Nuova Legge sul sorpassi ai ciclisti: MULTE FINO A 651 EURO!

(Bari)ore 12:20:00 del 29/07/2017 - Categoria: , Motori, Nuove Leggi, Politica

Nuova Legge sul sorpassi ai ciclisti: MULTE FINO A 651 EURO!

Molte volte ci capita di dover sorpassare ciclisti che spesso intralciano parte della carreggiata che stiamo percorrendo.Ecco una legge che decide come vanno sorpassati

Molte volte ci capita di dover sorpassare ciclisti che spesso intralciano  parte della carreggiata che stiamo percorrendo.Ecco una legge che decide come vanno sorpassati. Previste multe fino a 651 euro per chi non la rispetta.

Fino ad ora il codice della strada ha regolamentato il sorpasso delle due ruote solo in maniera generica, senza regole ben precise.
A causa di ciò si sono verificati spesso incidenti dove alcuni ciclisti sono stati urtati (o leggermente sfiorati) e addirittura investiti da veicoli in sorpasso che hanno provocato loro rischiose cadute, incidenti e addirittura la morte.
In Italia le statistiche ISTAT relative all’ anno 2016 a riguardo sono allarmanti, esse parlano di almeno 250 ciclisti morti in un anno e di oltre 16mila feriti.

Ciò è accaduto perchè non esiste una legge che definisce la distanza da mantenere per un automobilista quando si appresta ad effettuare un sorpasso verso un mezzo a due ruote, qualsiasi esso sia.

Va proprio in questa direzione la novità introdotta dal ddl 2658, a prima firma Michelino Davico (Gal), immediatamente ribattezzato “salvaciclisti”, approdato in Senato nei giorni scorsi e ora assegnato all’esame della commissione competente.
Il decreto si pone come obiettivo quello di salvaguardare i ciclisti e rendere meno pericolosa la coesistenza con gli altri utenti della circolazione. Esso prevede che:

E’ vietato sorpassare il ciclista a meno di un metro e mezzo di distanza.

Per gli automobilisti che infrangeranno la legge sono previste multe che vanno da 163 a 651 euro, la sospensione amministrativa della patente di guida (da 30 a 90 giorni e fino a 6 mesi se il guidatore è un neo patentato).

Quella che sembra una novità per l’ Italia non lo è affatto per molti altri paesi europei, dove da tempo vi sono norme apposite che regolamentano dettagliatamente i rapporti tra ciclisti e automobilisti.
In spagna, in Francia  e in Danimarca ad esempio sono già presenti norme simili nel codice della strada che prevedono anch’ esse multe salatissime per chi le infrange, e inoltre, specie nelle grandi città, vi sono appositi segnali stradali che raccomandano alle auto di mantenere, in fase di sorpasso, una distanza di almeno un metro e mezzo dalle biciclette che viaggiano ai lati della carreggiata.

Da: Jeda

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
(Bari)
-

Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è Torino, con chi ripete – per la milionesima volta – che la linea ferroviaria Tav Torino-Lione sarebbe un doppione inutile della linea esistente, deserta
Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è...

Lo Stato NON E' UNA FAMIGLIA!
Lo Stato NON E' UNA FAMIGLIA!
(Bari)
-

Quando si perde la sovranità monetaria, inutile negarlo, si perde anche la libertà di poter fare determinate affermazioni soprattutto in materia di politica economica e monetaria
Quando si perde la sovranità monetaria, inutile negarlo, si perde anche la...

L’opera di distruzione della sinistra ad opera dei relitti del PD e' ormai completata!
L’opera di distruzione della sinistra ad opera dei relitti del PD e' ormai completata!
(Bari)
-

Chi ha dai 50 anni in su ha potuto conoscere solo la fase conclusiva del PCI o della DC.
Chi ha dai 50 anni in su ha potuto conoscere solo la fase conclusiva del PCI o...

Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
(Bari)
-

Da parte sua, dire che non è favorevole all’obbligo vaccinale «è un modo vile per togliersi dal pasticcio nel quale si è cacciato», dopo aver firmato – con Renzi – l’appello di Roberto Burioni che di fatto invita lo Stato a emanare leggi «che impediscano
Bei tempi, quando Grillo era ancora Grillo. Da parte sua, dire che non è...

Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
(Bari)
-

Francesco Pastorella, coordinatore di 114 comitati di terremotati, critica il governo per la gestione di questi mesi
Terremotati contro migranti. L'ultima "trovata comunicativa" del Ministro degli...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati