Pensioni: la vergogna non ha più limite!

MILANO ore 20:06:00 del 21/04/2016 - Categoria: Denunce, Economia, Politica - Pensione

Pensioni: la vergogna non ha più limite!

La legge, che segue la direttiva di riforma pensioni e lavoratori secondo l’art. 287/89 c.p., è stata a lungo studiata dalla commissione europea tributaria di affari economici internazionali, e si inserisce nella norma più complessa del progetto “salva-eu

Arriva un annuncio clamoroso che farà tremare tutti i signori vicini alla pensione: il parlamento europeo ha stabilito che si potrà andare in pensione solo a partire da 76 anni, a prescindere dai contributi versati. La legge, che segue la direttiva di riforma pensioni e lavoratori secondo l’art. 287/89 c.p., è stata a lungo studiata dalla commissione europea tributaria di affari economici internazionali, e si inserisce nella norma più complessa del progetto “salva-euro”.

Ovviamente la legge ha già destato mille polemiche. Il senatore Manuele Porcinio si è detto contrario al provvedimento: “Sono contro. Come può una persona eseguire un mestiere a 75 anni? Ma basta, pensiamo a combattere l’evasione fiscale”. In verità, per ora, dalla parte opposta non si ancora smosso nessuno. La legge, calata da Bruxelles, pare sia vista di cattivo occhio anche da tutti gli altri Paesi dell’eurozona.

“Siamo in una situazione di forte collasso economico. La crisi, che credevamo finita, in realtà sta tornando più forte di prima. Dobbiamo intervenire con forza, ora. E l’unico modo per farlo è intervenire sulle pensioni” così ilvicedirettore della BCE Dominiko Perfeco che prosegue “Qual è stato il nostro ragionamento? Molto semplice. La prima cosa da fare è tagliare la spesa pubblica. Per fare questo è necessario che vi siano soldi per pagare gli stipendi dei giovani appena affacciatisi sul mondo del lavoro che, troppo spesso, sono vessati, sottopagati, ipersfruttati. Allora abbiamo deciso di puntare su chi il lavoro già ce l’ha, basterà un ultimo sforzo da parte della vecchia generazione per meglio facilitare le cose ai giovani e giovanissimi. Si tratta di un atto dovuto nei confronti di questa massa di persone, qualificate, che non riescono a trovare quasi mai nulla di stabile e sicuro. Non bisogna avere paura delle novità, anzi è bene guardare in faccia la realtà. Purtroppo siamo in un vicolo cieco: o si fa così o l’Europa è fregata per i prossimi 100 anni”.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Molti benzinai truffano ripetutamente persone ignare: ECCO I LORO TRUCCHI
Molti benzinai truffano ripetutamente persone ignare: ECCO I LORO TRUCCHI

-

TRUFFE BENZINAI: QUESTE DICHIARAZIONI FARANNO SICURAMENTE ARRABBIARE MOLTI AUTOMOBILISTI. UN BENZINAIO HA DECISO DI RIVELARE TUTTI I “SEGRETI” DEL MESTIERE. QUEI TRUCCHI CHE MOLTI BENZINAI ADOTTANO QUANDO ANDIAMO A FARE RIFORNIMENTO.
TRUFFE BENZINAI: QUESTE DICHIARAZIONI FARANNO SICURAMENTE ARRABBIARE MOLTI...

STRAGE DI ITALIANI: ecco cosa ci sta uccidendo lentamente
STRAGE DI ITALIANI: ecco cosa ci sta uccidendo lentamente

-

LA MORTALITÀ IN ITALIA AUMENTA A LIVELLI ESPONENZIALI CON NUMERI DA CAPOGIRO PARAGONABILI AI TEMPI DI GUERRA! A SPIEGARE IL PERCHÈ DI CIÒ È MARIO GIORDANO.
LA MORTALITÀ IN ITALIA AUMENTA A LIVELLI ESPONENZIALI CON NUMERI DA CAPOGIRO...

Scandalo Vaticano, lobby maltese per business milionari!
Scandalo Vaticano, lobby maltese per business milionari!

-

Perché i migranti che spettano a Malta per vicinanza alla Libia insieme alla Tunisia li mandano tutti in Italia?
Perché i migranti che spettano a Malta per vicinanza alla Libia insieme alla...

Il corrotto del giorno: Roberto Formigoni
Il corrotto del giorno: Roberto Formigoni

-

Lo scorso 22 dicembre, la decima sezione penale ha condannato Roberto Formigoni a 6 anni per corruzione.
Lo scorso 22 dicembre, la decima sezione penale ha condannato Roberto Formigoni...

Vigili multano famiglia costretta a vivere per strada: SENZA PIETA'!
Vigili multano famiglia costretta a vivere per strada: SENZA PIETA'!

-

Una famiglia italiana di cinque persone alloggiava da ormai cinque giorni all'interno di tende poste provocatoriamente all'interno del giardino di Piazza Italia, proprio di fronte al Comune e alla Prefettura del paese.
Una famiglia italiana di cinque persone alloggiava da ormai cinque giorni...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati