NAVIGARE SUL WEB SENZA CONNESSIONE? FINALMENTE SI PUO'! ECCO COME

(Torino)ore 23:05:00 del 07/04/2017 - Categoria: , Curiosità, Internet

NAVIGARE SUL WEB SENZA CONNESSIONE? FINALMENTE SI PUO'! ECCO COME

IL WIFI NON È A PORTATA DI MANO, STATE ATTRAVERSANDO UNA GALLERIA IN TRENO O SIETE IN VACANZA IN UNA LOCALITÀ IN CUI NON C’È CAMPO?

IL WIFI NON È A PORTATA DI MANO, STATE ATTRAVERSANDO UNA GALLERIA IN TRENO O SIETE IN VACANZA IN UNA LOCALITÀ IN CUI NON C’È CAMPO? A CHIUNQUE È CAPITATO DI NON RIUSCIRE A COLLEGARSI A INTERNET E ACCEDERE QUINDI AI SITI WEB. TUTTAVIA, ESISTONO ALCUNI TRUCCHI PER RIUSCIRE CONSULTARE I SITI ANCHE QUANDO IL DISPOSITIVO CHE UTILIZZIAMO NON È ONLINE, COME SPIEGA ‘ESPERTO IN TECNOLOGIE E CONSULENTE INFORMATICO GIOVANNI GARRO SUL PORTALE ‘LALEGGEPERTUTTI.IT’.

“Le pagine che visitiamo vengono salvate nel nostro browser e usando alcune funzioni nascoste possiamo visualizzarle anche quando non siamo online – scrive Garro – In altre parole, quando proviamo a caricare un sito e non è disponibile una connessione dati, possiamo chiedere al browser di farci visualizzare la copia salvata in memoria”.

Ad esempio, chi utilizza Chrome per accedere a questa modalità nascosta dovrà digitare nella barra degli indirizzi chrome://flags/#show-saved-copy e premere ‘Invio’. Dal menu a tendina mostrato in ‘Show Saved Copy Button’, selezionare l’opzione ‘Enable: Primary’ e cliccare sul pulsante ‘Riavvia ora’ che verrà mostrato in fondo alla pagina per salvare le nuove impostazioni.

“Il browser verrà quindi riavviato – spiega Garro – Quando proveremo a visitare una pagina web senza che ci sia una connessione dati, Chrome mostrerà al centro il pulsante ‘Mostra copia salvata’. In questo modo, cliccandoci sopra, potremo consultare la copia della pagina visitata precedentemente”

Se invece si utilizza Firefox, quando non è disponibile una connessione dati è sufficiente premere il tasto ‘Alt’. In alto verrà quindi visualizzata la barra degli strumenti. A quel punto basterà cliccare sulla voce ‘File’ e dal menu che si apre selezionare ‘Lavora non in linea’. In questo modo il browser aprirà automaticamente le pagine in memoria senza dover premere alcun pulsante, a patto di averle già visitate in precedenza.

Come opzione, suggerisce infine l’esperto, si può utilizzare il componente aggiuntivo Pocket disponibile per Google Chrome, Safari, Microsoft Edge e Opera. Una volta installato, aggiunge un pulsante al browser che consente di salvare le pagine per consultarle offline. Pocket è disponibile anche per Android e iOS.

Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
Soffri di complesso di inferiorita'? Fatti queste domande...
Soffri di complesso di inferiorita'? Fatti queste domande...
(Torino)
-

Tutti facciamo comparazioni. Infatti, la comparazione è una delle attività fondamentali del pensiero. Fin da bambini apprendiamo a conoscere il mondo attraverso la comparazione.
Tutti facciamo comparazioni. Infatti, la comparazione è una delle attività...

Anno 2040: popolazione controllata, schiava e senza diritti
Anno 2040: popolazione controllata, schiava e senza diritti
(Torino)
-

Governava a livello planetario una ristretta cerchia di personaggi, con a capo un comandante supremo che rispondeva al nome di Nigel Wilson Orwell.
CORREVA L'ANNO 2040, LA POPOLAZIONE MONDIALE AVEVA ORMAI SUPERATO I DIECI...

Come fare calendario con le proprie foto
Come fare calendario con le proprie foto
(Torino)
-

COME FARE CALENDARIO CON LE PROPRIE FOTO - In questo tutorial vi spiegheremo come è possibile realizzare un calendario con le proprie foto.
COME FARE CALENDARIO CON LE PROPRIE FOTO - In questo tutorial vi spiegheremo...

Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!
Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!
(Torino)
-

Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato realtà: da oggi Google ha inserito direttamente all’interno del suo browser Chrome una forma di ad blocker.
Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato...

S'innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo
S'innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo
(Torino)
-

S’innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo
S’innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati