La Germania non accetta gli immigrati!

TORINO ore 08:01:00 del 07/04/2016 - Categoria: Denunce, Esteri, Politica, Sociale - Germania

La Germania non accetta gli immigrati!

Secondo Russia Today la Germania starebbe offrendo incentivi finanziari a paesi terzi (per lo piu’ africani) per prendersi i rifugiati la cui domanda e’ stata rifiutata e questo avverrebbe senza il consenso degli stessi.

Certo questa politica non e’ del tutto nuova visto che un accordo simile esiste tra Australia e Cambogia per spedire nel paese asiatico i richiedenti asilo che vanno in Australia.

Secondo le associazioni uManitarie pro-rifugiati se la Germania non e’ in grado di rimpatriare un rifugiato perche’ non ha i documenti necessari che ne attestano la nazionalita’ le autorita’ tedesche contattano l’ambasciata di un terzo paese al fine di fornire i documenti necessari per mandare questo rifugiato in quel paese.

Il governo tedesco paga le ambasciate di questi paesi per il loro impegno e sembra che alcuni paesi vengano pagati piu’ di altri: il Benin che accetta i tre quarti di questi rifugiati prende 300 euro a persona mentre la Nigeria che ne accetta solo la meta’ prende 250 euro a persona.

Secondo dati forniti dall’ufficio federale tedesco sull’immigrazione la Germania avrebbe stipulato accordi con Marocco, Algeria, Albania, Siria, Kosovo, Serbia e Macedonia.

Nel 2014 720 rifugiati sono stati spediti in altri paesi con questo metodo ma per il 2015 e il 2016 non sono state fornite cifre a riguardo anche se e’ chiaro che tale accordo e’ ancora in vigore e forse il numero di asilanti e’ molto piu’ alto.

Certo questo sistema ha parecchi meriti e per questo auspichiamo che anche l’Italia faccia lo stesso anche se sappiamo che questo non avverra’ mai visto che il governo Renzi vuole questa invasione e non a caso in Italia questa notizia e’ stata censurata.

Noi invece abbiamo decisa di riportarla perche’ vogliamo che i cittadini siano informati e decidano di agire di conseguenza.

Secondo Russia Today la Germania starebbe offrendo incentivi finanziari a paesi terzi (per lo piu’ africani)  per prendersi i rifugiati la cui domanda e’ stata rifiutata e questo avverrebbe senza il consenso degli stessi.

Londra – Non e’ certo un mistero che la politica migratoria voluta da Angela Merkel sia molto impopolare tant’e’ che il cancelliere tedesco e’ sotto attacco da tutti i fronti ma forse qualcosa sta cambiando.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE
Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE

-

L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i giovani tra 18 e 24 anni che non studiano non seguono un corso di formazione e non lavorano.
L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i...



-


CURZIO MALTESE: IL SUICIDIO DEL M5S IN TRE MOSSE - ''IL MOVIMENTO STA FACENDO...

Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia
Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia

-

Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al glifosato,sostanza chimica dannosa
Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al...

Da oggi per essere malati basta avere il colesterolo sopra i 100 mg/dL!
Da oggi per essere malati basta avere il colesterolo sopra i 100 mg/dL!

-

Ai medici basta modificare un parametro per decidere se un soggetto sia malato o meno e scatenare un business senza fine a favore delle lobby del farmaco
Ai medici basta modificare un parametro per decidere se un soggetto sia malato o...

Italia a rischio attentati per colpire Salvini e il Governo?
Italia a rischio attentati per colpire Salvini e il Governo?

-

Salvini deve fare estrema attenzione in quanto il suo governo temo verrà presto messo in discussione, probabilmente anche mettendo sotto attacco l’Italia ed il suo governo con accuse al ministero degli Interni, ossia quello che lo stesso Salvini dirige
Salvini deve fare estrema attenzione in quanto il suo governo temo verrà presto...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati