Istruzione notizie: la vergogna dei professori italiani

RIMINI ore 13:05:00 del 12/02/2015 - Categoria: Cultura, Editoria, Sociale

Istruzione notizie: la vergogna dei professori italiani

Istruzione notizie: la vergogna dei professori italiani | L’analisi sull’istruzione di Italiano Sveglia

Assenteismo scolastico: la vergogna continua. Studenti che sono costretti a stare per 2/3 ore scoperti perché i loro insegnanti sono ingiustificatamente assenti. Fino ad una ventina di anni fa non si faceva nessun caso all’assenteismo scolastico. Non si raccoglievano nemmeno le informazioni al riguardo e non se ne sapeva nulla. In talune amministrazioni scolastiche, quando si poneva la domanda sulla proporzione degli assenteisti, si rispondeva che l’assenteismo non esisteva perché era proibito dalla legge. Occuparsi d’assenteismo era una fanfaronata.

Fanno la morale agli studenti che marinano la scuola, quando i professori sono i primi ad assentarsi ogni settimana. Non esiste ancora una definizione internazionale comparabile dell’assenteismo scolastico e nemmeno un’analisi delle ragioni che inducono gli studenti a non andare a scuola, ossia a marinare la scuola, ma si ammette sempre più che l’assenteismo esiste, anche se spesso non in proporzioni elevate.

Ecco un problema ignorato dai sistemi scolastici fino a una ventina d’anni fa quando i ministeri dell’educazione dichiaravano spudoratamente alle organizzazioni internazionali che siccome esiste l’obbligo scolastico l’assenteismo non c’è. Nel 1990, nella maggior parte dei sistemi scolastici non esistevano dati statistici sul fenomeno. Le autorità scolastiche, organizzazioni sindacali comprese, ne negavano la presenza e l’importanza facendo valere l’obbligo di andare a scuola.

La musica è cambiata a furia di insistere sulla responsabilità delle scuole (accountability), che è stata contestata fin che si è potuto da coloro che preferiscono la Politica dello struzzo e delle dichiarazioni pompose sulla funzione educativa della scuola. Le indagini internazionali comparate sui risultati scolastici hanno evidenziato il divario crescente tra il profitto scolastico degli allievi poveri e quello degli allievi provenienti dai ceti benestanti o dalle famiglie degli insegnanti e hanno innestato una serie di riforme scolastiche miranti a non lasciare in dietro nessun studente.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Le ragioni per cui NON VOTARE e' una scelta sacrosanta, OGGI COME OGGI
Le ragioni per cui NON VOTARE e' una scelta sacrosanta, OGGI COME OGGI

-

Il voto, come non il voto, sono sempre significativi. In astratto vale l'argomento che chi non vota lascia decidere agli altri, ma non vuol dire che il suo non-voto non abbia significato, perché ogni presa di posizione è significativa per il politico
Il voto, come non il voto, sono sempre significativi. In astratto vale...

Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO
Bergamo come il FAR WEST: violenti scontri tra ROM rivali - VIDEO

-

Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un regolamento di conti.
Pugni, spranghe, auto che si scontrano e quindici colpi di pistola per un...

Da dove vengono i simboli che usi ogni giorno?
Da dove vengono i simboli che usi ogni giorno?

-

Li utilizziamo tutti i giorni per inviare e-mail o per rispondere alle conversazioni su WhatsApp e Facebook Messenger. Stiamo parlando della chiocciola e dello smile, la faccina sorridente, due tra i simboli tecnologici più famosi e usati dagli utenti
Li utilizziamo tutti i giorni per inviare e-mail o per rispondere alle...

Lettera d'amore di una ragazza veneta: Napoli, AMORE MIO..Quanto siamo idioti NOI DEL NORD
Lettera d'amore di una ragazza veneta: Napoli, AMORE MIO..Quanto siamo idioti NOI DEL NORD

-

Oggi vi raccontiamo di Valeria Genova, una ragazza veneta, che si è trasferita a Napoli per motivi lavorativi della sua famiglia.
Oggi vi raccontiamo di Valeria Genova, una ragazza veneta, che si è trasferita...

Lo scopo della Scuola? Rendere i Bambini Ignoranti e Sottomessi
Lo scopo della Scuola? Rendere i Bambini Ignoranti e Sottomessi

-

Una produttività fondata sull’apparire,  sul giudizio e sulla competizione
Una produttività fondata sull’apparire,  sul giudizio e sulla competizione. In...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati