Infinitum NORVEGIA: riciclaggio plastica efficiente al 97%! ITALIA LONTANA ANNI LUCE

(Milano)ore 20:42:00 del 15/03/2019 - Categoria: , Ambiente, Esteri

Infinitum NORVEGIA: riciclaggio plastica efficiente al 97%! ITALIA LONTANA ANNI LUCE

Lo straordinario sistema norvegese per incentivare il riciclo delle bottiglie di plastica – Il risultato? Solo l’1% delle bottiglie è disperso nell’ambiente.

Il 97% delle bottiglie di plastica usate in Norvegia vengono riciclate. Una percentuale impressionante. Attraverso un’azienda e un modello chiamati Infinitum, il paese scandinavo ha ideato uno dei modi più efficienti ed ecologici per riciclare le bottiglie. E i risultati sono così impressionanti che molte nazioni ne stanno seguendo l’esempio.

Risolvere il problema dell’inquinamento legato alla plastica, almeno in Norvegia, non sembra così impossibile. Grazie al sistema attuato, meno dell’1% delle bottiglie finisce dispersa nell’ambiente. Un vero e proprio miracolo se si considera che nel resto del mondo, in media, il 91% della plastica prodotta non viene riciclata. Anzi: 8 milioni di tonnellate di rifiuti finiscono nell’oceano ogni anno.

Cos’è Infinitum e come funziona

Il modello norvegese si basa su uno schema di prestito. Quando un consumatore acquista una bottiglia di plastica, gli viene addebitato un piccolo supplemento pari a circa 12-27 centesimi di euro. Tale cifra viene restituita quando la bottiglia viene riportata indietro sia nei punti vendita in cui è stata acquistata che negli appositi distributori, in cui viene letto un codice a barre e viene consegnato un coupon o direttamente il denaro. I proprietari dei negozi, inoltre, ricevono anche una piccola indennizzo per ogni bottiglia che riciclano.

Ma non sono solo i consumatori la categoria su cui si basa il sistema. Allo stesso tempo, il paese ha anche introdotto una tassa ambientale per tutti i produttori di plastica. Qui sta la novità: maggiore è la quantità di riciclo da parte dei produttori, più la tassa viene ridotta. Inoltre, se i produttori ne riciclano oltre il 95% la tassa non deve essere pagata. Un risultato raggiunto dal 2011, per 7 anni di seguito.

Ci sono circa 3.700 macchinette per lo scambio in Norvegia, mentre i siti per depositarle sono oltre 12.000.

Questo sistema ha permesso alla Norvegia di riciclare il 97 % di tutte le sue bottiglie di plastica. Inoltre, il 92% di quelle riciclate produce materiale di alta qualità che viene riutilizzato nelle bottiglie per bevande. In alcuni casi, è stato possibile riutilizzare lo stesso materiale più di 50 volte.

Cosa fa Infinitum

Dal 1999, la società Infinitum possiede e gestisce il sistema di deposito per contenitori di bevande riciclabili e bottiglie di plastica. Il loro magazzino funziona 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana e trasforma le bottiglie in balle di plastica pulita pronta per il riciclaggio.

“Il nostro obiettivo non è il profitto finanziario, ma garantire un funzionamento efficiente, lungimirante e rispettoso dell’ambiente del sistema di deposito. La nostra ambizione è garantire la raccolta e il riciclaggio di alta qualità di tutte le bottiglie e le scatole riciclabili” si legge sul sito ufficiale.

Dare valore al riciclaggio

Ciò che il paese ha fatto concretamente è stato dare un forte valore economico al riciclaggio, dalla produzione al consumo, valore che non ha altrove. Oggi è spesso più economico creare nuova plastica che riciclare la vecchia, quindi senza un incentivo finanziario, perché le aziende e i consumatori dovrebbero preoccuparsi di fare la cosa giusta per l’ambiente?

“Vogliamo arrivare al punto in cui le persone si rendano conto che non stanno acquistando il prodotto, ma solo prendendo in prestito la confezione”, ha detto al Guardian Kjell Olav Maldum, CEO di Infinitum.

Dall’avvento di questo schema unico al mondo, Infinitum è stata visitata da rappresentanti di molti paesi, tra cui la Scozia, India, Cina e Australia, tutti interessati a imparare e seguire il modello norvegese.

La Germania e la Lituania sono tra i pochi paesi in grado di competere con la Norvegia, ed entrambi usano sistemi simili. Tuttavia, anche in Norvegia, c’è ancora spazio per miglioramenti. Nel 2018, Infinitum ha stimato che 150.000 bottiglie non siano state restituite, e se i consumatori lo avessero fatto, si sarebbe risparmiata l’energia necessaria a soddisfare il fabbisogno annuale di 5.600 famiglie.

Incredibile ma vero!

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Medici Usa al Congresso: vaccini pericolosi, no all'obbligo
Medici Usa al Congresso: vaccini pericolosi, no all'obbligo
(Milano)
-

La Association of American Physicians and Surgeons (Aaps) (Associazione dei medici e chirurghi americani) si oppone con forza all’interferenza federale nelle decisioni mediche, incluse quelle sui vaccini obbligatori.
La Association of American Physicians and Surgeons (Aaps) (Associazione dei...

Cina, ecco l'arma da FINE DEL MONDO
Cina, ecco l'arma da FINE DEL MONDO
(Milano)
-

L’esercito cinese sta sviluppando dei super cannoni di nuova generazione al “plasma magnetizzato“.
L’esercito cinese sta sviluppando dei super cannoni di nuova generazione al...

L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani
L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani
(Milano)
-

Centri insufficienti, mancanza di informazione, burocrazia esasperata: nonostante i dati allarmanti, chi soffre di questi problemi spesso non sa a chi chiedere aiuto per trovare una via d’uscita
Nessuno sa veramente cosa sia un disturbo alimentare finché non lo vive,...

2 ore nella natura? Ecco come si trasformano i nostri ORMONI e DNA!
2 ore nella natura? Ecco come si trasformano i nostri ORMONI e DNA!
(Milano)
-

Una passeggiata nella natura oltre a liberarci la mente e mettere in moto il corpo cambia i percorsi neuronaliin modo da migliorare nettamente la nostra salute mentale. Non è un guru a dircelo ma uno studio dell’Università di Stanford.
Steve Jobs è noto per i suoi “meeting camminati” nel parco e lo stesso anche il...

Gli insetti potrebbero scomparire in 100 anni…! Vi rendete conto di cosa stiamo combinando a questo nostro pianeta?
Gli insetti potrebbero scomparire in 100 anni…! Vi rendete conto di cosa stiamo combinando a questo nostro pianeta?
(Milano)
-

Natura: Gli insetti potrebbero scomparire completamente in 100 anni – La colpa? Pesticidi, urbanizzazione e cambiamenti climatici. Gli scienziati mettono in guardia: rischiamo un “catastrofico collasso degli ecosistemi naturali”.
Oggi più del 40% delle specie di insetti è in declino e un terzo è classificato...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati