Italiani eternamente insoddisfatti del proprio lavoro: riflettete

(Roma)ore 17:25:00 del 10/02/2019 - Categoria: , Lavoro

Italiani eternamente insoddisfatti del proprio lavoro: riflettete

L'indice di soddisfazione più basso si registra nelle sfere relative a Impiegati, Sud e Piccole Imprese.

Di recente è stato pubblicato il Salary Satisfaction 2019, rapporto sulla soddisfazione dei lavoratori per il proprio stipendio, basato sullo studio condotto dalle società Spring Professional e Job Pricing. Il portale Today ha ricevuto in esclusiva l’anteprima di alcuni insight, che sono stati alla base dell’approfondimento condotto dal giornalista Andrea Falla. Secondo quanto emerge dai primi dati resi disponibili, la maggior parte dei lavoratori italiani è insoddisfatta del proprio salario. L’insoddisfazione appare perenne, anche in presenza di aumenti salariali e incentivi. Si contano sulle dita di una mano, invece, le categorie di lavoratori soddisfatte della propria retribuzione.

6 lavoratori su 10 insoddisfatti

In Italia, il 60 per cento dei lavoratori si dichiara insoddisfatto del proprio stipendio. Soltanto il 40 per cento, invece, si dice contento della retribuzione assegnata dal proprio datore di lavoro. I numeri del rapporto Salary Satisfaction di quest’anno sono chiari. La situazione non cambia nemmeno se ai lavoratori vengono assegnati bonus o incentivi da parte dell’azienda presso cui lavorano. Infatti, nonostante il grado di soddisfazione si alzi, non è sufficiente per portare il lavoratore a essere contento dei soldi che riceve a fine mese per il proprio lavoro. Chi sono i lavoratori più insoddisfatti? Chi, invece, quei pochi che si dichiarano contenti?

Impiegati, Sud, Piccole Imprese: la via dell’insoddisfazione

L’indice di soddisfazione più basso si registra nelle sfere relative a Impiegati, Sud e Piccole Imprese, come si evince dal grafico del rapporto Salary Satisfaction 2019 pubblicato in esclusiva da Today nelle ultime ore. A fronte di un grado di soddisfazione medio pari a 4.1 (su un totale di 10, ndr), tale indice scende a un valore di 3.7 tra gli operai e gli impiegati, 3.3 al Sud e nelle isole maggiori (3.7 al Centro) e si attesta a 3.8 tra i lavoratori di un’azienda di piccole dimensioni. Non raggiunge il valore 4 anche la media di soddisfazione dei lavoratori impiegati nel settore del commercio e dei servizi.

Dirigenti, Nord, Grandi Imprese: la via della soddisfazione

Se invece si prende come riferimento l‘indice di soddisfazione più alto registrato dal rapporto Salary Satisfaction realizzato sulla base della collaborazione tra Spring Professional e Job Pricing, si nota che il grado di maggiore soddisfazione è tra i dirigenti (5.4), al Nord (4.4) e nelle aziende di grandi dimensioni (4.3). Bisogna infine tenere in considerazione anche il settore, con quello dei Servizi finanziari (4.6) che primeggia di un soffio sul settore Industria (4.5). Stiamo comunque parlando di un indice inferiore al 5 su una scala da 1 a 10.

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Ilva, cassa integrazione per 1400 lavoratori
Ilva, cassa integrazione per 1400 lavoratori
(Roma)
-

CASSA INTEGRAZIONE PER 1400 LAVORATORI ILVA - Non sembra esserci pace per la situazione industriale dell'ex Ilva.
CASSA INTEGRAZIONE PER 1400 LAVORATORI ILVA - Non sembra esserci pace per la...

Lavorare da casa: idee e opportunita'
Lavorare da casa: idee e opportunita'
(Roma)
-

LAVORARE DA CASA IDEE - Il lavoro da casa non è male, soprattutto se si tratta di un lavoro serio e sicuro, ma purtroppo non è sempre così.
LAVORARE DA CASA IDEE - Il lavoro da casa non è male, soprattutto se si tratta...

Assunzioni scuola 2019/20: le graduatorie
Assunzioni scuola 2019/20: le graduatorie
(Roma)
-

ASSUNZIONI SCUOLA 2019/20 - È stato senz’altro positivo l’incontro che si è svolto nei giorni scorsi al Miur sulle assunzioni scuola per l’a.s. 2019/20 e sullo stato delle graduatorie da cui attingere.
ASSUNZIONI SCUOLA 2019/20 - È stato senz’altro positivo l’incontro che si è...

Imu Tasi acconto giugno prima casa: chi la paga?
Imu Tasi acconto giugno prima casa: chi la paga?
(Roma)
-

IMU TASI ACCONTO GIUGNO PRIMA CASA - Anche per il 2019 nulla è dovuto dai possessori di abitazione principale, sia per l’Imu che per la Tasi, a condizione che non si abbia una casa di lusso.
IMU TASI ACCONTO GIUGNO PRIMA CASA - Anche per il 2019 nulla è dovuto dai...

Prelievo Forzoso Conti Correnti 2019: come difendersi dalla Patrimoniale
Prelievo Forzoso Conti Correnti 2019: come difendersi dalla Patrimoniale
(Roma)
-

PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - La prima conseguenza la vedremo a fine anno. 
PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - La prima conseguenza la vedremo a fine...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati