ITALIANI DIFFIDENTI - 8 su 10 non si fidano del prossimo

(Napoli)ore 07:16:00 del 14/05/2017 - Categoria: , Curiosità, Editoria

ITALIANI DIFFIDENTI - 8 su 10 non si fidano del prossimo

Scarso il livello di fiducia negli altri secondo l’Istituto di statistica, con otto italiani su dieci piuttosto diffidenti.

Scarso il livello di fiducia negli altri secondo l’Istituto di statistica, con otto italiani su dieci piuttosto diffidenti.

Il 78,1% degli italiani pensa che “bisogna stare molto attenti“, mentre il 19,7% è orientato ad un atteggiamento di fiducia, un livello sostanzialmente stabile negli ultimi due anni ma con profonde differenze territoriali. Soltanto il 12,1% si fida degli estranei. Resta stabile il giudizio sui vicini.

La diffidenza è maggiore tra gli anziani di 75 anni e oltre (supera l’80%) e tra i 25-34enni (77,8%). Alla domanda di valutare le probabilità che possa essere restituito un portafoglio smarrito se a ritrovarlo è un vicino di casa, un membro delle forze dell’ordine o un perfetto sconosciuto, i rispondenti accordano il maggior grado di fiducia agli esponenti delle forze dell’ordine (82,4%), seguiti dai vicini (69,8%).

Nel Mezzogiorno, rileva l’Istat, solo il 16,5% della popolazione crede che gran parte della gente sia degna di fiducia, mentre la quota tocca il 21,7% al Nord e il 20,8% al Centro. Le donne sono più diffidenti, con il 79,4% che ha un atteggiamento di cautela rispetto al 76,7% degli uomini. Rispetto al 2015, aumenta la fiducia verso l’onestà delle forze dell’ordine (da 81,2% a 82,4%).

Gli imprenditori si fidano di più

Prendendo in considerazione aspetti quali la condizione professionale e il titolo di studio, le persone di status sociale più elevato sono meno diffidenti rispetto alla media della popolazione. Il 31,4% dei dirigenti, imprenditori e liberi professionisti dichiara che ci si può fidare della maggior parte della gente, rispetto al 17,3% degli operai. In generale gli occupati hanno un atteggiamento di maggiore fiducia (23,5%).

E anche gli studenti rispetto alle casalinghe

Lo stesso vale per il 23,8% degli studenti, mentre scende sotto il 20% la quota dei fiduciosi fra le casalinghe, fra chi è in cerca di nuova occupazione e fra coloro che si dichiarano in "altra condizione".

Le donne meno guardinghe

Anche le persone con un titolo di studio più elevato dichiarano di fidarsi di più degli altri (32,7% dei laureati e 21,3% dei diplomati) rispetto a chi ha al massimo la licenza media (17,2%) o la licenza elementare (12,4%). Le differenze di genere invece permangono indipendentemente dal titolo di studio: ad esempio il 69,7% delle laureate dichiara che occorre stare molto attenti, contro il 62,2% dei laureati.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!
Dimenticare le cose? E' sinonimo di intelligenza!
(Napoli)
-

Dimenticare le cose è spesso visto come un problema, ma è stato scoperto che succede principalmente a chi ha un'intelligenza superiore. Ecco i dettagli dello studio
Vi capita spesso di dimenticare le cose? Non preoccupatevi, è sintomo...

Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
Voltaire? Un taccagno intollerante favorevole alla schiavitu'!
(Napoli)
-

Da qualche decennio la storiografia più seria ha cominciato a mostrarci il volto nascosto dell'«apostolo della tolleranza», pur con pochi riscontri nella vulgata più comune e, in particolare, in quella scolastica.
Chi era davvero Voltaire? Il difensore intransigente della tolleranza, nemico di...

Le emozioni ci fanno ammalare?
Le emozioni ci fanno ammalare?
(Napoli)
-

Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi riguarda le nostre emozioni. Ciò che proviamo e sentiamo può davvero farci ammalare
Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi...

Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO
Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO
(Napoli)
-

Papa Francesco è andato a visitare la parrocchia di Corviale, un quartiere della periferia di Roma. Alcuni bambini dovevano fare delle domande al papa, che era seduto davanti a loro.
Un bimbo si alza, si avvicina al microfono ma non riesce a parlare. Sospira un...

Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute
Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute
(Napoli)
-

Il Latte d’Oro, meglio conosciuto come Golden Milk, è un tonico, unico nel suo genere, che utilizza le fantastiche proprietà di una speciale radice chiamata Curcuma, definita come la radice della guarigione del corpo.
Viene dalla radice di una pianta coltivata principalmente in India, ma è stata...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati