Pace fiscale: oggi 31 luglio ultima chiamata per rottamazione e stralcio cartelle

(Firenze)ore 21:07:00 del 02/08/2019 - Categoria: , Economia, Lavoro

Pace fiscale: oggi 31 luglio ultima chiamata per rottamazione e stralcio cartelle

Come ricorda il sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, domani, mercoledì 31 luglio, c’è una doppia scadenza importante

PACE FISCALE 31 LUGLIO 2019 - Stanno per scadere i termini per aderire alla pace fiscale.Oggi mercoledì 31 luglio è l’ultimo giorno utile per presentare la domanda di rottamazione delle cartelle o di saldo e stralcio, i due provvedimenti che consentono di pagare l’importo delle somme dovute in forma agevolata. La riapertura dei termini fino alla fine di questo mese, prevista dal Decreto Crescita, – fa sapere l’Agenzia delle Entrate – riguarda tutti i debiti che non sono già stati ricompresi nelle istanze trasmesse entro la precedente scadenza del 30 aprile 2019. Le richieste stimate sono circa 2 milioni, mentre quelle della precedente scadenza sono state 1,7 milioni.

PACE FISCALE 31 LUGLIO 2019 - Per agevolare la procedura, sul portale http://www.agenziaentrateriscossione.gov.it si può presentare direttamente online la domanda di adesione senza necessità di andare allo sportello, una strada scelta da circa il 60% dei contribuenti interessati.

PACE FISCALE 31 LUGLIO 2019 - Secondo quanto prevede la Legge di Bilancio 201, il “saldo e stralcio” è riservato alle persone fisiche in situazione di grave e comprovata difficoltà economica (con Isee non superiore a 20 mila euro o con in corso una procedura di liquidazione prevista dalla cosiddetta legge sul sovraindebitamento) e consente di pagare in forma ridotta i debiti affidati alla riscossione dal 2000 al 2017, derivanti esclusivamente dall’omesso versamento delle imposte dovute in autoliquidazione in base alle dichiarazioni annuali e dei contributi previdenziali spettanti alle casse professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps.

PROROGA SCADENZA ROTTAMAZIONE-TER E “SALDO E STRALCIO”? NO, SOLO TOLLERANZA DI 5 GIORNI…

Le stesse indicazioni valgono anche per il “saldo e stralcio” delle cartelle. Sia per sapere quali sono i debiti che rientrano nell’ambito applicativo del “saldo e stralcio” che nella “Definizione agevolata 2018”, si può richiedere il Prospetto informativo, che contiene anche l’importo dovuto, direttamente nella propria area riservata del sito agenziaentrateriscossione.gov.it fino alle ore 23.59 del 31 luglio 2019. Dopo tale termine il servizio non sarà più disponibile. Come ricorda Il Sole 24 Ore, “per i pagamenti, è prevista una tolleranza di cinque giorni, rispetto alle scadenze ordinarie. Nei casi di tardivo versamento non superiore a cinque giorni, non scatta la decadenza dai benefici e non sono dovuti interessi”. Trascorsi questi cinque giorni, se non si sarà provveduto al pagamento, si perderà la definizione agevolata delle cartelle che consente uno sconto su sanzioni e interessi. 

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Italia a RISCHIO RECESSIONE, ma ai nostri parlamentari non interessa
Italia a RISCHIO RECESSIONE, ma ai nostri parlamentari non interessa
(Firenze)
-

ITALIA A RISCHIO RECESSIONE - Lo spettro della crisi economico-finanziaria torna a farsi vivo in Europa.
ITALIA A RISCHIO RECESSIONE - Lo spettro della crisi economico-finanziaria torna...

Reddito di cittadinanza? Boom di beneficiari IRREGOLARI (70%)
Reddito di cittadinanza? Boom di beneficiari IRREGOLARI (70%)
(Firenze)
-

REDDITO DI CITTADINANZA BENEFICIARI IRREGOLARI - Dall’Inps, informalmente, fanno sapere che dall’inizio dell’anno la Guardia di Finanza ha scoperto 3mila furbetti che hanno ottenuto il reddito di cittadinanza, ma nonostante questo continuavano a lavorare
REDDITO DI CITTADINANZA BENEFICIARI IRREGOLARI - Dall’Inps, informalmente, fanno...

Conti Correnti Svizzeri a rischio: chiesti i NOMI degli italiani a UBS
Conti Correnti Svizzeri a rischio: chiesti i NOMI degli italiani a UBS
(Firenze)
-

CONTI CORRENTI SVIZZERI A RISCHIO PER GLI ITALIANI - Tempi bui per i contribuenti che detengono un conto corrente in Svizzera.
CONTI CORRENTI SVIZZERI A RISCHIO PER GLI ITALIANI - Tempi bui per i...

Legge 104 bonus 1900 euro in arrivo: tutti i dettagli
Legge 104 bonus 1900 euro in arrivo: tutti i dettagli
(Firenze)
-

LEGGE 104 BONUS 1900 EURO - Bonus dell’ importo di 1900 euro per coloro che assistono familiari disabili o anziani con più di 80 anni.
LEGGE 104 BONUS 1900 EURO - Bonus dell’ importo di 1900 euro per coloro che...

In Italia il DIESEL piu' caro d'Europa: quasi 1,50 euro a litro
In Italia il DIESEL piu' caro d'Europa: quasi 1,50 euro a litro
(Firenze)
-

ITALIA, CARO DIESEL - In Italia si paga il diesel più caro d’Europa.
ITALIA, CARO DIESEL - In Italia si paga il diesel più caro d’Europa. Lo dice una...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati