Medicina alternativa: cosa sapere

(Grosseto)ore 23:34:00 del 12/10/2016 - Categoria: Cronaca, Salute

Medicina alternativa: cosa sapere

Il Petruccioli è il primo nosocomio europeo di “medicina integrata», ovvero cura i pazienti alternando, secondo le esigenze, le cure tradizionali a quelle complementari, come omeopatia, agopuntura e fitoterapia e discipline bionaturali come yoga, shiatsu

Il Petruccioli è il primo nosocomio europeo di “medicina integrata», ovvero cura i pazienti alternando, secondo le esigenze, le cure tradizionali a quelle complementari, come omeopatia, agopuntura e fitoterapia e discipline bionaturali come yoga, shiatsu (tutte quelle pratiche legate ai massaggi e alla ginnastica orientali per migliorare la qualità della vita ), e suono-terapia (suoni naturali studiati appositamente per rilassare il paziente). Ci sono infatti studi scientifici che dimostrano che, musica e suoni ben calibrati, abbattono lo stress e contribuiscono alla guarigione.

Contrariamente a come si potrebbe pensare, sono stati molti i consensi (specialmente politici) per l’integrazione della medicina alternativa a quella tradizionale. La Regione Toscana ha saputo unire Università e ospedale per ricondurre omeopatia, fitoterapia, agopuntura nel posto che gli è dovuto nell’ambito della medicina.
Agli albori di questo progetto, per far sì che esso si realizzasse nel migliore dei modi, la Regione erogò un primo finanziamento di circa 1,3 milioni di euro.

GUARDA QUI –→ VIDEO

Centralino ospedale Tel: 0564 618111
Centro di Medicina Integrata – Accoglienza : 0564 618281

 

Inoltre pazienti che vi vengono ricoverati hanno libertà di scelta, in accordo con i medici ospedalieri che li seguono, possono decidere se seguire solo la terapia tradizionale o integrarla con le medicine complementari.
Tutto ciò si svolge ovviamente nell’ambito della legalità: esiste infatti una legge regionale (la n. 9 del 2007), la quale garantisce il principio della libertà di scelta terapeutica del paziente e la libertà di cura del medico, e tutela l’esercizio delle medicine complementari. In particolarela legge riconosce omeopatia, agopuntura e fitoterapia come parte integrante del Servizio sanitario regionale.

A Pitigliano infatti vi sono alcuni medici specializzati nelle medicine alternative. “Che non opererano in autonomia, ma in perfetta integrazione con gli altri colleghi della medicina tradizionale.

Contatti ospedale “Petruccioli” di Pitigliano

Questa struttura si trova in provincia di Grosseto ed è l’ ospedale “Petruccioli” di Pitigliano.

Finalmente una iniziativa che mira a unire la tradizionale medicina con quella naturale.Il primo ospedale”alternativo”Italiano nasce in Toscana.Ecco dove

Ci voleva proprio... In Cina da sempre la medicina tradizionale cinese e quella occidentale convivono fianco a fianco negli ospedali. E non sono affatto cure alla ricotta, ma discipline antiche ed efficaci che possono essere di ausilio a quelle che vengono praticate nei nostri ospedali. Bisognerebbe informarsi prima di criticare.

 

In tutto il mondo esistono strutture del genere, ma questo ospedale mira a qualcosa di speciale.Lo scopo di Pitigliano è anche quello di avviare sperimentazioni utili a misurare l’efficacia di queste medicine in termini di miglioramento della qualità della vita e di miglioramento della salute dei pazienti/cittadini, in particolar modo di quelli affetti da malattie croniche, chiamate così proprio perché inguaribili con la sola medicina convenzionale.

Per quali malattie bisogna rivolgersi a questo ospedale?

E’ possibile rivolgersi alla struttura di Pitigliano per il trattamento di malattie reumatiche croniche, per gli esiti di traumi e di ictus, la riabilitazione ortopedica e neurologica, la cura della psoriasi e per le dermatiti allergiche, per l’asma e l’insufficienza respiratoria, per le patologie gastrointestinali, per contenere gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia in oncologia e nella terapia del dolore cronico e nelle cure palliative.

Autore: Luca

Notizie di oggi
L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO
L'ultima intervista a Giovanni Falcone: UN'INQUIETANTE PROFEZIA - VIDEO
(Grosseto)
-

Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli uomini della scorta.
Il 23 maggio 1992 Giovanni Falcone saltò in aria insieme alla moglie e agli...

Vaccino: una nuova legge
Vaccino: una nuova legge
(Grosseto)
-

Dai 6 ai 16 anni, incece, l'iscrizione non sarà vietata, ma scattano tutta una serie di misure per cui: bisogna presentare a scuola il certificato delle vaccinazioni avvenute o attestare di essere in lista di attesa per alcune vaccinazioni.
I vaccini saranno quindi obbligatori nelle scuole per i bambini tra i 0 e i 6...

Conto Corrente bloccato il 1 luglio: ECCO CHI RISCHIA
Conto Corrente bloccato il 1 luglio: ECCO CHI RISCHIA
(Grosseto)
-

Le tasse vanno pagate, rappresentano la forza ed il fulcro di una nazione e di un popolo, ma vanno pagate nella maniera giusta ed equa, immaginate a quanto si potrebbero abbassare se eliminassimo gli sprechi, i privilegi e le cattive gestioni di una class
Le tasse vanno pagate, rappresentano la forza ed il fulcro di una nazione e di...

Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!
Multicultura? NO, GRAZIE - Esplosione Manchester: 19 morti, 50 feriti!
(Grosseto)
-

Fino a quando gli attentatori colpiranno nel mucchio e quindi morirà solamente la povera gente anonima, non cambierà nulla perchè nel frattempo i potenti del mondo si difenderanno sempre di più in modo da non rischiare di essere colpiti.
Si scoprirà che è un inglese di seconda generazione chiamato Mohammed Abdul, ed...

Bevete, Bevete...Ecco cosa restera' nel vostro fegato!
Bevete, Bevete...Ecco cosa restera' nel vostro fegato!
(Grosseto)
-

BEVETE BEVETE, QUALCOSA RESTERA’. NEL VOSTRO FEGATO – LA QUANTITA’ MASSIMA CONSENTITA E’ UNA BOTTIGLIA E MEZZO DI VINO A SETTIMANA. OLTRE RISCHI PER LA MEMORIA E DANNI CEREBRALI: COMUNI NEI QUARANTENNI UBRIACONI- SBAGLIATISSIME LE SBRONZE DEL FINE SETTIMA
BEVETE BEVETE, QUALCOSA RESTERA’. NEL VOSTRO FEGATO – LA QUANTITA’ MASSIMA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati