Juve mafiosa: Higuain bianconero

(Roma)ore 23:44:00 del 29/07/2016 - Categoria: Calcio, Denunce

Juve mafiosa: Higuain bianconero

Non ha avuto il coraggio di dimostrare come ci fosse un uomo dietro al calciaatore. Ma i mercenari, come ci ricoprdano i vocabolari altri non sono che “persone motivate a combattere per ottenere un vantaggio economico personale, non per dovere di cittadin

Il calciomercato si accende all’improvviso, ma è un colpo secco che stona e accende veleni, Gonzalo Higuain va alla Juventus che pagherà la clausola rescissoria.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!Il peggio non è mai morto perché quando pensi di aver visto tutto salta fuori Higuain, la Juventus, la clausola, gli oltre 94 milioni che fanno infuriare De Laurentiis e che Agnelli è invece felice di poter versare perché ne riceverà almeno 30 in più dal manchester United per Pogba, un giovane fuoriclasse decisamente sopravvalutato e che qualunque club venderebbe a quelle cifre irrazionali. Il Pipita diventa l’emblema, la bandiera dell’esercito del “prendi i soldi e gioca”. Diceva di essere innamorato della città di Napoli, di adorare i tifosi azzurri, di professare la fede “Vedi Napoli e poi nuori”, e invece… Invece ‘se n’è iuto’, è scappato nella ridente Torino, ha preferito la Mole al Vesuvio, il freddo e la pioggia al sole e la spiaggia.Eh sì perché a Napoli guadagnava la miseria di 6 milioni di euro a stagione mentre alla Juventus ne incasserà 7 e mezzo. Anche l’argentino è un cuor di leone, tant’è che non si è presentato nel ritiro dei partenopei a Dimaro, ha già fatto le visite mediche nientemeno che a Madrid, ha già trovato casa a Torino. Non ha avuto il coraggio di dimostrare come ci fosse un uomo dietro al calciaatore. Ma i mercenari, come ci ricoprdano i vocabolari altri non sono che “persone motivate a combattere per ottenere un vantaggio economico personale, non per dovere di cittadinanza, per patriottismo o altri ideali…”. 

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

E’ proprio vero, il peggio non è mai morto. Hai voglia a piangere sulle scelte mercenarie di Pjanic o Manolas , il calciatore – fatte rare, anzi rarissime eccezioni – mercenario nasce per poi morire, incurante della passione dei tifosi, dei sacrifici della società, dell’accoglienza della città, di tutto quel mondo che in atteggiamento servile ospita e coccola quel campione sempre pronto a tradire, capce di ascoltare solo le sirene degli euro, dei dollari o delle sterline che le volpi procuratrici gli propongono a prescendire dalla scadenza del contratto. Il caso di Manolas che oggi batte cassa pur avendo firmato un accordo fino al 30 Giugno 2019 è emblematico, ma è uno dei tanti.

L’argentino senza vergogna Gonzalo Higuain, non perchè lascia Napoli cosa che ci può stare, ma perchè va alla Juventus principale avversaria degli azzurri e nemica storica in tutti i sensi della squadra che ha rilanciato l’argentino senza vergogna Gonzalo Higuain.

Come un vero è proprio furto, cioè di nascosto, si sono svolte a Madrid le visite mediche di Higuain da parte della Juventus, non in Italia ma in Spagna anche per dare sempre più una tinta scura a questa vicenda.

Maradona dalla sua pagina Facebook dice la sua:

MI DISPIACE CHE HIGUAIN VADA DA UNA RIVALE DIRETTA COME LA JUVENTUS. MA NON SI PUÒ NEANCHE DARE LA COLPA SOLO AL GIOCATORE. PERCHÉ IL GIOCATORE HA LE SUE RESPONSABILITÀ, MA I PIÙ FELICI SONO SEMPRE QUELLI CHE FANNO GLI AFFARI. NESSUNO PENSA AI TIFOSI. SONO STANCO DI DIRE CHE OGGI È PIÙ IMPORTANTE AVER UN BUON IMPRENDITORE CHE UN BUON PRESIDENTE. QUESTO NON ACCADEVA AI MIEI TEMPI. PECCATO CHE LA FIFA CONTINUI A DORMIRE.

Higuain è della Juventus, Marotta in serata ha chiamato De Laurentiis indicando che la Juventus vuole pagare la clausola rescissoria fissata a circa 95 milioni di euro, il giocatore argentino ha già deciso di accettare la proposta dei bianconeri a lui andrà un contratto di 4 anni per un importo di 7,5 milioni di euro a stagione con la possibilità di gestire la pubblicità relativa alla sua immagine..

Autore: Luca

Notizie di oggi
Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
(Roma)
-

In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo destino semplicemente usando una matita alle urne.
In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo...

Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
(Roma)
-

Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione in Ue di mais geneticamente modificato. E l’Italia ha votato sì. Carnemolla (Federbio) e Greenpeace reagiscono.
Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione...

Fango sul M5S disonesto e in MALAFEDE: restano una SPERANZA per l'Italia
Fango sul M5S disonesto e in MALAFEDE: restano una SPERANZA per l'Italia
(Roma)
-

«Non è ancora una soluzione, per l’Italia, però resta una speranza: perché la base grillina è fatta di persone pulite, che non ne possono più di questo sistema».
«Non è ancora una soluzione, per l’Italia, però resta una speranza: perché la...

L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
(Roma)
-

Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio nella sua città è stato legato mani e piedi e pestato da antifascisti con il volto coperto, nella centrale via Dante.
Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio...

Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
(Roma)
-

Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si parla di attivita' di modifica del clima
Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati