Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!

(Roma)ore 23:36:00 del 23/02/2018 - Categoria: , Denunce, Sociale

Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!

In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo destino semplicemente usando una matita alle urne.

In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo destino semplicemente usando una matita alle urne.

Con quella matita può ribellarsi pacificamente e far valere i propri diritti. Per questo chi non ha il coraggio di ribellarsi non ha il diritto di lamentarsi.

Un popolo che si lamenta in continuazione, e che, quando gli viene data la possibilità di cambiare le cose preferisce il “vecchio” al “nuovo” dovrebbe perdere del tutto il “diritto di lamento”.

A cosa serve lamentarsi per poi lasciare tutto così com’è? Il voto di scambio in Italia sembra essere più forte di qualsiasi valore, ideale o principio. Favoritismi politici, false promesse, conoscenze, parentele, amici degli amici, tutti fattori che impediscono di staccarci da un vecchio sistema che ci sta trascinando al fallimento.

Forse è questo il motivo per cui il popolo italiano non riesce a cambiare veramente, ma è anche vero che è il popolo stesso ad assumere un atteggiamento autolesionista.

SOLO LAMENTELE, ZERO “FATTI”

Gli italiani si lamentano, spesso, forse troppo, ma non riescono ad attuare la loro rivoluzione interna, a capovolgere la loro mentalità stampatagli in testa da chi gli sta intorno. Non riescono ad essere padroni di loro stessi, della loro coscienza. Tutti abituati a non reagire, a restare immobili di fronte al loro affossamento sociale ed economico. Puntualmente, in periodo di elezioni ricadono negli stessi “tranelli”, e la storia ricomincia….

Non vogliono aprire gli occhi e iniziare a modificare i loro comportamenti un passo alla volta per il bene della comunità.

Non riescono a farsi valere come cittadini di fronte a chi li dovrebbe governare ed amministrare. Sono come un oggetto rinchiuso in uno stanzino a marcire, tirato fuori e rispolverato solo quando serve (in periodo di elezioni). Solo tornando ad essere cittadini ATTIVI gli italiani potrebbero ottenere rispetto, stima e considerazione da parte di chi dovrebbe essere al loro servizio.

Un popolo pieno zeppo di “franchi tiratori”, che con la tastiera appare rivoluzionario per rendersi protagonista sui social, con la matita nelle urne si mostra appartenente al solito ed unico gregge….

Avendo ormai compreso che il problema dell’ italia sono gli italiani, conviene battersi per un paese migliore?

Da: Jeda

Autore: Luca

Notizie di oggi
Sondaggi: 6 italiani su 10 NON vogliono l'immigrazione
Sondaggi: 6 italiani su 10 NON vogliono l'immigrazione
(Roma)
-

Censis: sei italiani su dieci non vogliono l’immigrazione
Sei italiani su dieci non vogliono immigrati extracomunitari, il 45% non ne...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
(Roma)
-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...

Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
Onu: entro il 2030 ognuno di noi dovra' avere una IDENTITA' BIOMETRICA
(Roma)
-

Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo pianeta sta diventando sempre più globalizzato e centralizzato, eppure la maggior parte della gente non sembra preoccuparsene soprattutto per via della grande disinformazione
Grazie all’abile uso di trattati e accordi internazionali, il dominio su questo...

Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
Nigeria: piu' di 600 cristiani MASSACRATI in solo 8 mesi. E NESSUNO FA NULLA
(Roma)
-

Da marzo a ottobre sono state distrutte 30 chiese, rase al suolo 4.436 case, mentre 38 mila cristiani vivono in 10 campi per sfollati. Vescovo anglicano di Jos: «Viviamo nel terrore. I musulmani ci uccidono»
Almeno 646 cristiani sono stati massacrati solo tra marzo e ottobre nel 2018, e...

Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro
Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro
(Roma)
-

Prostituzione minorile e bimbi venduti per 28 mila euro. L’orrore nel campo rom di Foggia
Non c’è fine al disagio che le “risorse” già presenti sul nostro territorio...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati