Pensioni: dite addio ai vostri soldi!

(Cagliari)ore 09:41:00 del 15/02/2017 - Categoria: , Denunce, Economia

Pensioni: dite addio ai vostri soldi!

Come spiegato nel noto quotidiano giuridico, i pensionati dovrebbero attivarsi per capire se sono vittime degli errori INPS sopra citati, e quindi verificare se nel loro bonifico pensionistico manchi qualcosa o meno.

L’INPS PAGHEREBBE MENO DEL DOVUTO IL 25%DEI PENSIONATI ITALIANI. UN PENSIONATO SU QUATTRO RICEVEREBBE UN ASSEGNO RIDOTTO RISPETTO A QUELLO CHE DOVREBBE RICEVERE. CAUSA? ERRORI DI CALCOLO DA PARTE DELL’ INPS.

Una pensione su quattro conterrebbe errori sul calcolo dell’assegno. Ad essere colpiti sono soprattutto coloro che hanno una pensione inferiore ai 1.200 euro mensili.
A sostenerlo, secondo Studio Cataldi, sono diversi patronati e sindacati, che parlano di somme che variano tra i 20 e i 30 euro mensili in meno rispetto a quanto dovuto, nelle tasche dei pensionati con una pensione inferiore ai 1200 euro mensili.

Come spiegato nel noto quotidiano giuridico, i pensionati dovrebbero attivarsi per capire se sono vittime degli errori INPS sopra citati, e quindi verificare se nel loro bonifico pensionistico manchi qualcosa o meno.

Per verificare se vi siano maggiorazioni sociali che vi spettano ma che non vi vengono erogate, o trattenute inspiegabili sulla pensione, ed ottenerne il rimborso, esiste un documento che si chiama Obis M. Esso contiene l’elenco degli importi di tutte le trattenute effettuate dall’ INPS con tanto di motivazione, ed un’area da compilare al fine di ottenere i rimborsi dovuti.

Questo modulo, fino a qualche anno fa veniva inviato in forma cartacea dall’ Istituto Nazionale di Previdenza Sociale a tutti i pensionati, ora invece bisogna scaricarlo dal loro sito seguendo una semplice procedura.

Supponendo che il pensionato sia già in possesso del pin personale per accedere alla propria area riservata, bisogna collegarsi al sito www.inps.it, dove prima di tutto vanno inseriti codice fiscale e pin personale, poi bisogna cliccare su “servizi online” e in seguito su “servizi per il cittadino“. A questo punto si deve andare nella sezione “fascicolo previdenziale del cittadino” sulla destra, e da lì accedere a modelli per scaricare il “certificato di pensione Obis M” per l’anno in questione.

Questa semplice procedura potrebbe risultare comunque complessa per i pensionati con un basso approccio con le nuove tecnologie. Per questo a tale scopo sono disponibili i patronati, i quali offrono una adeguata assistenza a riguardo

Da: Jeda

Autore: Luca

Notizie di oggi
Inno di Mameli: L'INNO DELLA MASSONERIA ITALIANA
Inno di Mameli: L'INNO DELLA MASSONERIA ITALIANA
(Cagliari)
-

Vi siete mai chiesti perché il nostro inno di Mameli inizia con la parola “fratelli” ?Non è per il motivo scontato che tutti pensano….
Vi siete mai chiesti perché il nostro inno di Mameli inizia con la parola...

Boldrini, campagna elettorale CON I TUOI SOLDI!
Boldrini, campagna elettorale CON I TUOI SOLDI!
(Cagliari)
-

Quanto è invecchiata in questi ultimi anni,e non è vero come diceva Andreotti che il potere logora chi non ce l'ha,è vero al contrario......
E meno male che da poco in area PD si è "deciso" di aprire a sinistra per...

NUOVA BEFFA Alternanza Scuola lavoro: giovani costretti a PAGARE per essere SFRUTTATI
NUOVA BEFFA Alternanza Scuola lavoro: giovani costretti a PAGARE per essere SFRUTTATI
(Cagliari)
-

Non bastavano i casi di sfruttamento: ora c'è anche chi fa business. E per chi non può permetterselo spuntano altri casi vergogna: spalare letame, raccogliere mozziconi dalla spiaggia, gestire bambini senza averne le competenze
Basta digitare il numero dell'azienda, dall'altro capo del telefono arrivano...

SCATTA L'ORA X IN SICILIA: CORSA ALLE POLTRONE IN ATTO
SCATTA L'ORA X IN SICILIA: CORSA ALLE POLTRONE IN ATTO
(Cagliari)
-

Siciliani, non sarete mica sorpresi ! A che cosa pensavate, quando avete messo la X sulla scheda elettorale ? Per non cambiare nulla e continuare la decadenza, la schiavitù, i voti di scambio, le mazzette..…
Siciliani, non sarete mica sorpresi ! A che cosa pensavate, quando avete messo...


(Cagliari)
-


BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati