Lorenzin dimettiti! ANCORA TAGLI

(Genova)ore 22:46:00 del 31/07/2016 - Categoria: Denunce, Salute

Lorenzin dimettiti! ANCORA TAGLI

I dieci miliardi necessari alla prossima legge di Stabilità? È probabile che il governo li trovi, in parte, tagliando i fondi alla Sanità.

Il ministro della Salute vorrebbe che “i risparmi siano utilizzati per coprire i buchi che abbiamo nella ricerca, per rendere disponibili a tutti i nuovi farmaci salvavita, e per sbloccare il turn over. Nella sanità italiana abbiamo bloccato il ricambio generazionale e stiamo disperdendo un capitale umano sul quale abbiamo investito miliardi in formazione”.

Sanità, arrivano dieci miliardi di tagli per decreto: stop a visite e medici

I dieci miliardi necessari alla prossima legge di Stabilità? È probabile che il governo li trovi, in parte, tagliando i fondi alla Sanità. Non si tratterà dei soliti tagli lineari, dicono il commissario alla revisione della spesa Yoram Gutgeld e il ministro Beatrice Lorenzin, ma una parte dei risparmi dovrà derivare dalle misure che puntano a mettere in efficienza il sistema. L’esponente del Nuovo Centrodestra ha sempre chiesto di reinvestire quei fondi nel Servizio Sanitario Nazionale, ma adesso invece potrebbero invece prendere altre vie.

Una parte potrà andare nel ridurre le tasse ma il resto va a personale, ricerca e nuove tecnologie, e in generale a migliorare i servizi”.

Dal ministero arriverà presto la lista delle patologie che prevedono analisi necessarie, negli altri casi si dovrà invece pagare di tasca propria. Il ministro Lorenzin: “Solo efficientamento, non c’è più niente da tagliare”

“Le ricette non sono assolutamente nuove”, protesta però Rosanna Dettori, segretaria generale della Fp Cgil. “C’èpreoccupazione: dovendo tagliare 35 miliardi per il taglio delle tasse si fanno le solite scelte, si va sulla sanità e sugli enti locali che però sono già al collasso”.

Le misure previste dal commissario, anticipate in un’intervista a Repubblica, riguardano tra le altre cose gli acquisti di beni e servizi e l’appropriatezza delle prescrizioni. Si parla di tagli per 2,3 miliardi all’anno per il triennio 2015/2017.  In cima alla lista dei tagli ci sono le prestazioni specialistiche non necessarie: dal ministero arriverà presto la lista delle patologie che prevedono analisi necessarie, per tutti i casi diversi si dovrà invece pagare di tasca propria. Il decreto prevede di recuperare fondi dalle anche con il taglio dello stipendio per i medici che prescrivono analisi e controlli non necessari. Il medico, quando fa la ricetta, dovrà riportare l’indicazione della condizione di erogabilità. Le visite e i trattamenti che esulano da quei paletti saranno a totale carico dell’assistito.

“Sono perfettamente d’accordo con la road map indicata dal commissario – attacca Lorenzin – Niente tagli lineari, anche perché non c’è più niente da tagliare:  c’è invece la possibilità di recuperare risorse grazie a una maggiore efficienza e a una nuova organizzazione. Si calcola una cifra intorno ai 30 miliardi ma se riusciamo a trovarne 10 mi accontento”. L’obiettivo è rastrellare dieci miliardi di euro in 3-4 anni puntando ai 13 miliardi che scivolano via con prescrizioni e visite superflue . Cifre che sarebbero dovute servire per ammodernare la sanità, ma che secondo Gutgeld “possono essere utilizzate per raggiungere gli obiettivi di finanza pubblica”. “Io mi batto perché le risorse rimangano nel sistema – sostiene il ministro Lorenzin – poi se si riducono le tasse è evidente che questo è unbeneficio di tutti.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Autore: Luca

Notizie di oggi
Il consumo MODERATO di alcol? Puo' portare al cancro. State attenti
Il consumo MODERATO di alcol? Puo' portare al cancro. State attenti
(Genova)
-

La Società Americana di Oncologia Clinica – ASCO – ha recentemente pubblicato un articolo che evidenzia come anche il consumo moderato di alcol sia collegato all’aumento di probabilità di contrarre alcuni tipi di cancro: i consumatori cronici sono esposti
La Società Americana di Oncologia Clinica – ASCO – ha recentemente pubblicato un...

AVVERTENZE CARTA ARGENTATA: le avete mai lette? VIDEO
AVVERTENZE CARTA ARGENTATA: le avete mai lette? VIDEO
(Genova)
-

Evitiamo di usare la carta d’alluminio per la conservazione di cibi acidi , in particolare ortaggi e frutta (specie i limoni) , cavoli e pomodori. Noi vi consigliamo di utilizzare questi contenitori e questi fogli il meno possibile, di preferire materiali
L’alluminio è un materiale attualmente molto impiegato nel settore alimentare:...

Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
Francia, maestro legge Bibbia in classe? SOSPESO!
(Genova)
-

Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è stato multato e trasferito per aver osato leggere in classe alcuni passi della Bibbia e aver mostrato il capolavoro di Pier Paolo Pasolini Il Vangelo secondo Matteo
Un insegnante francese di una scuola elementare, Matthieu Faucher, 37 anni, è...

Asciugare panni in casa? Provoca SERI DANNI ALLA SALUTE. Ecco perche'
Asciugare panni in casa? Provoca SERI DANNI ALLA SALUTE. Ecco perche'
(Genova)
-

C ‘è un motivo ben preciso se tradizionalmente gli spazi adibiti all’asciugatura del bucato si trovano fuori degli appartamenti, non a caso da secoli si utilizzano spazi esterni d’estate e mansarde, lavatoi o le nuove asciugatrici in inverno per asciugare
ASCIUGARE I PANNI IN CASA,METTENDO AD ESEMPIO I PANNI SUI TERMOSIFONI O GLI...

Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
Musulmani d'Italia contro il Natale: 'URTA LA SENSIBILITA' ISLAMICA'
(Genova)
-

Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno.
Se agli islamici non piace il Natale a noi non ce ne potrebbe fregare di meno....



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati