Italia, nuovo RECORD: MAGLIA NERA IN SPESA PER ISTRUZIONE

(Firenze)ore 23:12:00 del 26/04/2019 - Categoria: , Denunce, Economia, Lavoro

Italia, nuovo RECORD: MAGLIA NERA IN SPESA PER ISTRUZIONE

Per l’OCSE l’Italia è maglia nera per spesa pubblica in istruzione e Neet, penultima come laureati.

Per l’OCSE l’Italia è maglia nera per spesa pubblica in istruzione e Neet, penultima come laureati. Lo rivela uno studio pubblicato oggi dall’Organizzaizone, da cui emerge che i soldi investiti nell’Istruzione tra il 2000 e il 2014 sono diminuiti del 9%. Inoltre, nello stesso periodo l’Italia ha dedicato solo il 4% del suo PIL all’istruzione (contro il 5,2% della media Ocse), con una riduzione del 7%.

Come se non bastasse, il nostro Paese registra appena il 18% di laureati, contro il 37% della media nella zona Ocse, il dato più basso dopo quello del Messico. Come “ciliegina sulla torta”, abbiamo pure il record di giovani che non studiano né lavorano.

Per il sindacato della scuola Anief questo è il risultato di una “logica di risparmio, ma anche di una precisa scelta”.

Il sindacato aggiunge che l’Italia è anche l’unico Paese dell’Ocse che dal 1995 non ha potenziato la spesa per studente nella scuola primaria e secondaria a dispetto di un aumento in media del 62% degli altri. La tendenza al risparmio è storia vecchia: l’Italia già nel 2000 spendeva il 2,8% in meno della sua spesa pubblica rispetto alla media OCSE (Italia 9,8% – Ocse 12,6%). Dieci anni fa, la nostra Penisola era sempre all’ultimo posto.

“In Italia ci sono province dove più del 40% di giovani abbandona la scuola prima del tempo, perché si continua a pensare che gli incrementi per la formazione giovanile rappresentano un costo e non un investimento”, sottolinea il leader del sindacato Marcello Pacifico, aggiungendo “addirittura, siamo arrivati ad alzare le barriere nelle Università pubbliche”.

“È inutile ricordare ai nostri governanti che formare il capitale umano significa credere nella capacità evolutiva e lavorativa umana: lo sanno bene, ma remare contro questo obiettivo è una precisa scelta, che va oltre il risparmio dei soldi pubblici, sposandosi evidentemente con la necessità di tenere basso il livello culturale di quello che una volta chiamavano il Bel Paese”, conclude il sindacalista.

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Lavoro, scienza conferma: bastano 8 ore a settimana per essere felici
Lavoro, scienza conferma: bastano 8 ore a settimana per essere felici
(Firenze)
-

LAVORARE 8 ORE A SETTIMANA CI RENDE FELICI - Che i benefici del lavoro non siano solo di natura economica è sicuro: sentirsi utili, impegnarsi in attività costruttive e dar un senso alle nostre attitudini produce benefici anche di natura psicologica.
LAVORARE 8 ORE A SETTIMANA CI RENDE FELICI - Che i benefici del lavoro non siano...

1 italiano su 3 non sa navigare su Internet: SIAMO TRA I PEGGIORI D'EUROPA
1 italiano su 3 non sa navigare su Internet: SIAMO TRA I PEGGIORI D'EUROPA
(Firenze)
-

“In Italia troppi analfabeti digitali” ecco di dati dellʼOcse, peggio di noi solo Turchia e Cile
ANALFABETISMO DIGITALE IN ITALIA - Internet accompagna le nostre vite in ogni...


(Firenze)
-


RIMBORSI TARIFFE 28 GIORNI NEWS - Altro che rimborsi rapidissimi, c'è "puzza...

Pensione troppo bassa? Come presentare ricorso all'Inps
Pensione troppo bassa? Come presentare ricorso all'Inps
(Firenze)
-

PENSIONE TROPPO BASSA COME PRESENTARE RICORSO - Convinto che si tratti di un errore, ti chiedi se puoi presentare ricorso all’INPS per pensione troppo bassa e, in caso affermativo, qual è la procedura da seguire per chiedere che l’eventuale errore venga c
PENSIONE TROPPO BASSA COME PRESENTARE RICORSO - Convinto che si tratti di un...

Italo assume 300 nuove figure: come candidarsi
Italo assume 300 nuove figure: come candidarsi
(Firenze)
-

ASSUNZIONI ITALO, COME CANDIDARSI - Italo assume.
ASSUNZIONI ITALO, COME CANDIDARSI - Italo assume. A settembre la compagnia...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati