Latina, luoghi belli

(Latina)ore 21:35:00 del 13/01/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare, Viaggi

Latina, luoghi belli

Nel cuore dell’Agro Pontino, in un’area perfettamente pianeggiante, Latina si trova a metà strada dalla costa tirrenica del Lazio e dalle vette dei Monti Lepini.

LATINA, COSA VEDERE - Fondata soltanto nel 1932 con il nome di Littoria, Latina è una delle più giovani città d’Italia.

LATINA, COSA VEDERE - Latina, capoluogo dell’omonima provincia del Lazio, sorge a 21 metri sul livello del mare e su una superficie complessiva di 278 chilometri quadrati.

LATINA, COSA VEDERE - Vi abitano 120.000 persone, per una densità abitativa pari a 430 ab./kmq, ma ogni giorno qui arrivano centinaia di studenti iscritti alle facoltà ospitate dalla sede distaccata dell’Università La Sapienza di Roma.

Nel cuore dell’Agro Pontino, in un’area perfettamente pianeggiante, Latina si trova a metà strada dalla costa tirrenica del Lazio e dalle vette dei Monti Lepini.

Contrariamente a quanto si possa pensare, e a dispetto della sua “tenera età”, ospita numerosi luoghi d’interesse turistico: sotto questo punto di vista è la più ricca tra le città fondate in epoca fascista.

Visitare Latina è sicuramente un itinerario interessante che permette di meglio comprendere la storia recente della penisola. Prima di entrare nella città è interessante visitare le zone rurali dell'agro pontino: il canale Mussolini solca la pianura e sgronda le acque provenienti dalle montagne circostanti che altrimenti ristagnerebbero per la presenza di un rialzamento del profilo del terreno nei pressi del mare: l'antica duna litoranea.

Al centro della città si trova la piazza principale: piazza del popolo, volgarmente detta piazza della palla per la presenza di una sfera al centro della stessa. Un mito di fondazione vuole che al di sotto della sfera si trovi un camion 18BL rimasto impantanato e mai più estratto.

Meritano una visita anche i paesi limitrofi, precedenti la bonifica, per apprezzare le differenze che li caratterizzano.  Tra questi degno di nota è sicuramente Sezze, sui monti Lepini.  Da notare è il fatto che in questi paesi gli abitanti sono per lo più locali mentre nell'agro pontino dall'emigrazione delle popolazioni settentrionali al tempo della bonifica è emersa una nuova etnia: i venetopontini.
Latina forse non è la città più bella del Lazio, ma vale la pena organizzare un weekend e visitarla, per la storia e per la vicinanza con il mare.  Se non ci siete mai stati e non sapete esattamente cosa vedere, niente paura, i consigli di questa guida vi saranno utili per capire come muovervi al suo interno.  Quindi che aspettate, mettetevi in viaggio.
Alla presto.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Cosa visitare Riyad
Cosa visitare Riyad
(Latina)
-

È situata al centro della Penisola arabica su un grande altopiano.
  COSA VEDERE RIYAD - Riyad, Riad in italiano, è la capitale dell’Arabia...

Luoghi da visitare Bogota'
Luoghi da visitare Bogota'
(Latina)
-

Le montagne, dette los cerros, osservano immutate questi cambiamenti e orientano il visitatore di primo pelo come anche los bogotanos.
  COSA VEDERE BOGOTA' - Bogotà, come buona parte delle Capitali latine, è una...

Cosa visitare Santiago del Cile
Cosa visitare Santiago del Cile
(Latina)
-

In questa città trovate tantissimi monumenti storici, costruzioni dall’architettura significativa e allo stesso tempo grattacieli proiettati verso l’alto.
  COSA VEDERE SANTIAGO DEL CILE - Santiago del Cile, capitale del Cile, è tra...

Cosa visitare Punta del Este
Cosa visitare Punta del Este
(Latina)
-

Si tratta di è una delle più importanti ed esclusive località balneari dell’America del Sud.
  PUNTA DEL ESTE COSA VEDERE - Punta del Este è uno dei principali centri...

Cosa visitare Montevideo
Cosa visitare Montevideo
(Latina)
-

Qui troverete alcuni esempi d’art déco ed edifici neoclassici che rendono questa città una vera gioia per gli occhi.
  COSA VEDERE MONTEVIDEO - L’Uruguay è un paese incantevole, situato tra il...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati