LI-RAM: ecco la memoria che usera' la luce

(Milano)ore 12:14:00 del 29/04/2017 - Categoria: , Tecnologia

LI-RAM: ecco la memoria che usera' la luce

NATIA FRANK, chimica della University of Victoria (British Columbia, Canada), ha creato un materiale rivoluzionario che potrebbe rendere computer e smartphone non solo più veloci, ma anche meno affamati di energia e in grado di durare a lungo.

NATIA FRANK, chimica della University of Victoria (British Columbia, Canada), ha creato un materiale rivoluzionario che potrebbe rendere computer e smartphone non solo più veloci, ma anche meno affamati di energia e in grado di durare a lungo. Il nuovo materiale consente di creare chip di memoria "a livello molecolare". La memoria è detta light induced magnetoresistive random-access memory (LI-RAM). "L'invenzione è parte di un impegno internazionale volto a ridurre i consumi e il calore prodotto dai moderni chip", si legge in un comunicato stampa.
La LI-RAM promette di usare il 10% di energia in meno rispetto alle MRAM (memorie magnetoresistive) attuali, senza creare quasi del tutto calore. Al tempo stesso è in grado di processare più velocemente le informazioni e funzionare più a lungo. In questo modo si cerca di affrontare il cosiddetto "power wall", ossia una rapida perdita di efficienza legata al surriscaldamento che si crea con l'aumento delle prestazioni di un chip.
Usare la luce anziché l'elettricità come conduttore di informazioni è ciò che rende unica la LI-RAM. "Il materiale nella LI-RAM ha l'inusuale qualità di cambiare rapidamente proprietà magnetiche quando viene colpito da luce verde", ha spiegato Natia Frank. Questo significa che l'informazione può essere processata e archiviata a livello della singola molecola, permettendo lo sviluppo di una memoria universale - una tecnologia finora solo ipotetica

Natia Frank sta lavorando con produttori di elettronica di tutto il mondo per ottimizzare e commercializzare la tecnologia, che potrebbe arrivare sul mercato entro i prossimi 10 anni. Potenzialmente il materiale potrebbe trovare spazio non solo in ambito elettronico, ma anche in celle solari, strumentazione medica e nanotecnologie. "Questo è solo l'inizio", ha concluso Natia Frank.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Come evitare di scaricare malware Android
Come evitare di scaricare malware Android
(Milano)
-

Android è il sistema operativo preferito dagli hacker, come dimostrano i continui attacchi subiti dai dispositivi che girano con il robottino verde.
Android è il sistema operativo preferito dagli hacker, come dimostrano i...

Microsoft: ecco il supermarket senza cassa sul modello Amazon Go
Microsoft: ecco il supermarket senza cassa sul modello Amazon Go
(Milano)
-

L'azienda di Redmond vorrebbe utilizzare tra le corsie dei supermercati sensori e telecamere per individuare i prodotti acquistati dai clienti e addebitare in automatico il conto della spesa
Anche Microsoft si lancia nel settore dei supermercati intelligenti: secondo...

SIM Ilaid: cos'e' e come attivarla
SIM Ilaid: cos'e' e come attivarla
(Milano)
-

L’arrivo di Iliad in Italia con un’offerta davvero low-cost per minuti, SMS e 30 giga di Internet ha suscitato l’interesse di moltissime persone.
L’arrivo di Iliad in Italia con un’offerta davvero low-cost per minuti, SMS e 30...

Caricabatterie non originale? Ecco cosa succede
Caricabatterie non originale? Ecco cosa succede
(Milano)
-

Usare un caricabatteria non originale non porta all’esplosione dello smartphone, ma bisogna fare attenzione all’azienda che lo ha prodotto
Sfatiamo un falso mito: utilizzare i caricabatterie non originali non rovina la...

Come scegliere una TV per giocare
Come scegliere una TV per giocare
(Milano)
-

In un’epoca sempre più multimediale e convergente, la scelta di un televisore capace di soddisfare le più comuni esigenze di visione domestica, ma anche quelle di intrattenimento digitale sulle console da gaming, diventa vitale.
Un Tv per guardare e per giocare In un’epoca sempre più multimediale e...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati