDORIA-FIORENTINA — domenica ore 20.45  Sampdoria: Torna dal primo minuto Soriano al quale Zenga ha concesso un turno di riposo a Verona contro il Chievo, mandandolo in campo solo nel quarto d'ora finale. Dovrebbe essere questa, con la conseguente esclusione di Ivan, l'unica novità rispetto a lunedì. Per il resto difesa confermata con Viviano in porta, Cassani a destra, Silvestre-Zukanovic centrali e Mesbah a sinistra, davanti tridente con Carbonero-Muriel-Eder e Cassano in panchina. A centrocampo inamovibili Barreto e Fernando. Non sarà tra i convocati Correa, fuori un mese. Fiorentina: Il bisogno di recuperare punti in Europa League ha modificato piani e abitudini di Paulo Sousa, ma domenica a Genova dovrebbero andare in campo comunque i titolari. Il tecnico recupera Roncaglia e Alonso, a centrocampo dovrebbe schierare i due mediani (Badelj-Vecino) con l'avanzamento di Borja Valero nel ruolo di trequartista. Ilicic al momento favorito su Rossi per far coppia con Kalinic, Babacar in panchina.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Napoli Juventus non sara' MAI una semplice partita di PALLONE!
Napoli Juventus non sara' MAI una semplice partita di PALLONE!

-

Tu nun si’ cchiù Pulecenella, facive ridere e pazzià’. Mo t’arragge e pienze a’ guerra e nce parle ‘e libertà!
Nord contro Sud. Ricchi contro poveri. Industriali contro operai. I Savoia...

Il futuro del CALCIO? Stadi VUOTI, presidenti CINESI, 0 ITALIANI IN CAMPO
Il futuro del CALCIO? Stadi VUOTI, presidenti CINESI, 0 ITALIANI IN CAMPO

-

Questo segnerà con buone probabilità la fine del calcio come lo conosciamo noi.
Il calcio-mercato in Europa non è ancora cominciato che già diversi campioni...

Juve irriconoscibile? I MEDIA LA ELOGIANO, I TIFOSI LA MASSACRANO!
Juve irriconoscibile? I MEDIA LA ELOGIANO, I TIFOSI LA MASSACRANO!

-

Niente circo, viviamo in bianco e nero. Come dire: ci sta. Ci può stare, al netto dei gusti di ognuno. Niente da dire, niente da aggiungere.
Niente circo, viviamo in bianco e nero. Come dire: ci sta. Ci può stare, al...

Serie A POCO COMPETITIVA? Sapete QUANTI SOLDI PRENDONO LE RETROCESSE?
Serie A POCO COMPETITIVA? Sapete QUANTI SOLDI PRENDONO LE RETROCESSE?

-

Per la stagione in corso (2017/18) resteranno in vigore le norme precedenti, che in particolar modo per quanto riguarda la quota residuale vedevano garantita la cifra “avanzata” al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A ma solamente nel caso i
Cambia anche il paracadute in Serie A. Il nuovo statuto della Lega infatti...

CAMPANE DA MORTO PER L'ITALIA: L'USCITA DAI MONDIALI LA GIUSTA PUNIZIONE PER IL NOSTRO PAESE
CAMPANE DA MORTO PER L'ITALIA: L'USCITA DAI MONDIALI LA GIUSTA PUNIZIONE PER IL NOSTRO PAESE

-

Campane a morto per l’Italia: «Personalmente vedo l’uscita dal girone finale dei mondiali di calcio come la Nemesi, la giusta punizione per un paese cantato da Dante quale regno dell’ignavia».
Campane a morto per l’Italia: «Personalmente vedo l’uscita dal girone finale dei...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati