Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!

(Torino)ore 14:36:00 del 25/05/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Esteri

Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!

Fino a quando gli attentatori colpiranno nel mucchio e quindi morirà solamente la povera gente anonima, non cambierà nulla perchè nel frattempo i potenti del mondo si difenderanno sempre di più in modo da non rischiare di essere colpiti.

Si scoprirà che è un inglese di seconda generazione chiamato Mohammed Abdul, ed i nostri politicanti verranno a ricordarci che l'islam è una religione di pace e che il poverino era depresso, vittima di un qualche tipo di "razzismo sistemico" della malvagia civiltà occidentale, del patriarcato, della nebbia delle highlands e che l'unica soluzione è continuare a mandare la nostra marina (o il MOAS) a raccattarli a 12 miglia dalle coste nordafricane, costruire più moschee, lasciargli in mano interi quartieri delle nostre città millenarie, accettare che poligamia, mutilazione genitale femminile, stupro coniugale, hijab, facciano parte della loro "cultura" e come tali siano usanze da rispettare.

Ed il conto saranno i nostri figli a pagarlo perché nel frattempo i traditori dello stato italiano, del continente europeo e dei suoi popoli, saranno già scappati col malloppo.

Fino a quando gli attentatori colpiranno nel mucchio e quindi morirà solamente la povera gente anonima, non cambierà nulla perchè nel frattempo i potenti del mondo si difenderanno sempre di più in modo da non rischiare di essere colpiti. Loro sono a rischio vicino allo zero, mentre noi rischiamo tutti i giorni.

Diciannove morti e almeno 50 feriti a causa di un’esplosione al termine del concerto di Ariana Grande alla Manchester arena, in Gran Bretagna. L’attacco è avvenuto intorno alle 22.30, poco dopo l’esibizione della pop star americana 24enne, e in una zona esterna alla struttura. La polizia, secondo fonti della Bbc, indaga su quanto accaduto come “un fatto di terrorismo”. Le indagini sono state affidate alla North West Counter Terrorism Unit. Secondo dirigenti americani citati dalla Cnn, l’ipotesi più accreditata sarebbe quella di “un attentatore suicida”, mentre altri media avevano parlato di una bomba piena di chiodi. Un secondo oggetto sospetto è stato fatto brillare per motivi di sicurezza nella zona di Cathedral Gardens, a pochi minuti di distanza, ma si trattava semplicemente di vestiti abbandonati.

Autore: Samuele

Notizie di oggi

(Torino)
-


Nel dibattito pubblico si possono constatare degli assunti da tutti asseriti...

Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
Nel SILENZIO generale, i MANAGER DI STATO SI AUMENTANO LO STIPENDIO
(Torino)
-

Zitti zitti i presidenti delle società pubbliche quotate hanno approfittato del mancato rinnovo di una raccomandazione del Tesoro per aumentarsi lo stipendio. Grieco (Enel) più 173 per cento. Marcegaglia (Eni) più 110. De Gennaro (Leonardo) più 106. Farin
E ora la palla passa al neo-ministro dell’Economia. Cosa dirà Giovanni Tria...

IL BUSINESS DELL’ACCOGLIENZA Migranti In 108 secondi
IL BUSINESS DELL’ACCOGLIENZA Migranti In 108 secondi
(Torino)
-

Nuova inchiesta di FanPage che porta alla luce tutto quello che c’è dietro il business immigrazione.
Nuova inchiesta di FanPage che porta alla luce tutto quello che c’è dietro il...

Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia
Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia
(Torino)
-

Risoluzione del Consiglio di Sicurezza contro cinque libici e due eritrei: conti bancari congelati e divieto di lasciare i rispettivi paesi
Un primo atto concreto da parte dell’Onu contro i trafficanti di esseri umani...

Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
(Torino)
-

Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema “migranti”, ma cambierà qualcosa anche nell’ambito della politica economica?
Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati