Juve-Ndrangheta: Agnelli NEI GUAI! Ecco i Rischi

(Torino)ore 12:04:00 del 26/03/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

Juve-Ndrangheta: Agnelli NEI GUAI! Ecco i Rischi

In pratica Agnelli per un periodo di 5 ANNI (dal 2011-12 a quantomeno tutta la stagione corsa) non impediva a tesserati, dirigenti e dipendenti della Juventus di intrattenere rapporti costanti e duraturi con i cosiddetti 'gruppi ultras', anche per il tram

In pratica Agnelli per un periodo di 5 ANNI (dal 2011-12 a quantomeno tutta la stagione corsa) non impediva a tesserati, dirigenti e dipendenti della Juventus di intrattenere rapporti costanti e duraturi con i cosiddetti 'gruppi ultras', anche per il tramite e con il contributo fattivo di esponenti della malavita organizzata, autorizzando la fornitura agli stessi di dotazioni di biglietti e abbonamenti in numero superiore al consentito favorendo, CONSAPEVOLMENTE, il fenomeno del bagarinaggio.
Naturalmente ora vorrebbe farci credere che lui non sapeva chi erano le persone alle quali dava una grande quantita' di biglietti! Ma allora veramente volete che crediamo all'asino che vola! MA DAI, E DAI!!!

La delinquenza negli stadi è uno dei motivi del loro svuotamento di spettatori. Ma questo è in parte causato proprio dalla commistione fra delinquenza e società calcistiche che cedono al ricatto dei mafiosi che minacciano di far squalificare il campo o aizzare i tifosi contro di loro. E' il meccanismo del "pizzo" praticato sui commercianti dai mafiosi.

L'unica via per uscire da questo è che le società di calcio denuncino gli autori di queste estorsioni non di assecondarli. Tanto di più la Juventus che gioca in uno stadio di proprietà, prima in campionato ecc. Detto questo, la vicenda è servita ad evidenziare la sudditanza dei media nei confronti Juve ed Agnelli che, certamente consapevoli dei fatti, non hanno mai pubblicato articoli al riguardo, nemmeno dopo il suicidio del capo dei Drughi dopo il suo interrogatorio

Andrea Agnelli sarà costretto a gestire con attenzione la doppia inchiesta – quella dei magistrati di Torino e quella del procuratore federale Figc – sul presunto accordo tra la Juventus e i gruppi ultras per assicurare la quiete allo stadio, sul bagarinaggio massiccio e sugli affari della malavita organizzata.

Un conto è discutere di sport sul campo, un conto sono i discorsi extracalcistici: il 2006, la Triade, i passaporti, i Rolex, il presidente del Consiglio colluso, le intercettazioni, gli arbitri parziali, gli scudetti revocati, le penalizzazioni, i ricorsi al Tar, i 443 milioni di risarcimento, la 'ndrangheta.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
SI dalla UE agli OGM, insetti e nano materiali nei piatti
SI dalla UE agli OGM, insetti e nano materiali nei piatti
(Torino)
-

Addio al cibo di una volta. Via libera ad OGM, larve e microscopici metalli. Il Parlamento Europeo ha votato la procedura di semplificazione per l’introduzione di nuovi alimenti.
Addio al cibo di una volta. Via libera ad OGM, larve e microscopici metalli. Il...

Caro Di Maio: il nemico lo hai a BRUXELLES, non IN CASA!
Caro Di Maio: il nemico lo hai a BRUXELLES, non IN CASA!
(Torino)
-

La situazione è grave, ma non seria. Ricorda da vicinissimo quella che ispirò il noto aforisma di Flaiano, modellato su misura per la politica bizantina, a doppio fondo, della Prima Repubblica.
La situazione è grave, ma non seria. Ricorda da vicinissimo quella che ispirò il...

10 Multinazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza
10 Multinazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza
(Torino)
-

Le dieci grandi società internazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza
“L’esercito israeliano fa affidamento su una rete di compagnie internazionali...

L'ultimo SCANDALO IN VATICANO
L'ultimo SCANDALO IN VATICANO
(Torino)
-

Accuse di “condotte immorali” al nuovo numero due della Segreteria di Stato. E il papa dice: è un attacco contro di me
In Italia il nome del monsignor Edgar Peña Parra non dice nulla a nessuno. E...

Come le multinazionali occidentali sottraggono all'Africa miliardi di dollari
Come le multinazionali occidentali sottraggono all'Africa miliardi di dollari
(Torino)
-

Il problema non è aiutarli a casa loro, ma liberare casa loro dagli sfruttatori. Smetterla finalmente di sfruttare l’ Africa e restituire il maltolto
Il problema non è aiutarli a casa loro, ma liberare casa loro dagli sfruttatori....



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati