Italia, discariche abusive e fuorilegge: continuiamo a pagare multe...

(Catanzaro)ore 11:10:00 del 22/05/2017 - Categoria: , Ambiente, Denunce

Italia, discariche abusive e fuorilegge: continuiamo a pagare multe...

Emergenza rifiuti, l’Italia torna nel mirino dell’Ue per le discariche. Dopo sette anni di richiami ce ne sono ancora 44 non in regola. Il termine ultimo per adeguarsi alla normativa era il 16 luglio 2009.

Emergenza rifiuti, l’Italia torna nel mirino dell’Ue per le discariche. Dopo sette anni di richiami ce ne sono ancora 44 non in regola. Il termine ultimo per adeguarsi alla normativa era il 16 luglio 2009.

La Commissione europea deferirà l’Italia alla Corte di giustizia, per il procedimento aperto nel 2011 per le infrazioni della direttiva del 1999 sulle discariche. Secondo i giudici europei, le procedure italiane non garantiscono la salute umana e la protezione dell’ambiente, soprattutto per i mancati controlli sui rifiuti pericolosi e l’assenza di un sistema che eviti la proliferazione delle discariche abusive.

In gran parte di questi siti, infatti, ci sono rifiuti tossici e pericolosi che mettono a rischio la salute degli abitanti della zona.

L’Italia, inoltre, ha già versato una somma forfettaria di 40 milioni come multa per la questione discariche. E fintanto che l’Italia non si metterà in regola, continuerà a pagare. Dal luglio 2015, l’Italia sta pagando una multa da 120mila euro per ogni giorno di mancata applicazione delle regole, la quale sarà bloccata solo quando il Paese dimostrerà che il ciclo di gestioni dei rifiuti funziona al 100%.

C’è da aggiungere che molte amministrazioni locali non ottemperano alle sollecitazioni per intervenire tempestivamente. Insomma se ne fregano tutti. Intanto paga pantalone.

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
George Soros, il business della droga CHE NON TI DICONO
George Soros, il business della droga CHE NON TI DICONO
(Catanzaro)
-

George Soros è uno degli influencer comportamentali dei nostri tempi. Se i “valori” propugnati dai movimenti anarchici e libertari degli anni 60′ e 70′, infatti, trovano continuità nell’attuale espressione del sistema capitalistico, abitano an
George Soros è uno degli influencer comportamentali dei nostri tempi. Se i...


(Catanzaro)
-


E ora Salvini dice che Sala deve restare al suo posto. Evidentemente, con il...


(Catanzaro)
-


Non é stato sufficiente l'alibi dell'ostentato grido: onestà, onestà per...

Stato DOVE SEI? Terremoto, pensioni, iva, servizi: L'ITALIA SOFFRE
Stato DOVE SEI? Terremoto, pensioni, iva, servizi: L'ITALIA SOFFRE
(Catanzaro)
-

La manovra di bilancio di Aprile scorso, avviata come decreto, diventa legge in seguito alla sua approvazione al Senato. In soli due mesi è riuscita a superare tutto l’iter parlamentare per diventare legge effettiva alla velocità della luce.
La manovra di bilancio di Aprile scorso, avviata come decreto, diventa legge in...

Italia a secco: allarme SICCITA'
Italia a secco: allarme SICCITA'
(Catanzaro)
-

Tra la provincia di Parma e quella di Piacenza si coltiva 1/4 del pomodoro da conserva Made in Italy duramente colpito dalla siccità, ma a soffrire è l’intero bacino idrografico del Po, sotto del 65% rispetto alla media stagionale, dal quale dipende il 35
Tra la provincia di Parma e quella di Piacenza si coltiva 1/4 del pomodoro da...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati