Italia che funziona: Battipaglia, ricoperto di escrementi il palco di Salvini!

(Salerno)ore 19:37:00 del 20/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica - Salvini Battipaglia

Italia che funziona: Battipaglia, ricoperto di escrementi il palco di Salvini!

A volte ci piace anche darVi notizie positive. Ecco l’Italia che funziona: Battipaglia, ricoperto di escrementi il palco di Salvini!

A volte ci piace anche darVi notizie positive. Ecco l’Italia che funziona: Battipaglia, ricoperto di escrementi il palco di Salvini!

Ricoperto di escrementi il palco di Salvini! Ma a fin di bene: non volevano farlo sentire l’unico stronzo su quel palco!

Battipaglia, ricoperto di escrementi il palco di Salvini

E lui: “Dopo i campi rom, abbatteremo i centri sociali”

Comizio di Salvini in piazza della Repubblica a Battipaglia, provincia di Salerno, a sostegno del candidato sindaco Guglielmo Marchetta. A Sud le contestazioni a Salvini non sono mai mancate, ma questa volta tutto ha preso una piega più hard. Con il favore della notte, scrive il sito ufficiale della Lega, “alcuni ignoti si sono dati da fare per portare escrementi e fieno” sul palco, completando l’oltraggio “con scritte offensive indirizzate al segretario leghista”. Ma in mattinata militanti e simpatizzanti della Lega si sono dati da fare per rimuovere gli scrementi e coprire le scritte.

“Sui muri – si legge ancora sul sito della Lega – sono apparsi anche i soliti vecchi volantini, probabilmente affissi da qualche nostalgico avverso al cambiamento”. Ma “la piazza, al momento del comizio, era piena di gente intenta ad ascoltare” il comizio di Matteo Salvini.

Durante il comizio, il leader leghista viene contestato da un gruppo di giovani ma la sua reazione non si fa attendere. “Cinque stecche non mi mettono paura, dopo i campi rom con la ruspa abbatteremo i centri sociali. Andate a farvi le canne da qualche altra parte”. Se qualcuno ci contesta, prosegue Salvini, “significa che stiamo dando fastidio a qualcuno. Ma forse voi non avete i problemi della legge Fornero. Se andremo al potere noi aboliremo questa legge infame”.

“Di Immigrati ne sono abbastanza”, prosegue Salvini. “Il numero che possiamoaccogliere è zero da adesso in poi”. A dirlo il leader della Lega Nord, Matteo Salvini nel corso di un comizio per il candidato sindaco Guglielmo Marchetta. “Con il 40 per cento di concittadini disoccupati – il lavoro va dato prima agli italiani che hanno bisogno. Se quel signore lì (dice riferendosi a un contestatore, ndr) vuole riempirsi di clandestini, allora portateli tutti a casa sua. Può anche offrigli cornetto e caffè la mattina, ma paghi lui”.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
(Salerno)
-

Non c’è speranza che i parlamentari si taglino i vitalizi prima della fine della legislatura
Il PD è il partito dei PAPPONI. Hanno fatto la sceneggiata, prima chiuso nel...

Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
(Salerno)
-

Chi comprerà farmaci nelle ore notturne di fatto spenderà il doppio: così cambiano le tariffe per il clienti
Tutto con il beneplacito di questo governo rosso e ovviamente sempre e...

L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
(Salerno)
-

“L’idea che il povero possa oziare ha sempre urtato i ricchi”
Oziare non solo è bello, ma colora la vita dell’individuo, la riempie di poesia,...

GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
(Salerno)
-

Due articoli inseriti di soppiatto nella legge europea 2017 regalano i nostri dati sanitari alle multinazionali. Tutti i dettagli della nuova normativa
I nostri dati sanitari sono probabilmente quanto di più personale, privato...


(Salerno)
-


Come sono lontani i tempi in cui tutto il mondo si emozionò dinanzi alla foto...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati