Napolitano e intercettazioni: cosa sapere

(Roma)ore 08:33:00 del 27/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica

Napolitano e intercettazioni: cosa sapere

Sarebbe opportuno fare delle indagini statistiche per sapere se noi ITALIANI condividiamo questa politica di accoglimento.

“Come in Austria o in Francia ci sono partiti di destra nati su tematiche tradizionali di destra e ora caratterizzati dall’antieuropeismo – ha tuonato il presidente emerito della Repubblica – in Italia abbiamo la Lega, la principale espressione di posizioni xenofobe, nazionalistiche e ora anti europeiste”. I capigruppo del Carroccio Gian Marco Centinaio e Massimiliano Fedriga sono subito insorti preannunciando una denuncia per l’ex capo dello Stato.

A QUASI 90 ANNI È ORA CHE NON ROMPA PIÙ E SI RITIRI SU UN'ISOLA DESERTA ,SENZA PIÙ FAR DANNI, CHE NE HA GIÀ FATTI ABBASTANZA, COME COMUNISTA E COME PEGGIOR PDR.

“È una infamia!”. I leghisti non hanno certo preso bene l’attacco di Napolitano. Perché, come spiegano anche Centinaio e Fedriga, il termine xenofobia significa “paura del diverso”. “Noi – ci tengono a sottolineare i capigruppo del Carroccio – non abbiamo paura proprio di nessuno, vogliamo solo difendere la nostra gente, per questo rigettiamo questa infamia”. Per questo hanno dato mandato ai legali di valutare come procedere contro l’ex capo dello Stato.

Napolitano attacca la Lega: “È la principale espressione in Italia di xenofobia e anti-Ue”. Il Carroccio: “È un’infamia, lo denunciamo”

“Questo sconvolgimento – ha sottolineato il presidente emerito – si è verificato anche per la nascita di nuovi partiti anti europeisti, ma questo non è stato vero ovunque. Ci sono stati vecchi partiti della destra che hanno assunto nuovi connotati anti europeisti”. E tra questi il Front National in Francia, i Freheilichen in Austria e la Lega in Italia. Ma per Napolitano la “profonda crisi della forze tradizionali” non è causato dall’affermazione dei partiti anti-europeisti, piuttosto il secondo fenomeno è conseguente a primo. Per questi partiti tradizionali, legati al socialismo e al Ppe, si registra “un fenomeno di perdita di radici, di rapporti con l’elettorato, fenomeni di immeschinimento della politica di questi partiti mammut”.

“I soldi che ricaveremo li daremo in beneficenza a associazioni che si occupano di anziani bisognosi”. Il Pd ha, invece, fatto immediatamente quadrato intorno a Napolitano alzando i toni dello scontro. “Voi siete xenofobi – commenta Gero Grassi, vicepresidente del gruppo Pd – è quello che diciamo tutti, quello che dicono milioni di italiani. Denunciateci tutti”.

NAPOLITANO DENUNCIATO! ECCO COSA SI E’ PERMESSO DI DIRE IL PARASSITA AL SERVIZIO DELLA MASSONERIA MONDIALE

Parla a nome della sua badante sto vecchio POLITICANTE? Alla sua età dovrebbe farsi da parte e non interloquire,perchè il suo mondo è ancora legato al passato. Invece di parlare in nome dei partiti dovrebbe chiedersi cosa gli ITALIANI pensano al riguardo dell'immigrazione e dei privilegi che ancora gode abbondantemente senza aver mai lavorato. Sarebbe opportuno fare delle indagini statistiche per sapere se noi ITALIANI condividiamo questa politica di accoglimento.

“Napolitano dovrebbe essere ricoverato, non sa più quello che dice – sbotta Matteo Salvini – straparla e mi spiace che prenda uno stipendio dello Stato Italiano”. Le parole di Napolitano hanno fatto infuriare tutti i leghisti aprendo un nuovo scontro politico. Secondo l’ex capo dello Stato, infatti, l’integrazione dei Paesi Ue può arrivare soltanto“dall’europeizzazione della politica e dei partiti”. “Uno dei problemi di fondo – ha sottolineato – è che abbiamo integrato molto ma abbiamo lasciato la politica confinata nei confini nazionali, spesso asfittici, con rigurgiti neo-nazionalistici”. “Siamo in una situazione – ha proseguito – di indebolimento, usura e sconvolgimento dei partiti a lungo dominanti, ed è stata sconvolta la dialettica politica”.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
(Roma)
-

PER ORA, L’IMPRESSIONE È CHE LA RIUNIONE DEI 27 LEADER EUROPEI A ROMA PER CELEBRARE I 60 ANNI DELL’UNIONE EUROPEA E RILANCIARNE IL FUTURO SIA STATA SOPRATTUTTO UN’ALLEGRA SCAMPAGNATA, UN WEEKEND IN GITA (DI LUSSO) TRA MUSEI, SELFIE, BELLEZZE ALL’ARIA APER
Se sarà una giornata storica, lo scopriremo tra qualche mese. PER ORA,...

Banche, la nuova truffa
Banche, la nuova truffa
(Roma)
-

Per rendersi conto di quanto siano radicali le nuove posizioni della Banca d’Inghilterra, considerate il punto di vista convenzionalmente accettato, che continua ad essere alla base di tutti i rispettabili dibattiti della politica.
QUELLA DOSE DI ONESTÀ DELLA BANCA D’INGHILTERRA CHE BUTTA DALLA FINESTRA LE BASI...

L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
(Roma)
-

L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN MICIDIALE DISERBANTE COME IL GLIFOSATO.
L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN...

Virginia Raggi, cosa sapere
Virginia Raggi, cosa sapere
(Roma)
-

E non stiamo dicendo che questa notizia sulla Raggi non andava pubblicata,i giornali fanno bene a pubblicarla,ma vorremmo,a maggior ragione,che pubblicassero anche le notizie dove lo Stato perde ogni anno miliardi di euro che con qualche semplice Raccoman
Quello che A noi fa inc.nnevosire sono i GIORNALAI che con questa vicenda...

La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
(Roma)
-

LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NEI GOVERNI GENTILONI E RENZI, NON PARE ESSERE TUTTA FRUTTO DELLA SUA CREATIVITÀ.
LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati