Kuwait: non lamentarti dell'afa!

(Roma)ore 17:19:00 del 31/07/2016 - Categoria: Ambiente, Salute

Kuwait: non lamentarti dell'afa!

Perché proprio in questa fetta di mondo qualche giorno fa è stato registrato il picco di caldo record degli ultimi 100 anni sulla terra: 54 gradi centigradi (129.2° F) in Kuwait, a Mitribah e a Basra, seguita da Delhoran in Iran dove si sono toccati i 53.

Già qualche mese fa uno studio aveva avvertito del possibile, anzi probabile netto aumento delle temperature in Medio Oriente e in Nord Africa. Talmente corposo da provocare in un futuro non lontanissimo un esodo forzato della popolazioni da alcune aree che diventeranno invivibili.

Un appellativo riferito a guerre e disordini che ora può essere usato anche in senso effettivamente e propriamente climatico. Perché proprio in questa fetta di mondo qualche giorno fa è stato registrato il picco di caldo record degli ultimi 100 anni sulla terra54 gradi centigradi (129.2° F) in Kuwait, a Mitribah e a Basra, seguita da Delhoran in Iran dove si sono toccati i 53.9 gradi.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Un vero e proprio allarme sui profughi climatici da parte dei ricercatori dell'Istituto Max-Planck che avevano affermato: «Il cambiamento climatico peggiorerà in modo significativo le condizioni di vita. Ondate di calore prolungate e tempeste di sabbia del deserto possono rendere alcune regioni inabitabili, cosa che ovviamente contribuirà alla pressione migratoria». Gli studiosi hanno previsto una situazione a dir poco “incandescente” calcolando che entro la metà del secolo, in estate il termometro non scenderebbe mai sotto i 30 gradi di notte, raggiungendo anche i 46 gradi di giorno. E nelle giornate più calde potrebbe superare i 50 gradi, cosa che è avvenuta.

Nel 2100 il caldo anomalo potrebbe farsi sentire per 118 giorni, quasi quattro mesi all'anno. L’inverno può, anzi deve attendere.

E CI LAMENTIAMO PER L'AFA! IN KUWAIT TOCCATI I 54 GRADI: MAI COSI' CALDO SULLA TERRA NEGLI ULTIMI CENTO ANNI - IL RECORD PRECEDENTE E' DEL 1913 NELLA DEATH VALLEY, TRA CALIFORNIA E NEVADA - IL TERMOMETRO TOCCO' I 57 GRADI

Il primato assoluto dell’ondata di calore estremo a livello planetario l’aveva conquistato la Death Valley, fra la California e il Nevada, con quel nome che parla da solo ovvero “Valle della morte”. Esattamente  nel Furnace Creek Ranch il 10 luglio del 1913, in una giornata a dir poco infernale quando si toccarono addirittura i 56.7 gradi corrispondenti. Una bollente medaglia consegnata da molti esperti di meteorologia. L’area mediorientale attualmente interessata dal fenomeno presenta anche picchi assai elevati di umidità. Per fare un esempio nella città iraniana di  Bandar Mahshahr a una temperatura di soli  41 gradi centigradi  se ne percepivano ben 60. Mentre in Kuwait, a Basra con oltre 50 gradi e un basso grado di umidità accadeva il contrario e la percezione era di sentire addosso due tre gradi in meno.

Altra minaccia le ondate di calore che in queste stesse zone saranno oltre che più intense anche più lunghe. Nel 2050, secondo i calcoli dei ricercatori, se ne conteranno 80 ogni anno.

Che il Medio Oriente sia una “zona calda” non è un mistero.

Autore: Luca

Notizie di oggi
RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
(Roma)
-

Il grosso vantaggio dell’Ue per le lobby finanziarie e industriali è che è molto più facile influenzare un potere centrale che i singoli governi dei 28 paesi membri.
JUNCKER (PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA) AUTORIZZA BEN 19 TIPOLOGIE DI ...

Interessi, affari e bugie con la guerra sporca della Monsanto alla Iarc
Interessi, affari e bugie con la guerra sporca della Monsanto alla Iarc
(Roma)
-

Metodo scientifico rigoroso per arrivare a risultati, che sono frutto di un intenso lavoro di gruppo
Metodo scientifico rigoroso per arrivare a risultati, che sono frutto di un...

Fibromialgia: il dolore che non vediamo e non capiamo
Fibromialgia: il dolore che non vediamo e non capiamo
(Roma)
-

La fibromialgia è stata riconosciuta come malattia dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 1992. Attualmente la fibromialgia colpisce il 4% della popolazione, di cui il 90% sono donne.
La fibromialgia è stata riconosciuta come malattia dall’Organizzazione...

Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
(Roma)
-

Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione in Ue di mais geneticamente modificato. E l’Italia ha votato sì. Carnemolla (Federbio) e Greenpeace reagiscono.
Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione...

Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
(Roma)
-

Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si parla di attivita' di modifica del clima
Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati