Per i TG va tutto bene..ma noi siamo CIRCONDATI da disoccupati

(Bari)ore 23:47:00 del 07/10/2017 - Categoria: , Denunce, Economia, Politica

Per i TG va tutto bene..ma noi siamo CIRCONDATI da disoccupati

Le occupate sono aumentate di 47mila unità, mentre gli uomini con un posto sono diminuiti di 11mila. Il miglioramento interessa tutte le classi di età ad eccezione dei 35-49enni

Tasso di disoccupazione in discesa di 0,2 punti percentuali all’11,2%, ma solo grazie all’attivazione di contratti a termine. Mentre i dipendenti a tempo indeterminato sono diminuiti di 2mila unità. I dati Istat sul mese di agosto evidenziano poi un forte divario di genere: i nuovi occupati sono tutte donne. Quelle con un posto sono aumentate di 47mila unità, mentre gli uomini occupati diminuivano di 11mila. Il saldo netto è positivo per 36mila unità, mentre rispetto all’agosto 2016 se ne contano 375mila in più di cui 350mila a termine.

Beato chi crede ancora a queste notizie ! È dal 2011 che vedono luci varie ,la realtà è che tra disoccupati bassi redditi e poveri, e con il SSN che ti fa attendere mesi per una visita esame ecc ,si rinuncia anche alle cure mediche. C' è qualche agenzia che verifica questa realtà?

C'è da dire anche che questi risultati, per quanto considerati buoni e canvalidanti il JA, ne sanciscono invece il fallimento. Quando quella legge è stata introdotta, il legislatore aveva considerato la presenza dell'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori quale il maggiore ostacolo alla crescita dei contratti a tempo indeterminato: se c'è questo ostacolo ottocentesco, si diceva, le aziende non possono assumere in questo modo: le famose aspettative razionali.

La battaglia politica fu condotta dal PD sulla base dell'idea che uno shock dal lato dell'offerta, ottenuto riducendo il prezzo della merce forza-lavoro e gli ostacoli che impedivano alla classe dei compratori di tale merce di disfarsene a piacimento, come si fa con un giocattolo rotto, avrebbe reso il contratto a tempo indeterminato e a tutele crescenti "la forma principale" di rapporto di lavoro. A distanza di anni vediamo come questa tendenza non si è affatto manifestata e vediamo che il contratto a tempo determinato rimane la scelta principale dei prenditori di lavoro. Allora potremmo concludere che "il problema" non fosse l'art. 18 e che altre siano le forze che muovono i salari e l'occupazione. Di certo la fase espansiva del ciclo e la riforma Fornero, che ha fermato al lavoro persone che prima sarebbero andate in pensione, hanno aiutato i numeri, ma in un mercato, se tutti attorno a te crescono al doppio o al triplo della tua velocità, significa che sei solo al traino.

Si vede che si avvicinano le elezioni da ora a Marzo..vedrete che ci diranno che la disocupazione è vicina allo zero....che le pensioni minime saranno portate almeno a 1000 €. al mese..elimineranno la Legge Fornero..dentisti e veterinari gratis...coloro che hanno animali gli verrà dato un bonus di 300€. al mese..condoneranno tutti gli abusi..80 €.come bonus fedelta'...Università gratis per tutti...che i ristoranti sono pieni...che l'acqua sarà finalmente pubblica...che svuoteranno le carceri... che faranno ponti..strade..chiese..toglieranno tutte le tasse ..anche le accise sulla benzina...subito dopo le votazioni ..chi si è visto si è visto..e gli allocchi ormai hanno votato....all'estero saranno contenti di un governo stabile ( perchè nessuno mollerà la poltrona a costo di votare tutte le porcate proposte dai poteri forti e la storia si ripete.....)..

Autore: Luca

Notizie di oggi
Roma – Per la prima volta nella storia i conti di Atac tornano in positivo
Roma – Per la prima volta nella storia i conti di Atac tornano in positivo
(Bari)
-

Forse è per questo che ultimamente non si è sentito parlare della Raggi…
“La cura di risanamento dell’azienda pubblica di trasporti di Roma sta iniziando...

'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
(Bari)
-

Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta giornalistica, pubblicata dal Giornale di Brescia: c’è posto, per un italiano, come lavoratore agricolo?
Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta...

Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
(Bari)
-

Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli assetti di governo
Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli...

Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
(Bari)
-

Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia l’allarme per le cozze vive refrigerate che, secondo le analisi condotte sui mitili, sarebbero contaminate oltre i limiti consentiti dalla legge dal batterio Escherichia Coli.
Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia...

Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
(Bari)
-

Germania, uno studio dimostra: elettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Quando in casa un elettrodomestico si rompe all’improvviso, senza motivo e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati