Laura Boldrini umiliata da Vittorio Sgarbi! VIDEO

(Roma)ore 22:26:00 del 26/01/2017 - Categoria: , Denunce, Politica

Laura Boldrini umiliata da Vittorio Sgarbi! VIDEO

SULLA SUA PAGINA FACEBOOK VITTORIO SGARBI ATTACCA LAURA BOLDRINI E LA SUA OSSESSIONE DI VOLGERE AL FEMMINILE LE PAROLE CHE LA LINGUA ITALIANA HA VOLUTO MASCHILI. IL VIDEO È GIÀ UN CULT: ECCO IL FILMATO.

SULLA SUA PAGINA FACEBOOK VITTORIO SGARBI ATTACCA LAURA BOLDRINI E LA SUA OSSESSIONE DI VOLGERE AL FEMMINILE LE PAROLE CHE LA LINGUA ITALIANA HA VOLUTO MASCHILI. IL VIDEO È GIÀ UN CULT: ECCO IL FILMATO.

Uno spettacolare Vittorio Sgarbi attacca, finalmente e pubblicamente, Laura Boldrini e il suo inutile vezzo di voler storpiare al femminile tutte le parole che la lingua italiana vuole maschili: Ministra, Presidentessa e via dicendo… 

Anche Giorgio Napolitano, qualche settimana fa, si era ribellato a certi orrori linguistici:

“Permettetemi di reagire alla trasformazione della lingua italiana con l’orribile appellativo di ministra o l’abominevole appellativo di sindaca. La chiamerò signora presidente come chiamavo Nilde Iotti. Penso che alla mia età qualche licenza mi sia concessa.”

Il discorsetto presidenziale era stato fatto proprio in presenza della Boldrini, che scherzosamente aveva persino osato ribellarsi alle parole di Napolitano:

“Questo è un tradimento.”

Per tutta risposta Giorgione aveva chiuso il discorso così:

“Ti chiamerò signora presidente come chiamavo Nilde Iotti. Penso che alla mia età qualche licenza mi sia concessa.”

IL CARICO DA NOVANTA

Nonostante l’illustre richiamo, la Boldrini ha continuato a fare orecchie da mercante, insistendo nella sua battaglia contro i mulini a vento.

E questa volta è toccato a Vittorio Sgarbi intervenire. A gamba tesa, come solo lui sa fare.

Il video, pubblicato sulla sua pagina Facebook, è già diventato un cult:

“Cara presidenta Boldrina, sia precisa. Ci dica se è lei a fare le regole della grammatica e a stabilire se si dice ministro o ministra. Perché lei non si chiama presidentessa? Napolitano ha detto una cosa semplice: che i ruoli prescindono dai sessi, che non si applicano ai sessi, che sono persone ma che essendo di genere femminile non diventano femminili, un ‘persono’. È una zucca vuota, una capra. ‘Non un capro’.” [video] Da: QUI

Autore: Luca

Notizie di oggi
ITALIA MAGLIA NERA: LA SPESA COSTA TANTISSIMO RISPETTO AGLI ALTRI PAESI
ITALIA MAGLIA NERA: LA SPESA COSTA TANTISSIMO RISPETTO AGLI ALTRI PAESI
(Roma)
-

Non solo per le tasse: l'Italia è quasi maglia nera in Europa pure quando si tratta di fare la spesa.
Perché meravigliarci tanto se da noi tutto è più caro? Noi abbiamo i politici...

CIO' CHE CI HANNO SEMPRE NASCOSTO SU PAPA FRANCESCO! VIDEO
CIO' CHE CI HANNO SEMPRE NASCOSTO SU PAPA FRANCESCO! VIDEO
(Roma)
-

Preparatevi alla censura, perché questo video scomparirà da internet molto presto!
Preparatevi alla censura, perché questo video scomparirà da internet molto...

SAN FRANCESCO? ALTRO CHE PACIFISTA! UN CROCIATO CHE COMBATTE' L'ISLAM
SAN FRANCESCO? ALTRO CHE PACIFISTA! UN CROCIATO CHE COMBATTE' L'ISLAM
(Roma)
-

Francesco d'Assisi ci è troppo prezioso per lasciarlo ai faciloni, ai disinformati, quando non ai falsari
Francesco d'Assisi ci è troppo prezioso per lasciarlo ai faciloni, ai...

USURA: IL SACRO IMPERO UE DELLA FINANZA
USURA: IL SACRO IMPERO UE DELLA FINANZA
(Roma)
-

Siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario detta legge, e noi sventurate plebi europee dobbiamo fare i sacrifici – “sacrum facere”, appunto: qualcosa di religioso in nome del sistema bancario, una divinità demiurgica
Siamo entrati in un Sacro Romano impero della finanza in cui il sistema bancario...

VIVIAMO QUOTIDIANAMENTE IN UNA GRANDE MENZOGNA! VIDEO
VIVIAMO QUOTIDIANAMENTE IN UNA GRANDE MENZOGNA! VIDEO
(Roma)
-

Questo video lascia davvero senza parole! Dimostra che viviamo in una grande menzogna talmente diffusa da rendere quasi impossibile la percezione della realtà.
Questo video lascia davvero senza parole! Dimostra che viviamo in una grande...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati