Pescara senza euro: sarà fallimento?

PESCARA ore 14:29:00 del 12/08/2014 - Categoria: Cronaca, Economia

Pescara senza euro: sarà fallimento?

I cantieri sparsi per la città non possono essere più pagati da un Comune che ormai ha le casse vuote e non può spremere i propri cittadini

Sarebbe stato decisamente più semplice andarsene al mare, prendersi un po' di sole, gustarsi il venticello sugli scogli e spegnere il cellulare di servizio. In un'Italia che va a rotoli, in cui lavorare nel mese di agosto per i nostri rappresentanti politici equivale grossomodo ad alcune delle fatiche di Ercole, c'è ancora chi non si arrende. Chi vuole davvero essere di esempio a chi lo ha eletto, scegliendo di essere l'ultimo che abbandona la nave.

E quella di Pescara, per la precisione del Comune di Pescara, è una nave che sta affondando. Che sta colando a picco, sommersa da una situazione debitoria oltre ogni limite della decenza. Palate di milioni, grossomodo 40, che i cittadini non possono più trovare nei loro portafogli. Sono già stati spremuti a suon di tasse e tariffe, ma ora la brutta scoperta ha gettato un'intera città nella disperazione. Pescara è, senza troppi giri di parole, a rischio default. Non ha i soldi per far fronte ai pagamenti delle opere pubbliche (inopportunamente) appaltate dalla precedente Amministrazione. Gli attuali amministratori sostengono che chi li ha preceduti abbia ha agito nei cinque anni scorsi evidentemente in Maniera elettoralistica, aprendo decine di cantieri in tutta la città per far colpo sui cittadini.

Invece, il boomerang stavolta è doppio. Non solo i cittadini abruzzesi non hanno riconfermato gli amministratori uscenti, ma si sono pure ritrovati con una pessima sorpresa nel bel mezzo dell'estate. E la sensazione è che l'autunno possa essere - finanziariamente parlando - ancor più caldo di luglio ed agosto. Pescara è uno dei tanti Comuni sparsi per la penisola che sta vivendo una situazione economica drammatica, frutto delle scriteriate scelte romane e delle decisioni tutt'altro che eccellenti prese dai politici di destra così come di sinistra. L'incapacità di guardare al futuro ha generato degli autentici... mostri. Così, l'Amministrazione di Pescara ha scelto la via della trasparenza. D'accordo col prendersi le proprie responsabilità, ma è pur giusto ribadire che il presente è figlio del passato recente. Ovvero che le ragioni di questo collasso economico da 40 milioni di euro va ricercato in chi ha guidato il Comune dal 2009 a pochi mesi fa.

Nel dettaglio risulta che per il 2009 su 8,5 milioni di investimenti ce ne sono da pagare ancora 2,4, per il 2010 su 12,6 investiti 2,5 da saldare, per il 2011 su 13 milioni 8,7 da pagare e infine su 14,6 investiti, ancora 14,1 da pagare. In totale su 48,9 milioni di investimenti ci sono 28 milioni ancora da pagare, senza contare le liquidazioni riguardanti il Ponte Nuovo e gli argini golenali che da soli assorbono altri 10 milioni di euro. In totale 40 milioni da pagare entro la prossima annualità a fronte di una disponibilità di 12/14 milioni. Per questo Pescara sta valutando con la Regione l'innalzamento della quota del Patto di Stabilità. E lo sta facendo nel mese di agosto. Altro che vacanze, qualcuno tiene ancora ai propri cittadini...

Autore: Albertone

Notizie di oggi
Palermo: se paghi la tassa sui rifiuti viaggi gratis
Palermo: se paghi la tassa sui rifiuti viaggi gratis

-

Paghi la tassa sulla spazzatura? Hai diritto a viaggiare gratis sui mezzi cittadini
VIAGGI GRATIS SE PAGHI L'IMMONDIZIA - "Uno dei problemi più gravi che assillano...

Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE

-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti

-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori

-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!

-

Il Codacons denuncia all'Agcom e all'Antitrust la ricarica premium, novità messa sul mercato da Tim, Vodafone e Wind.
Il Codacons ha formalizzato il pensiero di milioni di utenti italiani sotto...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati