Legalizziamola! Ecco perchè

NAPOLI ore 09:11:00 del 20/03/2016 - Categoria: Denunce, Esteri, Politica, Sociale - Droghe

Legalizziamola! Ecco perchè

La produzione di cannabis negli USA avviene di solito in serre che impiegano alta tecnologia; le piante possiedono quindi una percentuale di THC – il principio attivo della marijuana – molto superiore rispetto a quella prodotta dalla canapa in Messico

Intanto prosegue la guerra dell'esercito messicano contro le piantagioni a Sinaloa. Sono nei primi mesi del 2016 i militari hanno distrutto più di 50 coltivazioni di marijuana sequestrando 8 tonnellate di erba.

La produzione di cannabis negli USA avviene di solito in serre che impiegano alta Tecnologia; le piante possiedono quindi una percentuale di THC – il principio attivo della marijuana – molto superiore rispetto a quella prodotta dalla canapa in Messico. "Non sono affatto sorpreso che i consumatori scelgano di acquistare in modo legale piuttosto che al mercato nero dove il prodotto non è testato e può essere adulterato”, ha dichiarato Tom Angell, presidente della Marijuana Majority, una lobby antiproibizionista americana.

Le cifre legate al business della cannabis negli Stati Uniti sono impressionanti. Un recente rapporto dell’istituto ArcView Market prevede che il mercato della cannabis legale negli Usa crescerà quest’anno del 25% raggiungendo un fatturato di 6,7 miliardi di dollari. La stima per il 2020 parla addirittura di un giro d'affari che potrebbe arrivare a 22 miliardi. La conferma che la crescita del settore della marijuana legale negli Stati Uniti abbia messo in difficoltà i cartelli della droga in Messico è data anche dal minor quantità di sequestri di cannabis al confine, la più bassa degli ultimi 10 anni.

Come conseguenza della legalizzazione negli Stati Uniti il prezzo che i piccoli produttori ricevono per un chilo di marijuana a Badiraguato – piccolo comune dello Stato di Sinaloa – è sceso negli ultimi quattro anni da 100 a 30 dollari. Vista la caduta dei prezzi, il rischio concreto è che adesso i contadini della Sierra Madre Occidental (la catena montuosa della costa occidentale) cambino la coltivazione di cannabis per quella di oppio da cui si ricava l’eroina. Ciò nonostante – sostengono i legislatori messicani – la legalizzazione di questa droga leggera ridurrebbe “tra il 15% e il 26% i profitti dei trafficanti di droga”.

A quanto ammontano i profitti della vendita di marijuana e cosa succederebbe alle casse dei narcos se il suo uso venisse consentito? Secondo un recente studio del senato messicano, gli Stati Uniti continuano ad essere il principale mercato – quasi la metà della produzione viene “fumata” dal vicino del nord – ed i guadagni che i cartelli ricavano dalla cannabis sfiorano i 2 miliardi di dollari. Tuttavia, la progressiva legalizzazione della marijuana negli Usa (23 Stati consentono l’uso medico e altri quattro, più la capitale Washington, ne permettono il consumo a fini ricreativi) sta provocando una minore domanda dell’erba messicana considerata di peggiore qualità.

Rendere legale la coltivazione e il consumo dell'erba in America e in Messico priva i cartelli della droga di enormi profitti. Il business dei trafficanti si riduce sensibilmente: un quarto dei guadagni in meno.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi

-

Per il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrebbe prioritariamente porre in essere azioni per risanare i conti pubblici
Per il Fondo Monetario Internazionale, la priorità per l'Italia deve essere il...

Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)

-

Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un 51enne di Isola Capo Rizzuto, e Kiriac Dragos Petru, un romeno di 35 anni, residente a Rocca di Neto, sono rimasti uccisi dal crollo di un vecchio muro di contenimento in un ca
Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un...

Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad

-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...

Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'

-

La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera nello stesso circondario, quello di Cosenza.
La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera...

Ex moglie ostacola rapporto padre e figlio? DEVE PAGARE RISARCIMENTO!
Ex moglie ostacola rapporto padre e figlio? DEVE PAGARE RISARCIMENTO!

-

I figli devono poter mantenere un rapporto pieno e soddisfacente, in termini di qualità e quantità, con entrambi i genitori, quando questi decidono di interrompere la loro relazione
AVVISO ALLE EX MOGLI STRONZETTE: SE OSTACOLANO IL RAPPORTO TRA PADRE E FIGLIO,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati