Luoghi da visitare Turku

(Milano)ore 12:22:00 del 26/09/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Luoghi da visitare Turku

La maggior parte dei luoghi interessanti della città si trovano nel raggio di due chilometri dalla piazza del mercato (Kauppatori), nei cui pressi si trova anche il Kauppahalli, il mercato coperto inaugurato nel 1896.

COSA VEDERE TURKU - Per chi visita la Finlandia, dopo Helsinki, vale sicuramente la pena di visitare Turku, facilmente raggiungibile in treno dalla capitale e piena di interessanti attrattive per i turisti, soprattutto nei mesi estivi, quando le temperature sono clementi.

COSA VEDERE TURKU - La città si estende lungo le rive del fiume Aura, lungo il quale è possibile camminare piacevolmente. La maggior parte dei luoghi interessanti della città si trovano nel raggio di due chilometri dalla piazza del mercato (Kauppatori), nei cui pressi si trova anche il Kauppahalli, il mercato coperto inaugurato nel 1896.

COSA VEDERE TURKU - Turku è una tappa che non può mancare durante le nostre vacanze in Finlandia, i motivi sono tanti. Per respirare un'area medioevale si può ammirare il bellissimo Castello, che risale al XIII secolo, quando Turku era un'importante centro di potere. In passato questo Castello si trovava su un'isola, che oggi per i detriti trasportati dal fiumi si è allacciata alla terra ferma.

Molti nomi celebri hanno soggiornato in questo Castello, primi fra tutti i Re di Svezia, che durante le loro vacanze in Finlandia scelsero questo castello come loro luogo di riposo. A questo castello è legata anche una storia macabra, infatti per diversi anni nelle sue segrete fu imprigionata la regina Karin Månsdotter. La facciata esterna del castello non somiglia molto ai castelli come li immaginiamo noi Italiani, ma non lasciatevi ingannare ed entrate all'interno delle mura per ammirare l’edificio dal cortile interno. Oggi il Castello di Turku è uno delle attrazione più visitate dai turisti che visitano la Scandinavia. Il castello è stato trasformato in museo, sede di numerose esposizioni temporanee e permanenti. Le guide turistiche amano raccontare che il fantasma di Hedvig Eleonora Stenbock, vissuta nel castello fino al XVIII secolo, si aggira ancora tra le mura del castello.


Altro luogo da visitare a Turku è la Cattedrale, la più importante chiesa per il culto evangelico-luterano in Finlandia. Da lontano la sua torre svetta sulla città con i suoi 100 metri di altezza, infatti è visibile da tutti i punti del paese. La cattedrale è stata restaurata numerose volte nel corso degli anni e uno degli ultimi lavori è stato eseguito dall’architetto tedesco Carl Ludvig Engel. All’interno della chiesa è sepolta Karin Månsdotter, regina di Svezia, molto amata dai Finlandesi. Una città così ricca di storia non poteva non custodire tantissimi musei, tra questi uno dei più interessanti è il museo marittimo che si trova nei dintorni del castello. Questo museo è stato ricavato da un antico granaio, e racconta la storia marittima di Turku, con la visita anche di alcune navi storiche ormeggiate lungo il fiume Aura. Altri musei che meritano una visita sono: il Museo dell’artigianato nel quartiere di Luostarinmäki, il Museo Sibelius, dedicato al compositore Jean Sibelius e più in generale alla musica della Finlandia, il museo Aboa Vetus, museo archeologico di Turku, e il museo Ars Nova, il museo di arte contemporanea. Un luogo da non perdere è il mercato coperto in Eerikinkatu, dove potrete gustare degli ottimi prodotti finlandesi, soprattutto il salmone.
Infine uno dei luoghi più belli e suggestivi da vedere durante le vacanze in Finlandia: l'arcipelago di Turku. Questo arcipelago è uno dei più belli del mondo, dove durante le vacanze estive si riuniscono turisti e pescatori. Si può passare da un'isola all'altra sia in auto che in bicicletta usufruendo dei numerosi traghetti gratuiti che fanno da spola ogni giorno. Ed a soli 17 chilometri da Turku si trova Naantali, uno dei centri finlandesi con case in legno meglio conservate nonché sede del Muumimaailma, il parco giochi a tema dedicato ai Mumin, i pacifici troll dall’aspetto di ippopotami bianchi, molto popolari nel Nord Europa. Su quest'isola quello che colpisce è l'atmosfera ferma nel tempo, con le strade acciottolate, le colorate casette di legno, le piccole botteghe artigiane, i caffè ed i ristoranti che si affacciano sul mare. Altre isole da visitare sono Kustavi, Pargas e Luostarinmäki, l'unico quartiere settecentesco risparmiato dal grande incendio del 1827, che oggi ospita un interessante Museo dell'artigianato e la Cattedrale medievale.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Luoghi da vedere Buenos Aires
Luoghi da vedere Buenos Aires
(Milano)
-

L’origine di Buenos Aires affonda le sue radici a metà del Cinquecento quando ben due esploratori spagnoli fondarono un nuovo centro urbano a circa 40 anni di distanza, nel 1538 nel 1580, e gli diedero il nome della Madonna di Bonaria di Cagliari come buo
  Buenos Aires è la capitale dell’Argentina ed è una metropoli da oltre due...

Cordoba, guida
Cordoba, guida
(Milano)
-

Il festival del folklore di Cosquin in gennaio celebra il «cuarteto», un genere musicale tipico del paese.
  Cordoba è una graziosa città dell'Argentina centrale caratterizzata da...

Belo Horizonte, guida turistica
Belo Horizonte, guida turistica
(Milano)
-

Pur non essendo una località prettamente turistica, Belo Horizonte è una città particolarmente tranquilla, ideale per passeggiate e per trascorrere piacevoli momenti di relax e offre diversi spunti, a livello architettonico e naturalistico, per una vacanz
  Grandi viali, edifici moderni ubicati in quartieri simmetrici e un grande...

Cosa visitare Fortaleza
Cosa visitare Fortaleza
(Milano)
-

Da segnalare anche il Ponte dos Ingleses, postazione ideale per contemplare il tramonto e avvistare i delfini.
  COSA VEDERE FORTALEZA - Con i suoi 25 km di spiagge urbane, Fortaleza sprizza...

Cosa visitare Salvador
Cosa visitare Salvador
(Milano)
-

Su quasi tutte le spiagge ci sono ristoranti tipici, i beach bar, dove vengono solitamente preparati piatti di pesce assieme a varie bevande, in particolare birra servita molto fredda.
  Fondata dai portoghesi come São Salvador da Bahia de Todos os Santos e oggi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati