Natale: ecco cosa è diventato veramente

PERUGIA ore 17:06:00 del 27/12/2014 - Categoria: Denunce, Editoria, Sociale

Natale: ecco cosa è diventato veramente

Natale: ecco cosa è diventato veramente | L’analisi di Italiano Sveglia

Il Natale è una mera esperienza commerciale e basta! Di religioso c'è ben poco! Anche perché secondo noi i bravi credenti lo devono dimostrare tutto il resto dell'anno quanto siano buoni, altruisti etc e non solo la sera di Natale andando in chiesa a mezzanotte. Non c'è più la magia che si provava da piccoli, un pò con il dubbio sull'esistenza di Babbo Natale, ma con la certezza dell'albero, del presepio e dei regali! Quindi, al di là del fatto che siano giorni festivi, il Natale tantissime persone non lo sopportano!

Il Natale non è uguale per tutti anzi spesso provoca ed acuisce sofferenza soprattutto se associato ad eventi drammatici o alla solitudine che molti avvertono maggiormente in questo periodo. Le grandi famiglie unite invece vivono il Natale come una festa, senza dimenticare che molte perone si trovano in difficoltà economiche e questo è un altro problema. In sostanza, il Natale non è una festa per tutti, e speriamo che gli italiani sopravvivano a questo periodo di falsità e di bene apparente.

Non sono poche le persone ad aver perso l'entusiasmo dell'atmosfera natalizia. Vuoi perchè ormai è tutto un compra compra di regali, e vuoi perchè oggi è tutto una sfida a chi fa l'albero più chic. Noi crediamo che non ci sia cosa più bella di passare i giorni di natale, o quelli precedenti con chi ami, con chi vuoi bene, con chi ti fa stare bene! E anche se quel momento durerà un giorno solo, potrai dire di aver passato un Natale sereno. Sono pace gioia e amore i veri punti portanti di queste feste.

Purtroppo questa festa ha perso davvero il fondamentale valore di una volta. Al giorno d'oggi il popolo pensa al Natale come l'occasione principale per sborsare quattrini. Personalmente crediamo che il consumismo sia una cosa terribile, ma sembra che nella società di oggi, nonostante il periodo di crisi che stiamo vivendo, la gente non si renda conto del rischio che l'economia correrà se non decidono di darsi una regolata. Tornando al discorso sul Natale, crediamo che, come detto prima, ci sia una notevole distinzione da come lo si viveva un tempo e da come invece lo si vive oggi.

A parte il fatto che eravamo più piccoli, si è perso il vero significato di questa festività cristiana, relativa alla nascita di Gesù. Dal momento che tale celebrazione rappresenta la consapevolezza di essere chiamati a riconoscere nel Bambino di Betlemme il Figlio di Dio, ci si sente più vicini alla famiglia, ci si sente più buoni. Tra le nuove generazioni ci domandiamo quanti ragazzi sanno davvero cos'è il Natale e per quale motivo lo festeggiano. Siamo circondati da persone che non sanno neanche se credere o non credere in Gesù, eppure partecipano ai festeggiamenti per il solo gusto di ricevere regali. E' infatti diventato il periodo più importante per il commercio e l’industria di consumo. Che indignazione. Il mondo va veramente a rotoli ormai.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
CO2: il gas che non inquina utilizzato per aumentare le tasse
CO2: il gas che non inquina utilizzato per aumentare le tasse

-

L’ecologismo della CO2 è il proseguimento dell’austerità con altri mezzi
Dalla carbon tax alla tassa sul diesel in Francia, a quella sui veicoli a...

Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO
Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO

-

Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa di ricerca, sperimentazione, controllo della salute pubblica in Italia.
Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa...

Agonia UE, elettori traditi. Unica chance? ITALEXIT
Agonia UE, elettori traditi. Unica chance? ITALEXIT

-

Dopo la bocciatura definitiva della manovra da parte della Commissione Europea con la prospettiva dell’apertura della procedura d’infrazione contro l’Italia per deficit eccessivo, da più parti ci si chiede quale strada percorrere.
Dopo la bocciatura definitiva della manovra da parte della Commissione Europea...

MIUR: meno compiti per le vacanze per stare di piu' in famiglia
MIUR: meno compiti per le vacanze per stare di piu' in famiglia

-

Meno compiti per le vacanze e più tempo con le famiglie.
Meno compiti per le vacanze e più tempo con le famiglie. A dirlo è il ministro...

Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA
Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA

-

Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, diffusi dall'Inail per il periodo gennaio-ottobre 2018, parlano chiaro.
Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati