Juve-Napoli, trasferta vietata NONOSTANTE GLI AZZURRI SIANO STATI ELOGATI DALLA STAMPA SPAGNOLA!

(Milano)ore 19:26:00 del 23/02/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

Juve-Napoli, trasferta vietata NONOSTANTE GLI AZZURRI SIANO STATI ELOGATI DALLA STAMPA SPAGNOLA!

Tutto assurdo, ed alla fine si finirà col solito scambio di accuse fra chi dice che il torinese è razzista e chi rammehta che il napoletano sfascia i bagni.

Coppa Italia: Juventus-Napoli, trasferta vietata ai tifosi azzurri
In occasione dell'incontro di calcio di Coppa Italia Juventus-Napoliin programma alle ore 20,45 del 28 febbraio allo Juventus Stadium, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania, anche se in possesso della tessera del tifoso, con conseguente sospensione dei programmi di fidelizzazione della Società Napoli Calcio e l'incedibilità dei tagliandi di ingresso, oltre alla chiusura del settore Tribuna Nord/Settore Ospiti dell'impianto torinese.“

Tutto assurdo, ed alla fine si finirà col solito scambio di accuse fra chi dice che il torinese è razzista e chi rammehta che il napoletano sfascia i bagni. Sarebbe bello che il tifo organizzato partenopeo, non fracassasse i servizi, e non devastasse lo stadio, e che il tifo organizzato bianconero rispettasse la gente di un dialetto diverso. Generalizzare e tirare sentenze sommarie non è da persone mature. Soprattutto non porterà mai a risolvere i problemi. Noi diciamo che il pubblico deve poter assistere, ma che vi devono essere solide e rigide misure per cui se si sgarra, si paga, e pesante.

Purtroppo è tutto assurdo e poco c'entrano i veri tifosi di Napoli e Juventus ma non solo. Invece di emarginare e arrestare i delinquenti delle varie tifoserie si penalizzano tutti. Ma a cosa serve la tessera del tifoso allora ? Assurdo. In più ci saranno i Napoletani residenti in Piemonte comunque e pensare che a Madrid c'erano 10000 Napoletani ed è stata una festa di sport e civiltà con i complimenti degli Spagnoli, non come quando li vanno i club Inglesi o ricordate Siviglia Juve. Al ritorno chiaramente ci sarà lo stesso provvedimento: alla fine perde il calcio Italiano e lo sport.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
I multivitaminici? Inutili e dannosi
I multivitaminici? Inutili e dannosi
(Milano)
-

A volte può essere difficile alimentarsi nel miglior modo possibile. Tuttavia, una delle conseguenze è quella di andare incontro a carenze vitaminiche.
A volte può essere difficile alimentarsi nel miglior modo possibile. Tuttavia,...

25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
25 aprile: liberati, ma da chi? Sono 72 anni che viviamo sotto LADRI, DELINQUENTI E POLITICI CORROTTI
(Milano)
-

E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri, delinquenti, affamatori di popoli, di politici corrotti e arraffoni ingordi.
E’ da quel 25 Aprile 1945 che l’Italia vive sotto la prigionia di ladri,...

Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
Tumore al cervello per uso del cellulare: prima sentenza
(Milano)
-

Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre ore al giorno per 15 anni e adesso l'Inail è stata condannata a pagare la rendita perpetua per il danno sul lavoro subito da un dipendente Telecom.  
Gli era venuto un cancro perché usava il telefonino per lavoro, per più di tre...

Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
Siem Pilot: la nave che porta i migranti in Italia. VIDEO SHOCK
(Milano)
-

QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE COSTE LIBICHE ALLE COSTE ITALIANE, CAMPANE, SICILIANE E SOPRATTUTTO SARDE.
QUESTA L’INCREDIBILE ATTIVITÀ DELLA NAVE SIEM PILOT, CHE PORTA I MIGRANTI DALLE...

LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
(Milano)
-

I centri commerciali aperti con regolarità la domenica e i festivi sono certamente una comodità, ma a quale prezzo? Sicuramente, oltre alla crisi dei piccoli esercenti, a farne le spese sono i lavoratori delle grandi catene, costretti a rinunciare alla pr
E il settimo giorno si riposò, ma mai di  domenica o nei festivi I centri...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati