Lucca, guida

(Lucca)ore 08:04:00 del 31/01/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Lucca, guida

Ospita diversi importanti eventi culturali, il cui principale è Lucca Comics & Games, la più importante manifestazione in Europa legata al mondo del fumetto, ma anche al gioco, al cinema, alla letteratura fantasy e di fantascienza.

LUCCA: COSA VEDERE - Capoluogo di provincia con 90mila abitanti, Lucca è una città di fondazione romana e di impianto prettamente medievale, come testimonia tuttora la cinta muraria del suo splendido centro storico. Ospita diversi importanti eventi culturali, il cui principale è Lucca Comics & Games, la più importante manifestazione in Europa legata al mondo del fumetto, ma anche al gioco, al cinema, alla letteratura fantasy e di fantascienza. Ogni anno oltre 300mila persone affollano la città, le sue piazze, i padiglioni della fiera proprio per questo evento, in programma a fine ottobre.


LUCCA: COSA VEDERE -Ma la città è una meta turistica di prim’ordine e merita una visita in qualsiasi stagione.  I due assi principali, via Fillungo e via San Paolino-Santa Croce, ricalcano i decumani romani. Lucca è una città ospitale, facilmente visitabile a piedi, con un'eccellente gastronomia e dintorni ricchi di natura e di storia.

E allora, ecco 10 cose da non perdere a Lucca e dintorni, i nostri consigli per chi la visiterà in occasione di Lucca Comics & games ma anche per chi vorrebbe tornarci per avere più tempo e… meno folla.

LUCCA: COSA VEDERE -LE MURA DI LUCCA: sicuramente la cosa più importante o comunque il simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità anche a livello mondiale, sono le sue Mura, che dal Cinquecento anno in cui sono state edificate su un progetto di Alessandro Farnese, conservate integre fino a oggi, racchiudono e “difendono” egregiamente il centro di Lucca. Per fortuna, non sono mai servite per difendere la città da un assedio. Sono state molto utili, però, per salvare il centro di Lucca dalla violenta piena del fiume Serchio il 18 novembre 1812.Dall ‘Ottocento sono state adibite a parco urbano pubblico, e sono considerate una grossa risorsa sia per i cittadini che per i turisti, che lungo i 4 km della loro lunghezza, vivono il tempo libero, passeggiando e godendosi l’ombra degli alberi secolari! Le sua misure sono eccezionali, non è tanto l’altezza a stupire (12 metri) ma la lunghezza di 4 chilometri e la larghezza di 30 metri, quasi quanto quattro corsie di autostrada!

LUCCA: COSA VEDERE -TORRE DELLE ORE E TORRE GUINIGI: visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, la famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale volute entrambe dal consiglio comunale della città. Consiglio di salire sopra una di esse per avere una bella panoramica della città sottostante, soprattutto al tramonto!

La Torre delle Ore si trova in via Fillungo (la via principale della città che attraversa tutto il centro storico) all’ angolo di via dell’Arancio e, con i suoi 50 metri circa di altezza, è la più alta delle 130 torri presenti nella città dal Medioevo ad oggi. La scala interna di 207 gradini è in legno. Intorno a essa aleggia una leggenda riguardante un ‘antica nobildonna lucchese tale Lucida Mansi, la donna che vendette l’anima al Diavolo per rimanere bella e giovane. Il Diavolo però sarebbe tornato dopo trenta anni a esigere il pagamento del debito.. Allo scadere dei trenta anni Lucida Mansi, la notte del 14 agosto 1623 saliva la Torre, affannata correva a fermare la campana, che stava per batter l’ora della sua morte. A mezzanotte in punto il Diavolo avrebbe preso la sua anima. Della leggenda però risulta che Lucida non raggiunse in tempo il meccanismo, non riuscì a fermarlo e il Diavolo si prese la sua anima. Di lei abbiamo già parlato nel nostro articolo su Halloween a Borgo a Mozzano, il piccolo paese della Lucchesia che ogni anno in occasione della notte del 31 ottobre, letteralmente si trasforma nel paese dei morti, e in questa notte, viene riproposta in scena“la notte di Lucida” ovvero l’ ultima notte in terra della sanguinaria signora.

La Torre Guinigi è la più importante torre di Lucca, nonché una delle poche rimaste all’interno della città; si trova all’ angolo tra via Sant’Andrea e via delle Chiavi D’Oro. E’ alta 44,25 metri,che si raggiungono attraverso 25 rampe di scale – per complessivi 230 gradini – abbastanza agevoli nella prima parte ma non nell’ultima, dove si può continuare a salire solo grazie a rampe metalliche di ridotte dimensioni. E’ famosa per il piccolo giardino pensile con sette piante di leccio sulla sua cima, che da immagini antiche sia sempre stato presente anche nel passato.

TORRE GUINIGI: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 (consultare il sito ufficiale per il periodo scelto)

Biglietto singolo 4,00 euro

TORRE DELLE ORE: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 (consultare il sito ufficiale per il periodo scelto)

Biglietto singolo 4,00 euro

Biglietto cumulativo intero: Orto Botanico, Torre Guinigi e Torre delle Ore validità due giorni € 9,00

LUCCA: COSA VEDERE -BASILICA SAN FEDRIANO E CHIESA SAN MICHELE: continuando la passeggiata su Via Fillungo, si arriva comodamente alla Basilica di San Frediano, che insieme alla chiese di San Michele, sono le due chiese più importanti di Lucca dopo ovviamente il suo Duomo.

San Frediano è uno dei luoghi di culto più antichi di Lucca, fondato dal santo di cui porta il nome. Colpisce per il mosaico sulla facciata (cosa molto rara per una chiesa in stile romanico) e per il bellissimo fonte battesimale ospitato all’interno.

San Michele si trova nell’omonima piazza dove un tempo sorgeva il Foro Romano. Colpisce per l’altissima facciata che si sopraeleva di quattro metri rispetto al tetto e su cui spicca un San Michele Arcangelo nell’atto di uccidere il Drago.

Secondo una leggenda, al dito della statua c’è un diamante eccezionale che di notte si può vedere brillare……

LUCCA: COSA VEDERE -PIAZZA ANFITEATRO: non si può venire a Lucca e non vedere un ‘altro dei sui simboli insiem alle Mura, ovvero la piazza che viene anche definita una delle più belle d’ Italia, sicuramente per al sua particolarità, ovvero Piazza dell’Anfiteatro Costruita a partire dal 1830 dall’Architetto Nottolini, riprende l’antico tracciato dell’anfiteatro romano.

La costruzione però sacrificò gran parte delle costruzioni romane, che sono visibili in parte all’interno dei negozi che circondano la piazza. L’armonia di Piazza Anfiteatro si coglie ammirandola dal centro ed è dovuta in gran parte all’assenza di grandi aperture, infatti l’accesso alla piazza, avviene da quattro piccole porte a volta e questo le dà l’aspetto di “piazza chiusa.  I negozi, i locali, i tavolini all’aperto dei bar e il mercato settimanale ne fanno il cuore di Lucca, punto obbligato di passaggio e sosta di cittadini e turisti.

LUCCA: COSA VEDERE -IL DUOMO DI LUCCA: è l’edificio religioso più importante della città.La prima cosa che si nota del Duomo dedicato a San Martino è l’asimmetria del lato destro della facciata che si dovuta adattare alla già esistente torre campanaria. Sulla facciata policroma che si ispira al Duomo di Pisa c’è la statua di San Martino nell’atto di dividere il suo mantello con un povero.

LUCCA: COSA VEDERE -PIAZZA NAPOLEONE:è la piazza più grande di Lucca,che prende il nome da Elisa Bonaparte, sorella dell’Imperatore francese, che dal 1806 governò il Principato di Lucca e incaricò l’architetto Lazzarini di creare uno spiazzo che valorizzasse il Palazzo Ducale. Al centro della piazza doveva esserci una grande statua di Napoleone, ma alla caduta dell’Imperatore venne sostituita da una di Maria Luisa di Borbone, scelta come reggente del nuovo Ducato di Toscana. Oggi il Palazzo Ducale ospita la Provincia di Lucca e la piazza è uno spazio con negozi, bar e ristoranti, e teatro per il Summer Festival che si svolge a Lucca ogni anno a luglio. Io stessa ho visto la mia band preferita i 30 Seconds to Mars proprio in questa piazza un paio di anni fa in occasione del festival!

Per parcheggiare Lucca offre tantissimi parcheggi a pagamenti lungo il perimetro delle Mura, più o meno vicini; ma se volete parcheggiare gratuitamente un po’ fuori centro a circa 10 minuti di cammino, consiglio di lasciare la macchina al posteggio gratuito di Piazza Aldo Moro in zona San Concordio.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Luoghi da visitare Aalborg
Luoghi da visitare Aalborg
(Lucca)
-

Nel centro cittadino si trovano l'antico castello, Aalborghus, fatto costruire nel 1550 dal re Cristiano III di Danimarca, ed alcune caratteristiche abitazioni del XVII secolo.
COSA VEDERE AALBORG - PERCHE’ SE NE PARLA Nella classifica sulle città più...

Luoghi da vedere Cambridge
Luoghi da vedere Cambridge
(Lucca)
-

COSA VEDERE CAMBRIDGE - Sulle rive del fiume Cambridge, a est della Gran Bretagna, è situata proprio la città omonima, un piccolo gioiello di soli 40 chilometri quadrati, le cui dimensioni ridotte permettono di visitarla in un giorno.
COSA VEDERE CAMBRIDGE - Se si nomina Cambridge si pensa subito all’Università,...

Copenaghen, posti da visitare
Copenaghen, posti da visitare
(Lucca)
-

Tra case storiche multicolor ed edifici modernissimi, architettura d’avanguardia e retaggi dell’era vichinga, musei d’arte contemporanea ed escursioni romantiche in battello: questa città ha tutto quello che desiderate da una vacanza.
COSA VEDERE COPENAGHEN - Capitale e città più popolosa della Danimarca, città...

Cosa visitare Dover
Cosa visitare Dover
(Lucca)
-

Lo stemma di Dover è rappresentato da tre leoni uniti alla poppa di una nave, due cavallucci marini ornati di corona e spada a significare la loro importanza per la difesa della città.
COSA VEDERE DOVER - Dover e’ una importante cittadina del Regno Unito e si trova...

Cosa vedere Canterbury
Cosa vedere Canterbury
(Lucca)
-

Ebbe dei conflitti con Enrico II d`Inghilterra su i diritti e i privilegi della Chiesa e fu assassinato nella cattedrale dai seguaci del Re.
COSA VEDERE CANTERBURY - Canterbury e` una cittadina inglese situata nel Kent,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati