Non siamo nati per PAGARE LE TASSE...

(Trento)ore 18:38:00 del 03/08/2017 - Categoria: , Denunce, Economia, Editoria

Non siamo nati per PAGARE LE TASSE...

Essere italiani o, a esser precisini, vivere in Italia è un indubbio vantaggio. Specie per alcune categorie.

Essere italiani o, a esser precisini, vivere in Italia è un indubbio vantaggio. Specie per alcune categorie. Per esempio per la classe dirigente. Sì, perché non solo godono di vantaggi e agi e prebende ma si possono permettere anche spocchia e atteggiamenti irritanti nonostante la loro totale incapacità e insipienza.

Eggià: perchè l'italiano-tipo è intrinsecamente suddito. Dico suddito ma penso peggio. Sacramenta, sbraita, si arrabbia pure ma oltre il «piove governo ladro» non va. Sarà che lo Stato-Italia è nato senza grandi passioni e spargimenti di sangue (anzi manco si è capito...), sarà che non abbiamo mai fatto una rivoluzione (se non qualche scaramuccia, le giornate di Milano e Napoli, l'assalto ai forni di manzoniana memoria o la rivolta del Balilla al grido di «Che l'inse?»  a Genova), sarà che siamo un popolo abituato a essere dominato e magari a cercar di trarre qualche vantaggio da questo («Franza o Spagna purché se magna»), sarà che più delle forche ci piacciono  i tarallucci e il vino per por fine alle contese, sarà che siamo dei bontemponi un po' goliardi e canterini («Chist'è o paese do sole...» e damerini ma mi piacerebbe vedere qualche impennata di orgoglio. Furente pure.

Ma in quale altro paese, a maggior ragione intriso di pulsante sangue mediterraneo e latino, sarebbe consentito alla classe che dovrebbe governare di attardarsi, come niente fosse, in discussioni di lana caprina sulla data e sugli uomini del prossimo congresso PD, in distinguo infiniti tra alleatiche battibeccano a ogni occasione, in dimissioni ipotizzate, annunciate, consegnate ma non date, mezzo ritirate, fiducie a bagnomaria in un minuetto sfinente e di cui ci si dovrebbe francamente - e se ne fossero capaci – vergognare?

Ora, nessuno vuole teorizzare l'assalto ai palazzi (per quanto per come stiamo messi se ne avrebbe ben donde) ma possibile che non ci sia neppure una manifestazione seria e importante e tosta che faccia capire a costoro che l'ora della ricreazione è finita? Niente. Si è messo a ferro e fuoco Genova per il G8 (!) e non si riesce a levare un grido comune per quello che stiamo vivendo e vedendo? Ma che siamo? C'è qualche disperata occupazione in azienda, giusto un blocco stradale per quelli di Riva Acciaio (che, toh, qualche risultato hanno ottenuto) e sparuti gruppi sulle ciminiere o incatenati ai cancelli.

Con pensionati a 500 euro che frugano nei cassonetti o rubano per fame, gente che non riesce più a mandare i figli a studiare e ha difficoltà a pagare le bollette, che si vende le fedi ai compro oro, che mangia alla Caritas, che abbassa la claire di attività un tempo fiorenti e sono strozzinati da banche, recupero crediti ed Equitalia...Beh, sbaglierò, ma in altri paesi - anche più compassati e «freddi» del nostro - i politici e dirigenti a vario titolo non avrebbero affatto nè la faccia nè la voglia nè abbastanza fegato di fare le belle e inutili statuine nei salotti televisivi.

Italiani brava gente si dice. E vabbé, ma qui siamo ai limiti del masochismo.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
(Trento)
-

Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il riconoscimento del diritto alla legge 104.
Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il...

Arriva microchip sotto pelle per timbrare il cartellino
Arriva microchip sotto pelle per timbrare il cartellino
(Trento)
-

Presto non ci sarà più bisogno di timbrare il cartellino. Basterà infatti un microchip inserito sotto la pelle, per accedere alla propria sede di lavoro.
Presto non ci sarà più bisogno di timbrare il cartellino. Basterà infatti un...

1 italiano su 2 NON LEGGE nemmeno 1 libro all'anno
1 italiano su 2 NON LEGGE nemmeno 1 libro all'anno
(Trento)
-

«Il problema non è leggere o no Novella 2000, il problema è leggere solo Novella 2000».
«Il problema non è leggere o no Novella 2000, il problema è leggere solo Novella...

Bonus bebe': come funzionera' nel 2019
Bonus bebe': come funzionera' nel 2019
(Trento)
-

Il ministro Lorenzo Fontana ha annunciato la “marcia indietro” del governo dal proposito di rivedere il bonus bebè per il 2019: la misura sarà finanziata e per il secondo figlio l’importo sarà maggiorato del 20%
Il bonus bebè per l’anno 2019 ci sarà e verrà potenziato. Lo conferma il...

Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
(Trento)
-

L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un equivoco tutto italiano. Io non ho mai usato questa espressione. La decrescita ha un significato preciso e parte dall’assunto che noi viviamo in un mondo finito e con risorse f
L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati