La Merkel chiagne e fotte!

(Torino)ore 23:16:00 del 17/07/2016 - Categoria: Denunce, Economia

La Merkel chiagne e fotte!

“I tedeschi sono un popolo di bari e di falsari che, sotto il trucco contabile dell’ Euro, si sono intascati 1800 miliardi di €, mentre noi siamo andati in rosso di 1200miliardi incluso la Francia, e oggi si strappano i capelli per degli spiccioli che dev

E’ un fiume in piena l’economista Paolo Barnard alla trasmissione “La Gabbia” del 29 giugno scorso.”La Germania ha salvato le sue banche con i soldi dei contribuenti italiani”.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

In meno di 5 minuti, l’economista Paolo Barnard spiega spiega il progetto europeo: “questo mostro che si chiama Unione Germanica”, dove i tedeschi possono gestire i soldi di tutti, mentre gli italiani devono chiedere se e come possono spendere i propri soldi.

E’ proprio questo ciò che vuole far intendere Paolo Barnard, in riferimento al recente incontro tra il nostro Premier Renzi e la cancelliera Angela Merkel, dove il capo di governo si è dato al “bacio della pantofola” e alla supplica.

Infine si rivolge agli italiani : “voglio dirvi delle cose che nessuno vi ha mai detto su questo mostro che si chiama Unione Germanica“. Questo ed altro nel video seguente da non perdere

Poi continua: “i tedeschi sono un popolo di bari e di falsari che, sotto il trucco contabile dell’ Euro, si sono intascati 1800 miliardi di €, mentre noi siamo andati in rosso di 1200miliardi incluso la Francia, e oggi si strappano i capelli per degli spiccioli che devono dare per salvare la Grecia

Caro Renzi, lei è stato dalla Merkel a chiedere un mini salvataggio con i soldi pubblici delle banche italiane e nessuno le ha detto che la Germania ha salvato le banche tedesche per 704 miliardi di € con i soldi pubblici dei contribuenti europei ed italiani. Non gli poteva dire questo in faccia alla Merkel?

http://misteri.newsbella.it/paolo-barnardla-germania-ha-salvato-le-banche-tedesche-con-i-soldi-dei-contribuenti-italiani-video-shock/

Autore: Samuele

Notizie di oggi
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
La BELLA VITA Dei Leader Europei a Roma Tra Shopping e Menu' Regale.. INDOVINA CHI PAGA?
(Torino)
-

PER ORA, L’IMPRESSIONE È CHE LA RIUNIONE DEI 27 LEADER EUROPEI A ROMA PER CELEBRARE I 60 ANNI DELL’UNIONE EUROPEA E RILANCIARNE IL FUTURO SIA STATA SOPRATTUTTO UN’ALLEGRA SCAMPAGNATA, UN WEEKEND IN GITA (DI LUSSO) TRA MUSEI, SELFIE, BELLEZZE ALL’ARIA APER
Se sarà una giornata storica, lo scopriremo tra qualche mese. PER ORA,...

Banche, la nuova truffa
Banche, la nuova truffa
(Torino)
-

Per rendersi conto di quanto siano radicali le nuove posizioni della Banca d’Inghilterra, considerate il punto di vista convenzionalmente accettato, che continua ad essere alla base di tutti i rispettabili dibattiti della politica.
QUELLA DOSE DI ONESTÀ DELLA BANCA D’INGHILTERRA CHE BUTTA DALLA FINESTRA LE BASI...

L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
L'UE approva il glifosato della Monsanto: CANCEROGENO
(Torino)
-

L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN MICIDIALE DISERBANTE COME IL GLIFOSATO.
L’UNIONE EUROPEA AIUTERÀ LA MONSANTO AD AVVELENARCI PER ALTRI 15 ANNI CON UN...

Virginia Raggi, cosa sapere
Virginia Raggi, cosa sapere
(Torino)
-

E non stiamo dicendo che questa notizia sulla Raggi non andava pubblicata,i giornali fanno bene a pubblicarla,ma vorremmo,a maggior ragione,che pubblicassero anche le notizie dove lo Stato perde ogni anno miliardi di euro che con qualche semplice Raccoman
Quello che A noi fa inc.nnevosire sono i GIORNALAI che con questa vicenda...

La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
La tesi della Madia? UN CLAMOROSO COPIA E INCOLLA! DIFFONDI
(Torino)
-

LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE NEI GOVERNI GENTILONI E RENZI, NON PARE ESSERE TUTTA FRUTTO DELLA SUA CREATIVITÀ.
LA TESI DI DOTTORATO DI MARIANNA MADIA, MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati