Jobs Act: a cosa è servito veramente?

(Roma)ore 19:20:00 del 02/12/2016 - Categoria: , Denunce, Lavoro, Politica

Jobs Act: a cosa è servito veramente?

Con la pratica abolizione dell’articolo 18 dello Statuto, i lavoratori sono ormai privi di difesa contro ogni tipo di sopraffazione.

Con la pratica abolizione dell’articolo 18 dello Statuto, i lavoratori sono ormai privi di difesa contro ogni tipo di sopraffazione.

Operazione costosissima: 8.000 euro l’anno per tre anni vuol dire 24.000 euro di decontribuzione a contratto.

La speranza è che venga raggiunto il quorum ai referendum CGIL: nel caso che meno della metà degli aventi diritto al voto andasse alle urne significherebbe che a conti fatti agli italiani dei diritti dei lavoratori non importa un granché, quindi meriterebbero di vivere in condizioni di sfruttamento, sottopagati e senza nessuna tutela. Come diceva Montanelli a volte la schiavitù non è un’imposizione del padrone ma una scelta del servo.

Ecco perché sono cresciuti i contratti senza articolo 18. L’unica condizione era che il lavoratore da assumere non avesse già avuto un contratto di lavoro a tempo indeterminato negli ultimi sei mesi precedenti, perché altrimenti tutti sarebbero ricorsi a licenziamenti, immediatamente seguiti dalle assunzioni con l’incentivo.

Con i referendum della Cgil. Che, se passassero, cancellerebbero le tutele crescenti e abolirebbero i voucher, reintroducendo i limiti di responsabilità nella catena degli appalti. Dobbiamo sfruttrare questa occasione e farne un uso positivo per eliminare l’inferno che si è creato in Italia: via articolo 18, contratti a termine senza causale, licenziamenti e voucher. Peggio di così…

Il Jobs Act? E’ la peggior legge varata nel dopoguerra, tale da provocare un salto indietro di cinquant’anni. Consiste in una sistematica distruzione dei diritti che assicuravano dignità ai lavoratori italiani.

Piergiovanni AllevaPraticamente abbiamo regalato 10 miliardi agli evasori.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Roma)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Vietato chiamarli ZINGARI....
Vietato chiamarli ZINGARI....
(Roma)
-

Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e adottato da quasi tutti i media, e quali danni realmente produce nella vita quotidiana, i rom sono il campione perfetto.
Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e...

Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
(Roma)
-

Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo ad alta densità massonica», sia pure «di segno progressista»
Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo...

Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
(Roma)
-

Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza”
Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza” Non...

Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
(Roma)
-

Nuove possibili scossoni per l’Unione europea sono in arrivo dalla Svezia con il partito Sweden Democrats che lancia ipotesi referendum per condurre il Paese fuori dall’orbita di Bruxelles
Sull’Unione europea ed il suo futuro spirano nuovi venti di burrasca. Ma questa...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati