Italiani rapiti: ecco cosa sapere

TORINO ore 11:27:00 del 07/03/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Esteri - Terrorismo

Italiani rapiti: ecco cosa sapere

Attraverso la ditta dei tecnici, la Bonatti, i servizi italiani hanno trovato un canale di contatto attraverso membri di una tribù locale.

Da tempo l'Italia aveva avviato una trattativa per liberare i quattro ostaggi italiani rapiti otto mesi fa in Libia, compresi i due tecnici, Failla e Piano, tragicamente uccisi in una sparatoria, probabilmente usati come scudi uMani dai loro aguzzini. Secondo il Giorno, i servizi italiani hanno ricostruito che i quattro sono stati rapiti lo scorso luglio da un gruppo di banditi dediti ai sequestri, dentro il quale c'era anche qualche membro radicale islamico. Con questo gruppo sono rimasti fino allo scroso febbraio, quando il gruppo di ex Ansar al Sharia guidato da AbdullahDabbashi, colonna dell'Isis a Sabrata, è entrato nella trattativa con l'Italia, di fatto strappando gli ostaggi ai rapitori. Attraverso la ditta dei tecnici, la Bonatti, i servizi italiani hanno trovato un canale di contatto attraverso membri di una tribù locale.

Le richieste - Chi teneva in ostaggio i quattro italiani, secondo voci trapelate a Tripoli, avrebbe chiesto un riscatto di almeno 12 milioni di euro. Una trattativa faticosamente portata avanti tra diffidenze e difficoltà comunicative, ma comunque esistente e consolidata. I servizi avrebbero cercato di accelerare il più possibile i tempi, temendo - come è successo - che gli eventi potessero degenerare, ma il passaggio dai rapitori ai nuovi aguzzini più radicali ha complicato la trattativa, facendo impennare la cifra chiesta come riscatto.

Il blitz - A peggiorare le cose cìè stato il raid americano sulle postazioni Isis a Sabrata dello scorso 19 febraio. A quel punto il rapimento aveva a tutti gli effetti un valore politico, gli ostaggi uno strumento per vendicare il torto subito dagli islamisti. A quel punto gli ostaggi sono stati divisi in due gruppi e usati come scudi umani per proteggere le case dei leader della colonna jihadista, sono partiti raid di risposta a quello americano, attaccando i militari dell'esercito fedele a Tripoli. Non è stato neanche escluso il piano di un blitz che provasse a liberare i quattro italiani, ma il bombardamento americano ha stravolto il già fragile equilibrio della zona occidentale libica. La morte dei due tecnici italiani, secondo altre indiscrezioni raccolte da La Stampa, potrebbe essere avvenuta proprio in questo scenario di fortissima pressione sulle milizie locali, inesperte e isolate. Quegli ostaggi avevano un indiscutibile valore economico, ma la loro presenza esponeva gli aguzzini a pericoli fortissimi, che li ha spinti a un terzo passaggio verso un gruppo rivale. Finché non è scoppiato lo scontro a fuoco.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
SGOBBARE TUTTO IL GIORNO SENZA FIATARE - ecco presente e futuro dei giovani italiani
SGOBBARE TUTTO IL GIORNO SENZA FIATARE - ecco presente e futuro dei giovani italiani

-

Siamo una generazione cresciuta a pane ed etica del lavoro: sapevamo che avremmo dovuto studiare molto, e bene, per poter avere un lavoro degnamente retribuito.
Siamo una generazione cresciuta a pane ed etica del lavoro: sapevamo che avremmo...

Cosa ci fanno 4 poliziotti italiani in servizio in Cina?
Cosa ci fanno 4 poliziotti italiani in servizio in Cina?

-

QUATTRO UFFICIALI ITALIANI (DUE DELL’ARMA E DUE DELLA POLIZIA DI STATO) SONO SBARCATI IN CINA PER PRESTARE SERVIZIO PRESSO LE ATTRAZIONI TURISTICHE DI PECHINO. MOTIVO DEL VIAGGIO: UN PROGRAMMA DI SCAMBIO INTERNAZIONALE TRA CINA E ITALIA VOLTO A GARANTIRE
QUATTRO UFFICIALI ITALIANI (DUE DELL’ARMA E DUE DELLA POLIZIA DI STATO) SONO...

Come gli americani vengono spiati dai droni: I SEGRETI DELLA NGA
Come gli americani vengono spiati dai droni: I SEGRETI DELLA NGA

-

SPIARE I CITTADINI A CASA LORO, ATTRAVERSO DRONI. POTREBBE ESSERE LA VERA MISSIONE DELLA MISTERIOSA NGA, STRUTTURA-OMBRA DI INTELLIGENCE CREATA DA OBAMA PER EFFETTUARE SANGUINOSI BOMBARDAMENTI AGGIRANDO IL CONTROLLO DEMOCRATICO DEL CONGRESSO.
SPIARE I CITTADINI A CASA LORO, ATTRAVERSO DRONI. POTREBBE ESSERE LA VERA...

Tav Torino-Lione: un vero affare per la Francia! TANTO STIAMO PAGANDO ANCHE PER LORO!
Tav Torino-Lione: un vero affare per la Francia! TANTO STIAMO PAGANDO ANCHE PER LORO!

-

TAV TORINO-LIONE, VERO AFFARE. PER CHI? NON CERTO PER L’ITALIA, CHE PAGHEREBBE IN GRAN PARTE ANCHE LA TRATTA IN TERRITORIO FRANCESE DELL’IPOTETICO EURO-TUNNEL ALPINO, GIÀ NOTO COME “LA GRANDE OPERA PIÙ INUTILE DELLA STORIA”.
TAV TORINO-LIONE, VERO AFFARE. PER CHI? NON CERTO PER L’ITALIA, CHE PAGHEREBBE...

Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?
Bibite in lattina DANNOSE PER IL CERVELLO?

-

DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA O DIET CHE SIA - CI PREPARIAMO INEVITABILMENTE A INGRASSARE, ARRIVA UN'ALTRA CATTIVA NOTIZIA: SE CONSUMATE CON ASSIDUITÀ, LE BEVANDE DOLCI O DOLCIFICATE POSSONO DANNEGGIARE IL CERVELLO
DOPO LA CONFERMA CHE QUANDO APRIAMO UNA BIBITA IN LATTINA - ZUCCHERATA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati