La Germania non accetta gli immigrati!

TORINO ore 08:01:00 del 07/04/2016 - Categoria: Denunce, Esteri, Politica, Sociale - Germania

La Germania non accetta gli immigrati!

Secondo Russia Today la Germania starebbe offrendo incentivi finanziari a paesi terzi (per lo piu’ africani) per prendersi i rifugiati la cui domanda e’ stata rifiutata e questo avverrebbe senza il consenso degli stessi.

Certo questa politica non e’ del tutto nuova visto che un accordo simile esiste tra Australia e Cambogia per spedire nel paese asiatico i richiedenti asilo che vanno in Australia.

Secondo le associazioni uManitarie pro-rifugiati se la Germania non e’ in grado di rimpatriare un rifugiato perche’ non ha i documenti necessari che ne attestano la nazionalita’ le autorita’ tedesche contattano l’ambasciata di un terzo paese al fine di fornire i documenti necessari per mandare questo rifugiato in quel paese.

Il governo tedesco paga le ambasciate di questi paesi per il loro impegno e sembra che alcuni paesi vengano pagati piu’ di altri: il Benin che accetta i tre quarti di questi rifugiati prende 300 euro a persona mentre la Nigeria che ne accetta solo la meta’ prende 250 euro a persona.

Secondo dati forniti dall’ufficio federale tedesco sull’immigrazione la Germania avrebbe stipulato accordi con Marocco, Algeria, Albania, Siria, Kosovo, Serbia e Macedonia.

Nel 2014 720 rifugiati sono stati spediti in altri paesi con questo metodo ma per il 2015 e il 2016 non sono state fornite cifre a riguardo anche se e’ chiaro che tale accordo e’ ancora in vigore e forse il numero di asilanti e’ molto piu’ alto.

Certo questo sistema ha parecchi meriti e per questo auspichiamo che anche l’Italia faccia lo stesso anche se sappiamo che questo non avverra’ mai visto che il governo Renzi vuole questa invasione e non a caso in Italia questa notizia e’ stata censurata.

Noi invece abbiamo decisa di riportarla perche’ vogliamo che i cittadini siano informati e decidano di agire di conseguenza.

Secondo Russia Today la Germania starebbe offrendo incentivi finanziari a paesi terzi (per lo piu’ africani)  per prendersi i rifugiati la cui domanda e’ stata rifiutata e questo avverrebbe senza il consenso degli stessi.

Londra – Non e’ certo un mistero che la politica migratoria voluta da Angela Merkel sia molto impopolare tant’e’ che il cancelliere tedesco e’ sotto attacco da tutti i fronti ma forse qualcosa sta cambiando.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
SCATTA L'ORA X IN SICILIA: CORSA ALLE POLTRONE IN ATTO
SCATTA L'ORA X IN SICILIA: CORSA ALLE POLTRONE IN ATTO

-

Siciliani, non sarete mica sorpresi ! A che cosa pensavate, quando avete messo la X sulla scheda elettorale ? Per non cambiare nulla e continuare la decadenza, la schiavitù, i voti di scambio, le mazzette..…
Siciliani, non sarete mica sorpresi ! A che cosa pensavate, quando avete messo...



-


BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni...

Inquinamento: ITALIA PRIMO PAESE PER MORTI IN EUROPA
Inquinamento: ITALIA PRIMO PAESE PER MORTI IN EUROPA

-

“L’Italia è il primo grande Paese europeo per numero di morti legati all’inquinamento dell’aria. Questo è quanto emerge da uno studio presentato al Senato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, presieduta dall’ex ministro dell’Ambiente Edo Ronchi.
“L’Italia è il primo grande Paese europeo per numero di morti legati...

Morto il piu' fedele servitore dello Stato: TOTO' RIINA!
Morto il piu' fedele servitore dello Stato: TOTO' RIINA!

-

I veri misteri che il capo dei capi si è portato nella tomba sono tantissimi...
Dal dicembre 1995, Riina è stato rinchiuso nel supercarcere dell'Asinara, in...

USA: ecco la PILLOLA DIGITALE che comunichera' al Sistema se l'hai assunta oppure no!
USA: ecco la PILLOLA DIGITALE che comunichera' al Sistema se l'hai assunta oppure no!

-

Buongiorno, volevamo avvisarla che questo mese non riceverà lo stipendio ed è appena stato licenziato poiché sebbene in stato di malattia non ha ingerito il nostro farmaco !!!!
"Pare fantascienza ma si tratta solo di controllo globale totalitario della...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati