Night Shift, opzione MAC per dormire meglio: COME FUNZIONA

(Torino)ore 12:08:00 del 07/04/2017 - Categoria: , Tecnologia

Night Shift, opzione MAC per dormire meglio: COME FUNZIONA

Con l’aggiornamento del sistema operativo dei computer di Apple MacOS Sierra alla versione 10.12.4 è stata introdotta Night Shift, una nuova funzione che renderà gli schermi meno affaticanti per gli occhi, permettendo così di dormire meglio.

Con l’aggiornamento del sistema operativo dei computer di Apple MacOS Sierra alla versione 10.12.4 è stata introdotta Night Shiftuna nuova funzione che renderà gli schermi meno affaticanti per gli occhi, permettendo così di dormire meglio. L’opzione. già presente da tempo sui dispositivi mobili con iOS 9.3, regola automaticamente i colori dello schermo dei Mac su tonalità più calde quando è sera e li ripristina al loro livello normale al mattino. Una sorta di Night Shift si poteva già installare sui Mac grazie all’app esterna Flux, ma ora Apple ne ha fatto una sua versione ufficiale. L’introduzione di Night Shift servirà, nelle intenzioni di Apple, a migliorare la salute dei suoi utenti favorendo il sonno delle persone che utilizzano il computer di sera.

Come hanno dimostrato diversi studi negli ultimi anni, in alcune circostanze gli schermi luminosi dei dispositivi elettronici possono influenzare i cicli sonno-veglia, soprattutto se sono utilizzati prima di andare a dormire. Una delle cause è stata identificata nella presenza della luce blu molto brillante, una luce poco naturale che, oltre ad affaticare molto la vista, induce il nostro organismo a pensare che sia ancora giorno, riducendo le sostanze che produce naturalmente per farci dormire. Come già in iOS 9.3 ora anche su Mac l’opzione Night Shift ridurrà la luce blu a fine giornata. Night Shift funziona in base all’orario e alla propria posizione geografica del proprio computer: basandosi sull’ora del tramonto il sistema operativo cambia automaticamente i colori del monitor verso le gradazioni più calde dello spettro.

Come si attiva Night Shift sul Mac

Attivare l’opzione Night Shift sui Mac non è un procedimento particolarmente immediato. Per prima cosa bisogna aggiornare il sistema operativo all’ultima versione disponibile, la 10.12.4, che include anche alcuni miglioramenti alla stabilità e alla sicurezza, e che occuperà 1,79 GB di spazio. Una volta aggiornato il sistema bisogna andare sul simbolo della mela nell’angolo in alto a sinistra dello schermo e selezionare “Preferenze di sistema”. Nella finestra che si aprirà con le impostazioni del vostro monitor andate sul pannello Night Shift: lì potrete scegliere se attivare l’opzione lasciando le impostazioni automatiche (entra in funzione al tramonto e si disattiva all’alba) oppure se programmarla a seconda degli orari che vi fanno più comodo. Oltre alla scelta dell’intervallo di tempo si può anche decidere di quanto modificare i colori del display, e quindi se scegliere tonalità più o meno calde. Night Shift può essere controllata anche direttamente dal centro notifiche dei Mac facendo clic sull’icona Centro Notifiche nella barra dei menu e scorrendo poi verso l’alto per visualizzare le impostazioni.

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Migliori app per fare palestra
Migliori app per fare palestra
(Torino)
-

Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso l'esercizio di una costante e corretta attività fisica, offre uno stile di vita salutare e dinamico che, indubbiamente, aiuta a migliorare sia l'aspetto fisico esteriore (contribue
Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso...

Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
(Torino)
-

Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria è diventata una delle caratteristiche più importanti per ogni smartphone moderno, oltre che per tablet e portatili.
Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria...


(Torino)
-


Dopo tante indiscrezioni la "Facebook Tv" arriva davvero. Il social network da...

Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
(Torino)
-

Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus pericolosi come WannaCry o Petya, i due ransomware (il virus del riscatto che cripta i dati del computer e chiede dei soldi all’utente per sbloccare l’accesso ai documenti) che hanno
Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus...

ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
(Torino)
-

Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma l’uscita del primo smartphone capace di far girare Project Tango e Daydream VR va vista nel lungo periodo.
Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati