Luoghi da visitare Isola di Arran

(Cagliari)ore 14:47:00 del 05/10/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Luoghi da visitare Isola di Arran

Sapevate che sull'isola si possono anche ammirare tutti e cinque gli animali caratteristici della Scozia, i famosi "Big 5"?

COSA VEDERE ARRAN - Arran è davvero una destinazione polivalente e ha proposte allettanti per tutti, non lo si può proprio negare.

Le sue imponenti colline sono ideali per gli appassionati di escursionismo, le sue splendide fairways richiamano golfisti entusiasti e le sue favolose piste forestali dell'isola regalano un senso di libertà ai ciclisti e ai patiti di mountain bike. I buongustai scopriranno qui un vero paradiso gastronomico e apprezzeranno soprattutto i birrifici e le distillerie locali, oltre ai produttori di generi alimentari di prima classe, mentre gli appassionati di storia e archeologia potranno esplorare i cerchi megalitici dell'isola e gli splendidi castelli, ricchi di tesori. Sapevate che sull'isola si possono anche ammirare tutti e cinque gli animali caratteristici della Scozia, i famosi "Big 5"? E allora cosa state aspettando? 

COSA VEDERE ARRAN - I principali centri dell’isola

A nord dell’isola si trova il piccolo villaggio di Lochranza, che sorge in una piccola baia. Qui molti affittano una casa per le vacanze nei pressi delle imponenti rovine di un castello del XIII secolo, costruito su una lingua di terra che si allunga nel lago dove si affaccia il paese. A Lochranza si trova anche la più recente distilleria in tutta la Scozia, inaugurata nel 1995 dall’attore scozzese Ewan McGregor – la prima distilleria legale aperta sull’isola da oltre 160 anni!

Sulla costa orientale, ai piedi del Goat Fell, si trova Brodick, il centro più importante di Arran. Due posti da visitare in questa città sono sicuramente il Castello di Brodick e l’Heritage Museum. Il castello era un tempo dimora dei duchi di Hamilton (simpatizzanti di Maria Stuarda), i cui attraenti giardini con bei sentieri di rododendri meritano senza dubbio una visita. Il museo ospita reperti interessanti che illustrano la storia dell’isola, dalla preistoria ai giorni nostri. Tra le altra cose si può anche visitare un cottage con gli arredi della fine del XIX secolo, passeggiare a cavallo sulla larga baia, oppure partire per uno dei tanti percorsi trekking intorno all’isola.

COSA VEDERE ARRAN - Memoria di pietra

L’isola di Arran è stata abitata fin dal Neolitico, e molti sono i siti ancora oggi visitabili. Sulla costa occidentale dell’isola, circondate da un orizzonte di brughiere e montagne, ci sono una serie di pietre disposte a cerchio, erette dalle popolazioni neolitiche nella zona di Machrie Moor. Numerose altre tombe a galleria, risalenti a quello stesso periodo, sono state ritrovate nei dintorni, a testimonianza dei numerosi insediamenti che si trovavano in questa zona.

A sud-ovest, Torr a’ Chaisteal Dun è invece il luogo di una struttura fortificata dell’Età del Ferro. Dai ritrovamenti, le antiche mura del 200 d.C. dovevano avere uno spessore di ben 3 metri e racchiudere una superficie di 14 metri di diametro.

Nel Medioevo Arran fu uno dei centri della predicazione cristiana, trovandosi non lontana dalle Isole Ebridi, dove si stabilirono i primi cristiani provenienti dall’Irlanda. A far sentire la sua opera su quest’isola fu soprattutto San Molaise, le cui attività si concentrarono sulla Holy Isle, isoletta a sud-est di Arran. Nelle grotte sotto Keil Point, invece, sono conservate ancora oggi, nella pietra di quello che probabilmente era un altare, le impronte di due piedi destri che si dice appartenessero a San Columba, il grande evangelizzatore della Scozia. Un’altra grotta dall’altra parte dell’isola, chiamata King’s Cave, “la grotta del re”, si dice che abbia invece ospitato Robert The Bruce durante i suoi anni di latitanza prima della fine delle guerre di indipendenza scozzesi.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Luoghi da vedere Buenos Aires
Luoghi da vedere Buenos Aires
(Cagliari)
-

L’origine di Buenos Aires affonda le sue radici a metà del Cinquecento quando ben due esploratori spagnoli fondarono un nuovo centro urbano a circa 40 anni di distanza, nel 1538 nel 1580, e gli diedero il nome della Madonna di Bonaria di Cagliari come buo
  Buenos Aires è la capitale dell’Argentina ed è una metropoli da oltre due...

Cordoba, guida
Cordoba, guida
(Cagliari)
-

Il festival del folklore di Cosquin in gennaio celebra il «cuarteto», un genere musicale tipico del paese.
  Cordoba è una graziosa città dell'Argentina centrale caratterizzata da...

Belo Horizonte, guida turistica
Belo Horizonte, guida turistica
(Cagliari)
-

Pur non essendo una località prettamente turistica, Belo Horizonte è una città particolarmente tranquilla, ideale per passeggiate e per trascorrere piacevoli momenti di relax e offre diversi spunti, a livello architettonico e naturalistico, per una vacanz
  Grandi viali, edifici moderni ubicati in quartieri simmetrici e un grande...

Cosa visitare Fortaleza
Cosa visitare Fortaleza
(Cagliari)
-

Da segnalare anche il Ponte dos Ingleses, postazione ideale per contemplare il tramonto e avvistare i delfini.
  COSA VEDERE FORTALEZA - Con i suoi 25 km di spiagge urbane, Fortaleza sprizza...

Cosa visitare Salvador
Cosa visitare Salvador
(Cagliari)
-

Su quasi tutte le spiagge ci sono ristoranti tipici, i beach bar, dove vengono solitamente preparati piatti di pesce assieme a varie bevande, in particolare birra servita molto fredda.
  Fondata dai portoghesi come São Salvador da Bahia de Todos os Santos e oggi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati