Olimpiadi Rio: nessuno ti dirà queste cose!

(Genova)ore 11:21:00 del 14/08/2016 - Categoria: Denunce, Sport Generici

Olimpiadi Rio: nessuno ti dirà queste cose!

Alle Olimpiadi di Rio 2016 ogni campione ha una motivazione in più per cercare di arrivare alla vittoria, soprattutto quelli italiani.

La Russia segue invece a distanza con 61 mila dollari. L’Italia è al quinto posto con 185 mila dollari. Non male, soprattutto se confrontata con gli altri Paesi europei. Il premio dell’Italia è infatti quasi tre volte quello elargito dalla Francia (66 mila dollari), che a sua volta è più del triplo della Germania (20 mila dollari). Per gli atleti statunitensi il bonus è solo di 25 mila dollari, e per quelli canadesi di 15 mila. Ai numeri uno sudafricani va invece una somma ben più consistente (36 mila dollari). Infine Regno Unito, Svezia e Croazia non offrono ai propri atleti invece nessun incentivo monetario.

 

 

Alle Olimpiadi di Rio 2016 ogni campione ha una motivazione in più per cercare di arrivare alla vittoria, soprattutto quelli italiani. Chiamatelo pure incentivo, stimolo o incoraggiamento, ma di certo a nessuno dispiace vincere una medaglia e contemporaneamente guadagnare del denaro.

 

Salire sul gradino più alto del podio è una grande soddisfazione per qualsiasi atleta. Ma alle Olimpiadi un incentivo in più, oltre alla fama e alla gloria, è legato al premio in denaro che i vari Paesi offrono ai migliori sportivi, per ricompensarli anche dell’impegno finanziario che hanno dovuto sostenere per raggiungere livelli di eccellenza.

Sport e soldi! Le Olimpiadi di Rio 2016 infatti non rappresentano solo un’occasione unica per gli atleti di mettere in risalto le loro doti agonistiche, ma sono anche un mezzo per guadagnare e mettere da parte un gruzzoletto.

 

soldi guadagnati grazie alla vittoria di una medaglia d’oro (ma anche d’argento e di bronzo) alle Olimpiadi fanno gola agli atleti e variano tra un paese e l’altro. E l’Italia si mostra uno dei paesi più generosi con i suoi atleti sul fronte del compenso per le medaglie vinte alle olimpiadi.

 

 

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

 

Ma a livello pratico, di quanto stiamo parlando? Quanti soldi prende un atleta che vince una medaglia d’oro, d’argento e di bronzo? Scopriamolo.

 

L’ammontare dei premi va naturalmente messo in relazione con le medaglie d’oro conquistate. Per esempio Singapore nelle Olimpiadi moderne estive (escludendo quindi i Giochi invernali) non ne ha mai vinta nessuna, avendo portato a casa solo due argenti e un bronzo. L’Indonesia è salita invece sei volte sul gradino più alto del podio, così come l’Azerbaijan (per lotta libera e judo), mentre si è distinto di più il Kazakhstan con 16 ori (pugilato e sollevamento pesi). Niente di paragonabile con l’Italia, che di medaglie ne ha conquistate oltre 200

 

A questo bonus vanno poi aggiunti gli introiti, molto diversi a seconda della disciplina sportiva, legati ai vari contratti di sponsorizzazione, generalmente con le società di abbigliamento sportivo. «Le consistenti ricompense in denaro offerte da alcune nazioni aggiungono un’altra dimensione ai Giochi olimpici, rendendo il gusto della vittoria ancora più dolce» scrivono gli esperti di Statista, che hanno elaborato una graduatoria su questo argomento. Durante le Olimpiadi invernali di Sochi nel 2014, gli Stati ex sovietici erano stati molto generosi, destinando consistenti bonus ai vincitori del premio più ambito. In particolare l’Azerbaijan aveva offerto 255 mila dollari per ogni piazzamento al primo posto. E ai Giochi in corso a Rio de Janeiro, a cui partecipano 208 nazioni, la situazione non è molto diversa. Dopo Singapore, che destina al primo classificato un bonus di 753 mila dollari Usa, e l’Indonesia (383 mila dollari), ci sono infatti l’Azerbaijan (255 mila dollari) e il Kazakhstan (230 mila dollari).

 

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
(Genova)
-

Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello spettacolo moderno, il lavoro non è una catastrofe naturale.
Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello...

L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
L'uomo e' ormai un lavoratore scemo, povero e che non si ribella
(Genova)
-

L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe ripudiare. Ci adattiamo a mangiare cibo spazzatura, a respirare veleni, a stare in coda un’ora al mattino in tangenziale per andare al lavoro e un’altra ora la sera per tornare a casa.
L’uomo è un animale adattabile: si adatta anche alle cose che dovrebbe...

Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
(Genova)
-

Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti uccidono civili, tra cui bambini, in Yemen. Questo è quello che avviene in una guerra per procura, un massacro sotto silenzio.
Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti...

Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino
(Genova)
-

Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a tavolino. Il problema è che tutti, Papi per primo, recitano peggio che a una festa dell'oratorio. Tre ore che potrebbero stare tranquillamente in 45 minuti e una noia insostenibile.
Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a...

20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
(Genova)
-

Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in Italia, sfiorano semplicemente il 5%.
Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati