Operai cacciano Renzi dalla loro fabbrica! QUI NON TI VOGLIAMO! IL VIDEO SHOCK

(Palermo)ore 12:32:00 del 22/11/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

Operai cacciano Renzi dalla loro fabbrica! QUI NON TI VOGLIAMO! IL VIDEO SHOCK

Non si può andare nelle parti d Italia dove le cose non vanno poi così bene,ma solo nelle belle fabbriche in attivo o modernizzate (niente da ridire) dove viene accolto con i camici puliti,le tute linde e gli sguardi festosi!

NIENTE VISITA AL CANTIERE: OPERAI CACCIANO RENZI DALLA LORO FABBRICA!

Non si può andare nelle parti d Italia dove le cose non vanno poi così bene,ma solo nelle belle fabbriche in attivo o modernizzate (niente da ridire) dove viene accolto con i camici puliti,le tute linde e gli sguardi festosi! Dove si inaugura qualcosa,magari decisa e pagata da altri prima,dove ci si può attorniare del bello Italiano! Quest è l Italia che và...che non dice no..l 'eccellenza!!!.bla-bla-bla

PALERMO – Un gruppo di operai Fincantieri e studenti si è radunato davanti all’ingresso del Cantiere navale di Palermo, dove era atteso il premier Matteo Renzi. I manifestanti intendono partecipare al sit in indetto dalla Fiom per protestare contro le politiche industriali del governo e dire no alla riforma costituzionale. La protesta ha fatto saltare la visita del premier, che in questo momento sta incontrando i rappresentanti del mondo agricolo al teatro Politeama. Secondo quanto apprende l’Ansa da fonti di Fincantieri, Renzi si sposterà direttamente a Cinisi per chiudere la due giorni siciliana con un incontro con le categorie produttive.


“Questo governo non è intervenuto sulla crisi dello stabilimento Fincantieri di Palermo – dice il segretario provinciale della Fiom di Palermo Angela Biondi – nonostante il governo sia l’azionista di maggioranza del gruppo leader della cantieristica navale”. Intanto, parte di via dei Cantieri è off limits alle auto; il traffico è stato deviato nelle strade limitrofe, mentre l’area antistante l’entrata del cantiere è transennata dalla forze dell’ordine.

Proteste, fischi, striscioni, agenti in tenuta antisommossa e clima infuocato. Giornata difficile per Matteo Renzi in Sicilia. Il premier, nel suo tour sull’isola per il Sì al referendum, aveva in programma a Palermo una visita al Cantiere navale per incontrare i vertici dell’azienda. Visita che però è stata annullata per questioni di tempo.

Davanti ai cancelli dei cantieri navali di Palermo, blindati dalla polizia in assetto antisommossa i manifestanti, molti tra attivisti dei centri sociali e lavoratori dell’indotto in cassa integrazione, non hanno risparmiato accuse al premier e intonato in coro “mandiamolo a casa, basta finanziare le banche. Basta con questo esecutivo che spolpa i lavoratori”. Chiaro il dissenso anche sul prossimo referendum del 4 dicembre: “Mantieni la promessa, al referendum votiamo No e devi andare a casa”. Lo aspettavano per poter sfogare la loro rabbia ma il premier non andrà.

Anche striscioni e scritte sui muri con messaggi quali “Cacciamo Renzi” e “Il 4 dicembre vota no per cacciare Renzi” sono comparsi stamane in diversi quartieri di Palermo, in coincidenza con la visita del presidente del consiglio.

Autore: Carmine

Notizie di oggi

(Palermo)
-


Nel dibattito pubblico si possono constatare degli assunti da tutti asseriti...

Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
(Palermo)
-

Zitti zitti i presidenti delle società pubbliche quotate hanno approfittato del mancato rinnovo di una raccomandazione del Tesoro per aumentarsi lo stipendio. Grieco (Enel) più 173 per cento. Marcegaglia (Eni) più 110. De Gennaro (Leonardo) più 106. Farin
E ora la palla passa al neo-ministro dell’Economia. Cosa dirà Giovanni Tria...

IL BUSINESS DELL’ACCOGLIENZA Migranti In 108 secondi
IL BUSINESS DELL’ACCOGLIENZA Migranti In 108 secondi
(Palermo)
-

Nuova inchiesta di FanPage che porta alla luce tutto quello che c’è dietro il business immigrazione.
Nuova inchiesta di FanPage che porta alla luce tutto quello che c’è dietro il...

Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia
Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia
(Palermo)
-

Risoluzione del Consiglio di Sicurezza contro cinque libici e due eritrei: conti bancari congelati e divieto di lasciare i rispettivi paesi
Un primo atto concreto da parte dell’Onu contro i trafficanti di esseri umani...

Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
(Palermo)
-

Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema “migranti”, ma cambierà qualcosa anche nell’ambito della politica economica?
Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati