Parroco ospita clandestini e chiede il pizzo: ORA MILIONARIO!

(Benevento)ore 23:17:00 del 12/08/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

Parroco ospita clandestini e chiede il pizzo: ORA MILIONARIO!

Un parroco è stato accusato di estorsione e usura ai danni dei migranti che ospitava. La guardia di finanza gli ha sequestrato tutti i beni. I dettagli

Un parroco è stato accusato di estorsione e usura ai danni dei migranti che ospitava. La guardia di finanza gli ha sequestrato tutti i beni. I dettagli

Il parroco di San Biagio di Limatola, nel beneventano, accusato di estorsione e usura ai danni dei migranti che ospitava. La guardia di finanza gli ha sequestrato beni per un milione di euro.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Il monito di Papa Francesco (“aprite le porte a chi fugge dalla propria terra”), questo parroco di una parrocchia nel beneventano lo ha applicato alla lettera. Se non che ci ha aggiunto una variante piuttosto particolare con lo scopo di arricchirsi.

Le autorità infatti contestano al prete di San Biagio di Limatola (Benevento) i reati di estorsione e usura ai danni di extracomunitari ospitati nei locali della chiesa. Un affare milionario, visto che le Fiamme Gialle hanno sequestrato al prelato beni per 1 milione di euro.

Le indagini

Il prete è sotto la lente delle autorità giudiziarie dal 2014, quando la polizia entra nella sua parrocchia per alcune perquisizioni, contestandogli i reati di estorsione e usura, realizzate avvalendosi della “esperienza” di alcuni pregiudicati. Durante le indagini, inoltre, gli investigatori hanno raccolto le testimonianze di alcuni extracomunitari che vivevano nelle sale parrocchiali e in alcune case a disposizione della parrocchia. Tutte, ovviamente, senza contratto di affitto. Quando non pagavano, poi, scattava la repressione del parroco: Spesso- scrivono gli investigatori – i migranti “avevano dovuto sottostare alle pretese del parroco e alle sue ritorsioni, a seguito del ritardo nel pagamento dei canoni di fitto“. Come lasciarli senza corrente elettrica durante capodanno.

Le accuse e i sequestri

Secondo il pm Giovanni Conzo, come ricostruisce Repubblica, il prete è “soggetto abitualmente dedito a delinquere e a vivere, almeno in parte, dei proventi delle proprie attività illecite“. Così le Fiamme Gialle, durante i controlli, hanno anche evidenziato una sproporzione tra il reddito dichiarato del prete e la sua reale situazione. Al parroco sono così state sequestrate 13 auto (di cui 7 d’epoca), una casa di pregio a Napoli. Il sequestro ha un valore di 1 milione di euro.

http://misteri.newsbella.it/prete-ospita-i-migranti-e-chiede-il-pizzo-per-laccoglienza-e-milionario-ecco-quanto-ha-in-banca/

Autore: Luca

Notizie di oggi
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
(Benevento)
-

Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello spettacolo moderno, il lavoro non è una catastrofe naturale.
Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello...

L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
(Benevento)
-

L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe ripudiare. Ci adattiamo a mangiare cibo spazzatura, a respirare veleni, a stare in coda un’ora al mattino in tangenziale per andare al lavoro e un’altra ora la sera per tornare a casa.
L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe...

Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
(Benevento)
-

Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti uccidono civili, tra cui bambini, in Yemen. Questo è quello che avviene in una guerra per procura, un massacro sotto silenzio.
Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti...

Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
(Benevento)
-

Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a tavolino. Il problema è che tutti, Papi per primo, recitano peggio che a una festa dell'oratorio. Tre ore che potrebbero stare tranquillamente in 45 minuti e una noia insostenibile.
Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a...

20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
(Benevento)
-

Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in Italia, sfiorano semplicemente il 5%.
Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati