Paxos, cosa vedere di bello

(Firenze)ore 09:19:00 del 30/08/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Paxos, cosa vedere di bello

Un’oasi di tranquillità perfetta per gli innamorati in cerca di intimità, che troveranno splendide spiagge e ristorantini che servono pesce fresco a Gaios, il centro principale.

COSA VEDERE PAXOS - Molto vicina a Corfù, la seconda più grande tra le isole ioniche, si trova la minuscola, molto meno conosciuta ma assolutamente meravigliosa Paxos. Un’oasi di tranquillità perfetta per gli innamorati in cerca di intimità, che troveranno splendide spiagge e ristorantini che servono pesce fresco a Gaios, il centro principale. Il momento migliore per godersi l’atmosfera magica è la sera, qaundo le comitive di turisti sbarcati da Corfù per un’escursione giornaliera ripartono e voi potrete sedervi al tavolino di una taverna a bere un ouzo.

Spiagge più belle: Soulanena, Kloni Gouli, Gianna, Kipiadi (accessibile solo a piedi o in barca), baia di Sterna; ma il nostro consiglio è di avventurarvi a piedi e scoprire gli angoli migliori.

Come arrivare: in nave dall’Italia facendo scalo a Igoumenitsa (da lì 1.30 h di traghetto) o a Corfù (50 minuti di aliscafo).

COSA VEDERE PAXOS - Museo della gente di Paxos

Il lato del sud del porto in Gaios ha due punti di interesse: Sul harbourside ci è una statua in onore di un uomo giovane di Paxos che ha tentato senza successo di sollevare una ribellione contro l'impero del Ottoman. Inoltre sul lato del sud del porto è il museo della gente di Paxos.

Qui potete prendere un glimpse nella storia di vita su Paxos. Il museo è situato in una costruzione quella data da 1906 ed erano precedentemente la scuola del junior del villaggio. I manufatti nel museo includono: strumenti verde oliva di produzione dell'oliva e della pressa; fossili; terraglie dai vari periodi con storia; pistole, attrezzi ed altri utensili dai periodi dell'impero veneziano e britannico. Ci sono parecchie stanze presentate per dimostrare i termini ed i campioni viventi dei periodi relavent. Ci è una piccola carica per entrare nel museo che è aperto per un'ora ogni sera con la stagione principale di festa (maggio ad ottobre).

COSA VEDERE PAXOS - Museo verde oliva della pressa

Fra Loggos e Lakka, vicino al villaggio di Magazia, ci è un museo verde oliva della pressa. Costruito in 1865, la pressa aveva luogo in uso fino al 1960. Soltanto essendo ristabilendo negli ultimi anni, le marche verde oliva del museo della pressa per un'escursione interessante.

Le ore di apertura sono: 11.00 - 14.00 ed esso sono possibili per comprare alcuni dei prodotti locali qui.

Ci è un faro impressionante in Lakka che salvaguarda le barche dalla linea costiera nordica rocciosa di Paxos. Dalla punta nordica dell'isola potete esplorare il litorale ad ovest di Paxos quanto segue una delle vie intorno al headland da Lakka.

Il litorale che ad ovest robusto quello conduce al sud dell'isola via le scogliere ad ovest spettacolari del litorale, comincia a Lakka. A seguito del percorso litoraneo pacifico da Lakka potete godere le viste memorable dello shoreline e trovare i coves secluded e le spiagge rocciose per godere. I tramonti che possono essere osservati dal percorso litoraneo sono spesso una vista da behold.

Al nord di Loggos, trascurare il porto è la rovina di vecchio mulino a vento. Potete raggiungere questo da una delle molte vie dal vilage. Le viste dal mulino a vento rendono il viaggio ripido in su dal villaggio utile come potete vedere la maggior parte del litorale orientale di Paxos di qui così come la punta del sud di Corfu e del litorale ad ovest del continente Grecia.

Dal lato di nord-ovest di Loggos il porto si leva in piedi la rovina di una fabbrica di sapone costruita di pietra. L'entrata alla fabbrica si vanta una statua impressionante di Romanesque che gli sguardi giù da esso è pertica sopra il quadrato principale del villaggio.

COSA VEDERE PAXOS - Fontana

Inoltre conosciuto come Platinos, Fontana si trova nel cuore del Paxos nordico. Molto più calmo di Gaios, di Lakka e di Loggos, che sono occupati con i touists durante i mesi di estate, Fontana sembra essere attaccato in un filo di ordito di tempo. Ci è soltanto un taverna qui che è un punto centrale di riunione affinchè i locals discuta le loro vite quotidiane che funzionano i raccolti verde oliva. Fontana è approssimativamente una camminata di trenta minuti dal litorale ed è opportuna una chiamata per vedere che cosa molta della Grecia deve essere come cento anni fa.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Luoghi da vedere Buenos Aires
Luoghi da vedere Buenos Aires
(Firenze)
-

L’origine di Buenos Aires affonda le sue radici a metà del Cinquecento quando ben due esploratori spagnoli fondarono un nuovo centro urbano a circa 40 anni di distanza, nel 1538 nel 1580, e gli diedero il nome della Madonna di Bonaria di Cagliari come buo
  Buenos Aires è la capitale dell’Argentina ed è una metropoli da oltre due...

Cordoba, guida
Cordoba, guida
(Firenze)
-

Il festival del folklore di Cosquin in gennaio celebra il «cuarteto», un genere musicale tipico del paese.
  Cordoba è una graziosa città dell'Argentina centrale caratterizzata da...

Belo Horizonte, guida turistica
Belo Horizonte, guida turistica
(Firenze)
-

Pur non essendo una località prettamente turistica, Belo Horizonte è una città particolarmente tranquilla, ideale per passeggiate e per trascorrere piacevoli momenti di relax e offre diversi spunti, a livello architettonico e naturalistico, per una vacanz
  Grandi viali, edifici moderni ubicati in quartieri simmetrici e un grande...

Cosa visitare Fortaleza
Cosa visitare Fortaleza
(Firenze)
-

Da segnalare anche il Ponte dos Ingleses, postazione ideale per contemplare il tramonto e avvistare i delfini.
  COSA VEDERE FORTALEZA - Con i suoi 25 km di spiagge urbane, Fortaleza sprizza...

Cosa visitare Salvador
Cosa visitare Salvador
(Firenze)
-

Su quasi tutte le spiagge ci sono ristoranti tipici, i beach bar, dove vengono solitamente preparati piatti di pesce assieme a varie bevande, in particolare birra servita molto fredda.
  Fondata dai portoghesi come São Salvador da Bahia de Todos os Santos e oggi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati