NO a una Legge Elettorale Incostituzionale: FIRMA LA PETIZIONE

(Napoli)ore 22:28:00 del 08/10/2017 - Categoria: , Denunce, Nuove Leggi, Politica

NO a una Legge Elettorale Incostituzionale: FIRMA LA PETIZIONE

Questa lettera è l’oggetto di una petizione rivolta ai capi-partito e promossa dal Fatto Quotidiano in collaborazione con Change.org (firma qui)

Malgrado due pronunce della Corte costituzionale, che hanno pesantemente censurato il Porcellum e l’Italicum… ancora una volta una ristretta oligarchia, composta dai capi dei principali partiti, potrà determinare la composizione delle Assemblee parlamentari, assegnando il seggio ai propri fedelissimi ed espropriando gli elettori della possibilità di scegliersi i propri rappresentanti… La volontà degli elettori viene ulteriormente manipolata attraverso una formula che favorisce coalizioni di facciata destinate a sciogliersi dopo il voto, a scapito delle formazioni non coalizzate e della pari dignità dei cittadini elettori… Facciamo appello alle elettrici e agli elettori a mobilitarsi per informare i cittadini… e fare arrivare ai partiti una disapprovazione forte e netta rispetto alle scelte che stanno discutendo in Parlamento.

Questa lettera è l’oggetto di una petizione rivolta ai capi-partito e promossa dal Fatto Quotidiano in collaborazione con Change.org (firma qui)

Truffa, non vi è altro da aggiungere, ma da simili delinquenti non ci si può aspettare altro! A loro le sentenze della Corte Costituzionale fanno un baffo! Siamo noi cittadini che dobbiamo farci sentire scendendo in piazza, che non ne possiamo più di queste solenni truffe, che servono solo a loro per preservare privilegi inauditi, che fanno a pugni con la democrazia!

La cosa ridicola è che molti continuano a non capire....Faranno una altra legge probabilmente incostituzionale, la consulta non farà in tempo a bocciarla e quindi le elezioni si faranno con questa legge che quando e se verrà annullata non avrà effetti sul parlamento che ha creato. Senza le preferenze o con solo una piccola quota di parlamentari eletti e non nominati non si rischia che ci sia un parlamento che si oppone a chi comanda veramente in Europa e non solo. Questo lo sanno, è tutto premeditato per evitare brutte sorprese. Potranno forse anche riproporre riforme costituzionali bocciate da referendum se due terzi dei parlamentari sono in accordo. Mi viene da ridere quando abbiamo ancora il coraggio di considerarci una democrazia e magari ci permettiamo anche di criticare altri paesi e di bollare i loro governi come dittature, loro almeno ne sono consapevoli.....

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Napoli)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Vietato chiamarli ZINGARI....
Vietato chiamarli ZINGARI....
(Napoli)
-

Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e adottato da quasi tutti i media, e quali danni realmente produce nella vita quotidiana, i rom sono il campione perfetto.
Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e...

Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
(Napoli)
-

Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo ad alta densità massonica», sia pure «di segno progressista»
Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo...

Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
(Napoli)
-

Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza”
Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza” Non...

Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
(Napoli)
-

Nuove possibili scossoni per l’Unione europea sono in arrivo dalla Svezia con il partito Sweden Democrats che lancia ipotesi referendum per condurre il Paese fuori dall’orbita di Bruxelles
Sull’Unione europea ed il suo futuro spirano nuovi venti di burrasca. Ma questa...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati