Preparazione Pasta con baccelli di piselli

(Bari)ore 19:28:00 del 18/04/2017 - Categoria: , Cucina

Preparazione Pasta con baccelli di piselli

I baccelli dei piselli sono da sempre commestibili, vi basterà pensare che nella Francia del Medioevo i piselli venivano chiamati “mange-tout”, perché si consumavano sia i semi, sia i baccelli.

baccelli dei piselli sono comunemente chiamati bucce e, anche se molti italiani non ne hanno familiarità, possono essere consumati con un gran numero di ricette.

Tecnicamente parlando, i baccelli dei piselli sono un frutto al pari di mele o pere! Botanicamente, i baccelli si sviluppano da fiori e producono semi (i piselli) al pari di qualsiasi frutta. I baccelli dei piselli sono da sempre commestibili, vi basterà pensare che nella Francia del Medioevo i piselli venivano chiamati “mange-tout”, perché si consumavano sia i semi, sia i baccelli. Nella cultura culinaria delle Filippine, i piselli vengono consumati ancora custoditi nelle bucce!

Chi di noi non conserva il lontano ricordo dei pomeriggi in compagnia della nonna trascorsi a sgranare piselli chiacchierando seduti al tavolo? Le ore passavano piacevolmente mentre la ciotola si riempiva di brillanti semi verdi e una montagna di baccelli si accumulava lentamente ai nostri piedi, destinata ad essere irrimediabilmente uno scarto… anche le bucce dei piselli possono diventare ottimi ingredienti per piatti deliziosi, in un'ottica di cucina di recupero! Dopo la spadellata di scorze di fave, vi proponiamo un’altra gustosa ricetta anti-spreco: pasta con baccelli di piselli. Scoprite come trasformare le scorze di questi freschi ortaggi primaverili in una delicata crema che servirà da base vellutata per un primo piatto dalle tinte tricolori: il verde dei pisellini, il rosso dei peperoni e il bianco della burrata accenderanno la tavola con un’esplosione di sapori e consistenze davvero irresistibile. La pasta con baccelli di piselli è una ricetta che unisce funzionalità e creatività, un vero esempio di cucina virtuosa che conquisterà anche nonne e mamme… cosa aspettate a invitarle a cena?

Ingredienti

Fusilli 5 cereali 320 g Pisellini freschi da pulire 1 kg Peperoni rossi 1 Burrata 100 g Scalogno 1 Vino bianco 30 g Panna fresca liquida 10 g Basilico 6 foglie Acqua q.b. Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

Preparazione

Come preparare la Pasta con baccelli di piselli

Pasta con baccelli di piselli

Per preparare la pasta con baccelli di piselli, per prima cosa preriscaldate il forno a 240° in modalità ventilata. Lavate i baccelli interi, poi sgranate i piselli e tenete da parte i baccelli (1), a cui successivamente rimuoverete il picciolo (2); in tutto avrete bisogno di 100 g di piselli sgranati e 200 g di baccelli. Mondate lo scalogno e tagliatelo a fettine sottili (3).

Pasta con baccelli di piselli

Scaldate un filo d’olio in una padella ampia, aggiungete lo scalogno (4) e lasciatelo soffriggere a fiamma dolce per qualche minuto. Unite i piselli (5) e fateli rosolare per un paio di minuti, poi sfumate con il vino bianco (6) e continuate a cuocere per circa 10 minuti.

Pasta con baccelli di piselli

Nel frattempo versate un filo d’olio in un pentolino a bordi alti, aggiungete i baccelli (7) e copriteli con l’acqua (8). Unite le foglie di basilico (9), salate, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma dolce per 15-20 minuti.

Pasta con baccelli di piselli

Mentre i baccelli cuociono, lavate e asciugate il peperone intero, poi sistematelo su una leccarda foderata con carta forno; conditelo con olio (10), sale e pepe (11) e infornatelo nel forno ventilato preriscaldato a 240° per almeno 20 minuti. Nel frattempo, mettete a bollire una pentola capiente di acqua salata. Quando i baccelli saranno cotti e l’acqua all’interno del pentolino si sarà ridotta di almeno un terzo, trasferiteli in un contenitore alto e stretto (12).

Pasta con baccelli di piselli

Aggiungete un mestolo dell’acqua di cottura dei baccelli (13), unite la panna fresca (14) e frullate con un frullatore a immersione (15) per ridurli in crema, poi aggiustate di sale.

Pasta con baccelli di piselli

Setacciate la crema ottenuta attraverso un colino a maglie strette (16) per ottenere una consistenza liscia e vellutata, poi copritela con pellicola a contatto (17) e tenetela da parte, a temperatura ambiente. Quando il peperone sarà cotto (18), trasferitelo su un tagliere e rimuovete il picciolo insieme ai semini interni.

Pasta con baccelli di piselli

Aprite il peperone a metà ed eliminate la pelle (19), poi tagliatelo a striscioline (20). Nel frattempo l’acqua per la pasta sarà arrivata a bollore, quindi versate i fusilli (21) e fateli cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

Pasta con baccelli di piselli

A questo punto rimettete la padella con i piselli sul fuoco, aggiungete le striscioline di peperone (22) e fateli cuocere a fiamma dolce per una decina di minuti. Quando la pasta sarà al dente, scolatela direttamente nella padella con i piselli e i peperoni (23), aggiustate di pepe e fatela saltare brevemente per amalgamarla al condimento, aggiungendo se necessario un mestolo dell’acqua di cottura (24), poi spegnete il fuoco.

Pasta con baccelli di piselli

Distribuite la vellutata di baccelli nei piatti da portata, aggiungete la pasta condita con i peperoni e i piselli (25) e completate con qualche filo di burrata (26). Condite con un filo d’olio e una macinata di pepe e la vostra pasta con baccelli di piselli è pronta per essere servita (27)!

Conservazione

La pasta con baccelli di piselli può essere conservata in frigorifero, in un contenitore ermetico, per circa 4 giorni. Si sconsiglia la congelazione. Se desiderate, potete congelare la vellutata di baccelli, ma tenete presente che il colore diventerà più scuro a causa dell’ossidazione.

Consiglio

In alternativa alla burrata, potete optare per un altro formaggio a pasta molle come lo stracchino, oppure per uno dalla consistenza più compatta, come per esempio la ricotta infornata. Se volete giocare con i profumi, potete sostituire le foglie di basilico con la menta e aggiungere una grattugiata di scorza di limone alla fine!

Autore: Carla

Notizie di oggi
Pollo alla cacciatora, preparazione
Pollo alla cacciatora, preparazione
(Bari)
-

Per chi non dovesse conoscere questa meravigliosa ricetta, si tratta di pollo tagliato in pezzi, rosolato in padella e profumato gli odori classici: cipolla, sedano e carota.
Nonostante siano in molti a rivendicare la paternità, sembra che la ricetta...

Petto di pollo al forno con scamorza, preparazione
Petto di pollo al forno con scamorza, preparazione
(Bari)
-

Conservate il pollo in frigorifero per un paio di giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.
Petti di pollo al forno con pomodorini e scamorza, un secondo piatto facilissimo...

Insalata di cavolo cappuccio, preparazione
Insalata di cavolo cappuccio, preparazione
(Bari)
-

A noi piacciono talmente tanto che preferiamo gustarle tutto l’anno.
Solitamente siamo abituati a gustare le insalate durante la stagione calda: sono...

Mostaccioli napoletani, come fare
Mostaccioli napoletani, come fare
(Bari)
-

Si tratta di una delle più emblematiche ricette della tradizione grazie alla caratteristica forma di rombo e la copertura di cioccolato fondente.
L'aria natalizia che si respira nella città di Napoli ha un profumo...

Sorbetto alle nocciole, preparazione
Sorbetto alle nocciole, preparazione
(Bari)
-

I più tradizionalisti penseranno subito al sorbetto al limone, che con le sue note asprigne rinfresca il palato e aiuta la digestione… i più innovativi magari oseranno con un sorbetto di ananas e menta, mentre gli amanti dell’espresso sceglieranno sicuram
Cosa c’è di meglio di un bel sorbetto per concludere un lauto pasto? I più...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati